Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

ottobre

 

Circa 900 milioni di ore di cassa integrazione da inizio anno a ottobre, con un trend di crescita che porterà il 2012 a sfondare a breve quota 1 miliardo di ore di cig, proiettando quest’anno come il secondo peggiore tra gli ultimi cinque dopo il 2010. Intanto sono ancora coinvolti al momento 510 mila lavoratori a zero ore per un taglio del reddito, al netto delle tasse, di 3,4 miliardi di euro, pari a 6.700 euro per ogni singolo lavoratore. E’ quanto si rileva dalle elaborazioni dei dati Inps da parte dell’Osservatorio Cig della Cgil Nazionale nel rapporto di ottobre. 

La politica del rigore ci ha messi ko Il segretario confederale della Cgil, Elena Lattuada commenta: “Prosegue il declino iniziato con l’esplosione della crisi e acuito dalle scelte di austerità e di rigore. Le stesse ricette contro le quali ci mobilitano, in Italia e in tutta Europa, mercoledì 14 novembre in occasione della giornata di azione indetta dalla Confederazione europea dei sindacati per il lavoro e la solidarietà contro l’austerita””.   Secondo la dirigente sindacale “ci sono delle emergenze eluse: mentre è in atto una discussione falsa e sbagliata sulla produttività, sono a rischio centinaia di migliaia di lavoratori per i tagli previsti alle risorse della cassa in deroga”.   Il rapporto della Cgil segnala come la richiesta di cassa nei primi dieci mesi dell’anno abbia superato la mole di ore concesse nello stesso periodo del 2011 per un totale pari a 895.876.683 (+10,16%), con una incidenza delle ore di cig per lavoratore occupato nel settore industriale da gennaio a ottobre pari a 124 ore per addetto. Per quanto riguarda il solo ottobre le ore di cig richieste e autorizzate sono state 102.985.994, in aumento sul mese precedente del +19,26%. 

 

Novecento milioni di ore di cassa integrazione da inizio anno a ottobre, con un previsione di crescita che porterà il 2012 a sfondare in poco tempo quota 1 miliardo di ore di cig, proiettando quest’anno come il secondo peggiore tra gli ultimi cinque dopo il 2010. Una situazione in cui sono ancora coinvolti al momento 510mila lavoratori a zero ore per un taglio del reddito, al netto delle tasse, di 3,4 miliardi di euro, pari a 6.700 euro per ogni singolo lavoratore. E’ questo il rilevamento basato sulle elaborazioni dei dati Inps da parte dell’Osservatorio Cig della Cgil Nazionale.

naturenatureEditoriale di Nature
Data di pubblicazione : 30 ottobre 2012
Traduzione di Margherita Beltrame e Mara Colzani per www.ItaliaDallEstero.info

Manovre poco chiare

Le riforme in campo scientifico hanno promesso agli scienziati italiani il rispetto e l’autonomia che meritano – non bisogna lasciare che gli esibizionismi politici rovescino il sistema che sta cercando di crescere.

Negli ultimi mesi la comunità internazionale dei ricercatori è stata sconvolta dalle sentenze di tre diversi tribunali italiani, che si sono pronunciati su argomenti in qualche modo collegati alla scienza.

I dati sono terribili e riguardano le vendite di vetture nel mese di ottobre: Maserati -72%, Ferrari -57%, Porsche -19%, Lamborghini -18%. nel frattempo la divisione del lusso Audi di Volkswagen registra un balzo del 13,9%.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Il fiasco delle auto sportive in Italia: Maserati -72%, Ferrari -57%

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Delude il dato sull’attivita’ dei servizi che rappresenta una grande parte della maggiore economia al mondo. Le attese erano per un dato di 55.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Usa: Ism non manifatturiero in calo a 54,2 in ottobre

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Il chilometro zero attenua l’emorragia del mercato italiano dell’auto che a ottobre ha registrato un calo annuale del 12,39% delle immatricolazioni a quota 116.875 veicoli che si confronta con il – 25,54% annuo di settembre, quando erano stati venduti 109.475 pezzi. “Solo grazie a un ricorso massiccio alle chilometri zero”, ha commentato il presidente di Federauto, Filippo Pavan Bernacchi, secondo il quale “a leggere questi dati viene da pensare che i Maya, quando avevano previsto la fine del mondo, si riferissero in realtà al mondo italiano degli autoveicoli”. 

Buone notizie per il Presidente dall’ultimo report pre-elezioni. Le attese erano in media per la creazione di 128 mila posti in ottobre. Il tasso di disoccupazione era sceso al 7,8% in settembre.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Usa: disoccupazione al 7,9%, 171 mila posti. Assist macro per Obama

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Il sito del Fatto Quotidiano ha registrato ad ottobre una crescita del 15% rispetto allo scorso settembre, registrando il terzo miglior risultato di sempre con 5.055.612 browser unici, 16.822.599 visite e 50.940.802 pagine viste (dati Site Census).

Si tratta quindi del terzo miglior risultato della storia del fattoquotidiano.it, dopo quelli registrati a novembre 2011, mese delle dimissioni di Silvio Berlusconi, e a maggio 2012, mese delle elezioni amministrative e del terremoto in Emilia Romagna.

Nel novembre 2011, le dimissioni di Berlusconi hanno portato il sito a toccare la vetta dei 5.468.532 browser unici, delle 19.530.302 visite e delle 66.892.948 pagine viste. Le elezioni amministrative e il terremoto in Emilia del maggio 2012, invece, hanno fatto registrare 5.117.303 browser unici, 17.450.022 visite e 55.488.270 pagine viste.

Creati piu’ posti del previsto in ottobre. Nell’Eurozona si va verso un altro trimestre di recessione. La fase di contrazione del PMI dura da 15 mesi. Grecia, riforma pensioni bocciata: giu’ l’euro. Spread scende. Fiat riprende la discesa.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Borsa Milano risale dopo il report occupazionale pre-elezioni Usa

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Polemica sull’intervista di 10 minuti della giornalista Francesca Fagnani a Karima El Mahroug, in arte Ruby, andata in onda giovedì 25 ottobre durante la prima puntata di Servizio Pubblico su La7. Sulle serate nella villa di Silvio Berlusconi ad Arcore, la protagonista del Rubygate ha detto a proposito delle ragazza: “Chi voleva, faceva…”. A una settimana di distanza, è Chi a mettere in imbarazzo il conduttore Michele Santoro: l’intervista-scoop sarebbe stata realizzata sottostando alle condizioni “pubblicitarie” dettate da Ruby e dall’azienda di cui la marocchina è diventata testimonial…


pubblicato da Libero Quotidiano

Guarda l'intervista di Ruby a Servizio Pubblico: scoop o marchetta?

Notizie del italia, economia, notizie italia

Archivi