Raccolta News di Economia e Finanza aggiornate in tempo reale

pornografici

Una vera e propria dipendenza, che allontana dai rapporti interpersonali e inchioda davanti al monitor: il porno sul web è una “droga” per molti adolescenti, e diventa un’ossessione per un diciottenne su dieci. E’ l’allarme lanciato dagli andrologi riuniti al X Convegno Nazionale della Società Italiana di Andrologia e Medicina della Sessualità che si svolge a Lecce. 

Un’ossessione – Il gruppo del professore Carlo Foresta, docente di Endocrinologia dell’Università di Padova, ha analizzato le conseguenze della frequentazione assidua di siti pornografici confrontando le abitudini di 2.000 adulti di età compresa tra i 20 e 35 con quelle di circa 2.000 giovani diciottenni. Negli adulti la ricerca della sessualità multimediale esprime un volontario e stimolante comportamento sessuale mentre nei giovani diciottenni la frequentazione viene vissuta come routinaria ed abituale raggiungendo nel 10% dei casi i tratti della dipendenza ossessiva. 

Anoressia sessuale – Un fenomeno allarmante, che non è privo di conseguenze per la salute degli adolescenti: nei giovani, spiegano gli esperti, la frequentazione dei siti pornografici comporta una riduzione della ricerca della sessualità reale e un importante attività di auto erotismo che in alcuni casi assume caratteristiche patologiche. Sia nei giovani che negli adulti l’eccessivo ricorso alla sessualità multimediale provoca, rispetto ai non fruitori, patologie della reazione sessuale nel 25% dei casi che si manifestano con anoressia sessuale, turbe dell’orgasmo, disfunzione erettile.

Si chiama Badabing! e si puo’ scaricare dall’App Store al prezzo di 1,99 dollari: almeno 12 mila i casi di donne e minorenni che hanno visto le proprie foto riservate finire su siti erotici.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

App 'ruba' foto sexy su Facebook, ripubblicate su siti pornografici

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Si chiama Badabing! e si puo’ scaricare dall’App Store al prezzo di 1,99 dollari: almeno 12 mila i casi di donne e minorenni che hanno visto le proprie foto riservate finire su siti erotici.

pubblicato da Wallstreet Italia
Link articolo:

App 'ruba' foto sexy su Facebook e le pubblica su siti pornografici

Notizie del italia, economia, notizie italia

Quotidiani

Il Denaro, Il Fatto Quotidiano, Libero Quotidiano

Archivi