Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

partire

A partire dal prossimo gennaio la Chiesa dovrà pagare lìimposta sui beni che hanno destinazioni commerciali. Basta con gli escamotage per aggirarla. E basta ai criteri in salsa italiana, le regole applicate devono essere quelle europee.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Consiglio di Stato: la Chiesa paghi l'Imu

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Rimini, 7 nov. – (Adnkronos) – Convocati per venerdì i vertici dell’Ilva di Taranto per verificare le loro intenzioni. Lo annuncia il ministro dell’Ambiente Corrado Clini in occasione degli Stati generali della Green Economy organizzati nell’ambito della fiera Ecomondo di Rimini. L’Ilva, spiega il ministro, “ha avuto un’autorizzazione che è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 27 ottobre e prevede un impegno importante per questa azienda affinché adegui le tecnologie di produzione ai più elevati standard europei che entreranno in vigore a partire dal 2016, ma che noi faremo partire subito”.

Dai vertici dello stabilimento di Taranto, dunque, il ministro si aspetta che “raccolgano questa sfida. L’Ilva sbaglia se si illude di continuare a produrre senza aggiornare le tecnologie”. Per questo, conclude Clini, “ho convocato i vertici dell’Ilva di Taranto per venerdì a Roma per verificare insieme il percorso che intendono seguire per rispettare quello che abbiamo prescritto con l’Autorizzazione integrata ambientale”.

Scrivo questo post dal treno freccia bianca delle 14,52, da Genova a Roma. Sono le 18,40 e siamo fermi, da almeno due ore a La Spezia. Prima di partire i controllori hanno accennato a qualcosa, ritardo, deviazione, forse, vediamo, non si sa.

Scopro, con il mio iPad, che tra La Spezia e Pisa è crollato un palo e quindi il problema riguarda la rete. Ma lo scopro io. Nessuno ci dice nulla, ma soprattutto non viene detto nulla nemmeno alle signore capotreno che non sanno cosa dirci.

Nel frecciabianca non esiste il bar e il treno ha le porte chiuse. Il simpatico anziano signore che fa drin drin con il suo carrellino può solo venderci acqua e tuc, wafer, ma non posso riempire oltremodo di biscotti i miei figli.

Entreranno subito in vigore. Contribuenti chiamati a far conto con le novita’ gia’ a partire dalla dichiarazione dei redditi 2012. Piu’ avara la pillola sul giro di vite sugli sconti Irpef. Spese sanitaria escluse, ma con questo intervento franchigia sale dagli attuali a 250 euro.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Tagli agli sconti fiscali retroattivi: in vigore già da quest'anno

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Entreranno subito in vigore. Contribuenti chiamati a far conto con le novita’ gia’ a partire dalla dichiarazione dei redditi 2012. Piu’ avara la pillola sul giro di vite sugli sconti Irpef. Spese sanitaria escluse, ma con questo intervento franchigia sale dagli attuali a 250 euro.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

Tagli agli sconti fiscali retroattivi: gia' da quest'anno

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Blitz della Guardia di finanza di Ancona nella sede dell’Assemblea legislativa delle Marche per controllare le spese dei gruppi consiliari e dei consiglieri, a partire dal 2008. Al momento nell’inchiesta non figuranoipotesi di reato, né indagati. Si tratterebbe di un ispezione conoscitiva di documenti.


pubblicato da Libero Quotidiano

Blitz della Finanza nella sede della Regione Marche

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Fuori i condannati dal Parlamento. Il ministro della Giustizia Paola Severino, riporta oggi la Repubblica, sta accellerando per approvare le delega sull’incandidabilità entro dicembre. Chi ha commesso reati ed è stato giudicato colpevole non può diventare ministro o sottosegretario.

La notizia è venuta fuori nel corso di un colloquio tra il Guardasigilli e il ministro per la Funzione pubblica Filippo Patroni Griffi sugli emendamenti anti-corruzione. Griffi dice: “Qui la sfida è far partire subito le norme sull’incandidabilità. Non si deve più andare a votare con i condannati in lista”. Risponde la Severino: “Dobbiamo farcela assolutamente”. 

Del resto in Parlamento ci sono ventisei onorevoli condannati definitivamente, l’obiettivo di Patroni Griffi è di far partire la legge delega a ridosso del voto anti-corruzione. In sostanza, se al Senato il testo passasse entro la fine di ottobre come garantito dal presidente Schifani e se la Camera riuscisse a bruciare  tempi e il governo da parte sua fosse pronto subito col decreto legislativo sulle liste pulite, si potrebbe già votare per la Regione Lazio con il decreto già scritto. 

di Marco Gorra

C’è un tempo per la politica e un tempo per le candeline. Oggi tocca alle seconde. Silvio Berlusconi saluta e monta sull’aereo, destinazione Provenza. Dove, ospite della figlia Marina, si riunirà con la famiglia per festeggiare il compleanno numero settantasei. Di politica si ricomincerà a discutere dopo il week end. E al suo ritorno, il Cavaliere si ritroverà un tavolo pieno di zeppo di pratiche inevase. A partire dall’ultima in ordine di tempo, nota ai più col nome in codice di “Monti-bis”. L’atteggiamento da tenere nei confronti del premier e della sua apertura a continuare a servire il Paese ove richiesto da un giorno è diventata la madre di tutte le questioni aperte in casa pidiellina: da questa variabile dipende tutto il resto. Le intenzioni del Cavaliere sono, al solito, insondabili. Con la pattuglia di parlamentari ricevuti giovedì sera a Palazzo Grazioli e richiedenti lumi sul capitolo Monti bis, Berlusconi non si è sbilanciato: troppe le incognite ancora da chiarire a partire dalla legge elettorale e troppo il rischio di esacerbare ulteriormente gli animi in un partito diviso com’è tra ultras del Professore e antimontiani duri per affrettarsi a prendere posizione. 

Leggi l’articolo integrale di Marco Gorra

su Libero in edicola oggi, sabato 29 settembre

Di fronte alla disperazione crescente c’è gente che parla poco e fa molto.
Le loro storie non interessano né ai media né ai partiti.
Io credo che sia importante raccontare queste storie perché sono le uniche esperienze che riescono a limitare i danni di questo assalto alla diligenza.
Queste storie ci dicono che esiste oggi uno schieramento invisibile che resiste al montare della miseria e della disperazione sociale e culturale. Questa è la nuova resistenza.
È importante che si sappia che esiste chi lotta quotidianamente opponendosi al degrado, allo spreco, alle ingiustizie, alle assurdità del sistema e costruendo isole di buon senso.

Prima di partire per Verona, il camper elettorale di Renzi è rimasto in doppia fila a cento metri da casa del sindaco bloccando per oltre un’ora un’automobilista regolarmente parcheggiato. Chi ben comincia è a metà dell’opera, soprattutto se l’automobilista è un attivista di Bersani…


pubblicato da Libero Quotidiano

Renzi, subito una gaffe: camper in doppia fila

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Archivi