Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

Napolitano-bis

 

C’è un foglietto che, nei prossimi giorni, potrebbe diventare il centro del dibattito politico in Italia. Un foglietto che – come anticipa Pubblico, il quotidiano di Luca Telese – vuole ipotecare il Quirinale per Giorgio Napolitano. Tra le altre cose, su questo foglietto, c’è scritto che in questo momento di emergenza per il Paese “l’unico punto di equilibrio è rappresentato dalla presidenza del Repubbblica”. E che “l’elezione del Presidente della Repubblica non potrà essere oggetto di trattative oblique e improprie”. I “Giorgioboy’s” , nei prossimi giorni, avvieranno una raccolta di firme per sostenere la rielezione di Napolitano al Quirinale. C’è quindi un’area del mondo politico e intelletturale, vicino al centrosinistra, che vede nel Napolitano-bis un’àncora sicura a cui aggrapparsi per affrontare la tempesta che sta vivendo il Paese.  Napolitano ha sia in privato che in pubblico ripetuto la sua indisponibilità a proseguire, pare intenzionato a sciogliere le Camere non prima della fine di febbraio in modo che le elezioni politiche si svolgano non prima dell’inizio di aprle e sia il prossimo Capo dello Stato a nominare il prossimo premier. 

Le anticipazioni Secondo quanto scrive Pubblico il foglietto sarà lanciato da due delle più importanti riviste culturali della sinistra italiana, Mondooperaio e Reset. “In questo momento non posso dire nulla soprattutto perché, come immagina, si tratta di una questione molto delicata” dice a Pubblico il direttore Luigi Covatta. “Le posso solo dire che quest’appello lo stiamo sottoponendo ad alcuni politici ed intellettuali che stanno soprattutto nel centrosinistra. Ma anche, in qualche caso, nel centrodestra”. Sul foglietto ci sarebbe scritto nero su bianco che Giorgio Napolitano si è distinto per la sua “personalità” per la sua “prudenza” per il suo “coraggio”. 

 

Archivi