135005067 839465e5 36ee 4a4f a873 b2ddaf9f3138

Napoli, la denuncia dei medici dell’Asl 1: “Tanti i No Vax tra i nostri colleghi a psichiatria: i pazienti sono a rischio”

Covid, i No-Vax del camice bianco. Hanno ricevuto l’invito, ma la risposta è stata no: “Non voglio vaccinarmi”. A Napoli, ma non solo, quella degli operatori sanitari che rifiutano la profilassi sta diventando una situazione allarmante. Il fronte degli incerti e, soprattutto, dei contestatori che ne temono gli effetti avversi, si sta allargando. E se fino a qualche giorno fa si trattava di una sparuta schiera, adesso quelli che rifiutano sono presenti in tutte le branche. Il riscontro più receleggi di più…

235358126 fce9d5a1 0295 4fc2 ac67 467f3e9664a6

Governo, Crippa (M5s): “Accolti tutti i nostri temi. Non ci sono motivi per dire no a Draghi”

«Tutti i temi posti dal movimento sono nel programma: non vedo il motivo per dire no a questo governo». Davide Crippa, capogruppo dei 5Stelle alla Camera, ha partecipato alle consultazioni di Montecitorio. E fa una cronaca dettagliata dell’incontro con Mario Draghi che ha visto al centro la transizione ecologica ma che, per il Movimento, potrebbe chiudere una delicata transizione politica: quella da Conte al governo dell’ex capo della Bce. Rousseau permettendo. 
Un’ora di confronto che leggi di più…

Eli Lilly I nostri anticorpi monoclonali riducono la mortalita e i ricoveri del 70 1

Eli Lilly: “I nostri anticorpi monoclonali riducono la mortalità e i ricoveri del 70%”

La casa farmaceutica americana Eli Lilly ha appena pubblicato un comunicato con i risultati della sperimentazione dei suoi anticorpi monoclonali, che si chiamano bamlanivimab e etesevimab. Il risultato è stato buono: la mortalità fra i contagiati si è ridotta del 70%. Mentre il vaccino serve a stimolare l’organismo a produrre i propri anticorpi, gli anticorpi monoclonali sono “truppe” artificiali pronte all’uso, da somministrare endovena non appena si ha notizia del contagio. Diventano inutilleggi di più…

Eli Lilly I nostri anticorpi monoclonali riducono la mortalita e i ricoveri del 70

Eli Lilly: “I nostri anticorpi monoclonali riducono la mortalità e i ricoveri del 70%”

La casa farmaceutica americana Eli Lilly ha appena pubblicato un comunicato con i risultati della sperimentazione dei suoi anticorpi monoclonali, che si chiamano bamlanivimab e etesevimab. Il risultato è stato buono: la mortalità fra i contagiati si è ridotta del 70%. Mentre il vaccino serve a stimolare l’organismo a produrre i propri anticorpi, gli anticorpi monoclonali sono “truppe” artificiali pronte all’uso, da somministrare endovena non appena si ha notizia del contagio. Diventano inutilleggi di più…

Fontana La Lombardia deve passare in zona arancione basta calunnie da Roma sui nostri dati

Fontana: “La Lombardia deve passare in zona arancione, basta calunnie da Roma sui nostri dati”

“La Lombardia deve essere collocata in zona arancione. Lo evidenziano i dati all’esame della Cabina di regia, ancora riunita. Abbiamo sempre fornito informazioni corrette. A Roma devono smetterla di calunniare la Lombardia per coprire le proprie mancanze”. Il presidente della Regione Attilio Fontana attacca duramente il governo sulla questione dei dati lombardi alla base della decisione, una settimana fa, di portare la Lombardia in zona rossa fino al 31 gennaio, decisione su cui la Lombardia haleggi di più…

Covid Debellini Th Resorts Non apriremo nostri hotel per stagione invernale 1

Covid, Debellini (Th Resorts): “Non apriremo nostri hotel per stagione invernale”

Condividi: 22 gennaio 2021 Roma, 21 gen. (Labitalia) – “Visti gli ultmi Dpcm, abbiamo deciso che non apriremo assolutamente nessuno dei 9 alberghi per la stagione invernale. Le nostre strutture resteranno chiuse”. E’ l’annuncio che fa, intervistato da Adnkronos/Labitalia, Graziano Debellini, presidente di Th Resorts, il gruppo alberghiero più importante per le vacanze sulla neve oggi in Italia. E da grandi numeri anche dal punto di vista dell’occupazione visto che “d’inverno -spiega- sono cleggi di più…

Covid Debellini Th Resorts Non apriremo nostri hotel per stagione invernale

Covid, Debellini (Th Resorts): “Non apriremo nostri hotel per stagione invernale”

Condividi: 21 gennaio 2021 Roma, 21 gen. (Labitalia) – “Visti gli ultmi Dpcm, abbiamo deciso che non apriremo assolutamente nessuno dei 9 alberghi per la stagione invernale. Le nostre strutture resteranno chiuse”. E’ l’annuncio che fa, intervistato da Adnkronos/Labitalia, Graziano Debellini, presidente di Th Resorts, il gruppo alberghiero più importante per le vacanze sulla neve oggi in Italia. E da grandi numeri anche dal punto di vista dell’occupazione visto che “d’inverno -spiega- sono cleggi di più…

Governo Tajani inseguono nostri senatori ma nessun rischio di fughe

Governo: Tajani, ‘inseguono nostri senatori, ma nessun rischio di fughe’

Condividi: 16 gennaio 2021 Roma, 16 gen. (Adnkronos) – “La nostra linea è chiarissima: non sosterremo un governo delle sinistre, non abbiamo nulla in comune con loro, abbiamo valori e progetti diversi. Siamo nel centrodestra e ci muoviamo di concerto come è sempre stato. A quanto risulta a me, non ci sono problemi fra i nostri senatori. Vengono corteggiati, certo, ma non mi sembra proprio che ci siano rischi di fughe”. Lo dice Antonio Tajani, vicepresidente di Forza Italia, al Corriere deleggi di più…

I genitori gay Non siamo fantasmi vogliamo una legge per tutelare i nostri figli

I genitori gay: “Non siamo fantasmi, vogliamo una legge per tutelare i nostri figli”

Nel video la bambina abbraccia un fantasma, dolce e gentile, ma il video non è uno scherzo, un gioco, un cartone horror per i più piccoli. Quel fantasma, infatti, è una delle sue due mamme. Entrambe l’hanno desiderata, pensata, accudita fin dal primo attimo di vita, ma la mamma biologica, colei che l’ha partorita esiste per lo Stato, la società, il mondo. L’altra mamma che con Gaia, la bambina del video, non ha un legame genetico, è invece un fantasma, invisibile come l’aria, senza dileggi di più…

La rivolta dei ristoranti Basta divieti riapriamo i nostri locali

La rivolta dei ristoranti: “Basta divieti, riapriamo i nostri locali”

Una data, il 15 gennaio 2021. Un numero molto ampio di aderenti, almeno sulla carta: 30mila, 50,mila, 100mila, vedremo. Un hastag a chiudere il cerchio, come oramai sempre accade in questo mondo contemporaneo, #ioapro. O meglio #ioapro1501. Perché da quel giorno saranno, sulla carta, davvero tanti i ristoratori che sceglieranno di non attenersi più alle fasce orarie imposte loro per l’apertura al pubblico e, quale che siano le norme contenute nel prossimo Dpcm, riprendere a lavorare normalmentleggi di più…