Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

morto

Era andato a prendere il figlioletto all’asilo ma i sicari non si sono fatti alcuno scrupolo: con il volto coperto, a bordo di uno scooter, lo hanno ucciso con diversi colpi di arma fa fuoco. La vittima aveva 50 anni, si chiamava Luigi Lucenti ed era pregiudicato. Il fatto è accaduto a Scampia, nel napoletano, sotto gli occhi degli altri genitori che aspettavano all’uscita i loro piccoli , dai tre ai cinque anni. I bambini stavano provando la recita di Natale, stavano intonando le canzoncine che avrebbero dovuto poi cantare per la recita. Sono stati fatti uscire da un ingresso secondario per eviatare loro lo choc del cadavere disteso a terra. I malviventi sono scappati. Secondo gli investigatori l’omicidio Lucenti rientra nella faida di Scampia tra “girati” del clan Vaella-Grassi e “scissionisti” per il controllo del traffico di droga. Quattro giorni fa l’ultima vittima, uno scissionista, ucciso e poi abbandonato lungo la strada statale che porta a Melito. 

E’ morto, all’eta di 75 anni, Guido Mussolini, figlio di Vittorio (il primogenito di Benito Mussolini), rientrato in Italia dopo 50 anni vissuti all’estero. Capo della famiglia per diritti storici – araldici, il nipote del duce, si è spento nella sua casa romana all’età di 75 anni. Peronista, presidente onorario della Fiamma Tricolore di Pino Rauti, poi del Movimento Sociale Europeo nel 2001 fu il candidato sindaco per il Campidoglio per Forza Nuova.

Guido aveva scritto il libro: “Mussolini, l’uomo della pace” dedicato al nonno. I funerali , avranno luogo martedì 4 dicembre , nella chiesa parrocchiale di S. Roberto Bellarmino, a piazza Ungheria ore 15.

 

 


Il maltempo sconvolge l’acciaieria: crolli, danni e almeno 20 feriti. L’azienda: gravi danni all’impianto, evacuato. Traffico in tilt, lavoratore travolto da un gru. Mobilitati mezzi di soccorso. Intanto dal governo arriva il decreto per garantire la ripartenza.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Ilva: tromba d'aria, un morto e rischio di scoppio

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

E’ arrivato in fin di vita ed è morto all’ospedale di Castel San Giovanni, nel piacentino, un ragazzo di 18 anni, Gianluca Serpa, portato dal padre e dal fratello in ospedale attorno alle 2,30 della notte. E’ stato il genitore a trovarlo ferito in gravi condizioni vicino a casa a Chignolo Po, in provincia di Pavia. 

Le indagini – La dinamica è tutta da chiarira. Al momento si sa che Gianluca è stato colpito a morte da una sola coltellata al petto. I carabinieri di Pavia e di Stradella stanno cercando di ricostruire le ultime ore di vita del ragazzo, in particolare vogliono capire come ha trascorso la serata e le modalita del suo arrivo a casa. Pare, infatti, che ci siano versioni discordanti. 

La famiglia – Secondo il sito Ansa.it non si escluderebbe, secondo alcune indiscrezioni, che la vicenda possa essere maturata proprio in ambito familiare. Il padre e il fratello, infatti, sentiti nella notte dopo aver accompagnato il parente al pronto soccorso, non hanno fornito informazioni chiare e spesso si sono contraddetti. Nella famiglia della vittima, di origine calabrese, sarebbero presenti anche alcuni soggetti con precedenti.

Un diciottenne, Gianluca Serpa,è morto la scorsa notte all’ospedale di Castel San Giovanni, nel Piacentino, dove era stato accompagnato dal padre che lo aveva trovato poco prima in gravi condizioni con una ferita da taglio al petto nei pressi della propria abitazione a Chignolo Po (Pavia). Sono in corso indagini sul movente e l’autore dell’omicidio. Le indagini sono condotte dai carabinieri del Nucleo investigativo di Pavia e dalla Compagnia di Stradella.

tovato su: Il Fatto Quotidiano

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

E’ morto l’attore Larry Hagman, il mitico J.R. della serie-cult Dallas.


pubblicato da Libero Quotidiano

Addio a Larry Hagman, il mitico J.R. della serie "Dallas"

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Proprio nell’anno in cui “Dallas”, il telefilm che lo ha reso celebre in tutto il mondo facendone una delle icone degli anni ’80, è tornato sugli schermi, è morto Larry Hagman, noto a tutti come JR Ewing. L’attore californiano aveva 81 anni ed era malato da tempo. Negli anni ’90 a Hagman gli erano stati diagnosticati il cancro al fegato e la cirrosi epatica, dopo decenni di problemi con l’alcol e ieri è deceduto in seguito a complicazioni legate a un cancro in un ospedale di Dallas. Nel 1965 ha il suo primo grande successo, nei panni dell’astronauta Tony Nelson nella sitcom “Strega per amore” (I Dream of Jeannie), accanto a Barbara Eden, ruolo ricoperto fino al 1970 per un totale di 139 episodi. Nel 1978 accetta il ruolo del perfido petroliere J. R. Ewing in Dallas che proseguì per tredici anni consecutivi, fino al 1991.

 

Come dimenticare lo storico Capitan Findus, volto degli spot dei bastoncini di pesce. Lui si chiamava John Hewer ed è morto tre anni fa. Ma in realtà, prima di lui, il ruolo apparteneva all’italiano Giovanni Cattaneo, classe 1935, protagonista del primo spot con il personaggio. Molti anni son passati da quello promo e, ora, l’uomo denuncia: “Sono ridotto in miseria”. Vive a Milano in un povero alloggio insieme al suo cane”.

 


pubblicato da Libero Quotidiano

Il vero Capitan Findus? E' italiano e vive in miseria

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Non tutto il festival di Roma vien per nuocere. Eppure, strano, qui si parla di cimitero, becchini e, peggio, politica. Il nome Pinuccio Lovero vi dice qualcosa? Peggio per voi, ma potete recuperare. Becchino per vocazione, ha iniziato a lavorare nel cimitero di Mariotto, alle porte di Bitonto: per quasi un anno, il suo primo, nessuno è morto.

L’avevamo conosciuto alla Mostra di Venezia nel 2008, con Pinuccio Lovero – Sogno di una notte di mezza estate diretto da Pippo Mezzapesa: forte di uno slogan inesorabile (“Riporterò la morte a Venezia”), trovò notorietà, tv (Bonolis et alii), ma non è durata abbastanza, almeno per le ambizioni di Pinuccio. Cinque anni dopo, è tornato: al festival di Roma (Prospettive Italia), con Pinuccio Lovero Yes I Can, sempre diretto da Pippo Mezzapesa.

E’ morto l’Uomo Gatto. Dennis Avner, un veterano della Marina degli Stati Uniti, è stato trovato senza vita il 5 novembre nella sua casa a Tonopah, in Nevada. L’uomo gatto si era sottoposto a numerosi interventi per modificare il suo corpo ed assomigliare in tutto e per tutto a un felino. Amava farsi chiamare col nome indiano “Cat Stalking” ed era un discendente degli indiani d’America. Oltre ai numerosi tatuaggi (non solo sul viso: tutta la sua pelle era a strisce), si era fatto costruire le unghie lunghe, i baffi e i denti. Non si è ancora capito il motivo per il quale l’uomo si sarebbe suicidato, ma c’è chi spiega che la speculazione fatta sul suo conto sia stata troppo pressante.

Archivi