Le perversioni del principe Andrea nelle carte desecretate del processo Epstein

LONDRA – Era già accusato di avere fatto sesso con una minorenne. Poi è saltato fuori che a costringerla ad andare a letto con lui sarebbe stato Jeffrey Epstein, allo scopo di comprometterlo per poterlo ricattare e usarlo come suo lobbista nei confronti delle autorità giudiziarie americane. Adesso sul principe Andrea saltano fuori anche presunte perversioni: “Dovevo lasciare che mi montasse sulla schiena come per cavalcarmi e voleva perfino leccarmi le dita dei piedi”, avrebbe raccontatleggi di più…

“Falso per occultamento? Si riapre il processo”. Fax sparito e Cav condannato, la bomba di Carlo Nordio

Sullo stesso argomento: 02 agosto 2020 Un fax, misteriosamente sparito, che avrebbe potuto cambiare i destini di Silvio Berlusconi nel processo Mediaset, quello in cui fu condannato da Antonio Esposito per frode fiscale. Un fax che stabiliva che i tempi della prescrizione erano più lunghi rispetto a quelli calcolati dai pm. Una vicenda torbida, di cui vi abbiamo dato conto in questo articolo, che aggiunge ulteriori sospetti su quella condanna. E sulla vicenda del fax, intervistato dal Gleggi di più…

Strage Bologna, Bolognesi: “Processo mandanti sarà complicato”

Condividi: 31 luglio 2020 Bologna, 31 ago. (Adnkronos) – di Annalisa Dall’Oca
Quarant’anni dalla strage di Bologna. Non è solo il tempo a lasciare il segno questo 2 agosto che puntuale riunisce in piazza una città che ancora ricorda, e mai dimenticherà, l’esplosione che nel 1980 devastò la stazione ferroviaria del Capoluogo emiliano-romagnolo, uccidendo 85 persone e ferendone 200. “Ci sono sviluppi dovuti, almeno in parte, al lavoro costante dell’Associazione familiari delle vittime, leggi di più…

“Colpo di scena, niente processo per Salvini”. Open Arms, scivolone al Tg2: occhio alla reazione dell’inviata

Sullo stesso argomento: 31 luglio 2020 Una gaffe clamorosa quella del Tg2. Il telegiornale delle 18.15 si apre con il risultato del voto sul caso Open Arms: “Colpo di scena!”, annuncia la giornalista Maria Antonietta Spadorcia, “respinta la richiesta di autorizzazione a procedere. Un colpo di scena, perché tutta la maggioranza, compatta, aveva annunciato la decisione di dire sì: e invece no, non è andata così”. Peccato però che si è trattato di un vero e proprio scivolone visto cleggi di più…

Open Arms, è il giorno di Salvini: al Senato il voto sull’autorizzazione a procedere. Renzi: “Sì al processo”

“Salvini non agì per interesse pubblico”. E’ la motivazione con cui il leader di Italia Viva Matteo Renzi annuncia, nell’aula del Senato, il voto del suo partito a favore dell’autorizzazione a procedere per il processo Open Arms, la nave della Ong bloccata in mare per 19 giorni nell’agosto 2019, quando era ministro dell’Interno. I renziani sciolgono così la riserva sulle loro intenzioni di voto e, smentendo alcune indiscrezioni che li dipingevano orientati per il no, mettono il leader leghistaleggi di più…

Processo ‘Ndrangheta stragista: due condanne all’ergastolo per Graviano e Filippone

La ‘Ndrangheta ha avuto un ruolo nelle stragi di mafia e nelle trattative che quelle bombe hanno dettato. Così ha stabilito la Corte d’assise di Reggio Calabria che ha condannato all’ergastolo il boss di Brancaccio Giuseppe Graviano e il mammasantissima di Melicucco, Rocco Filippone, individuati come i mandanti dei tre attentati calabresi contro i carabinieri, che fra il ’93 e il 94 sono costati la vita ai brigadieri Antonio Fava e Vincenzo Garofalo, e gravi ferite ad altri quattro militari. Pleggi di più…

Omicidio Serena Mollicone, a processo tre carabinieri, il figlio e la moglie di uno di loro

Tutti a giudizio. Dopo un’infinità di depistaggi e misteri, un processo a tre carabinieri, al figlio e alla moglie di uno dei militari, disposto dal giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Cassino, Domenico Di Croce, dovrebbe finalmente chiarire cosa è accaduto a Serena Mollicone, sparita diciannove anni fa da Arce, in provincia di Frosinone, e trovata soffocata in un boschetto. Un cold case su cui da tempo è calata un’ombra pesantissima, quella che la diciottenne possa essere statleggi di più…

Per la Iena Monteleone nessun processo sul caso Mps: che incredibile errore in udienza

Sullo stesso argomento: 23 luglio 2020 Due mesi fa  l’inviato delle Iene Antonino Monteleone era stato rinviato a giudizio per diffamazione nei confronti dell’ex consigliere di amministrazione di Banca Mps e consulente dello Ior Michele Briamonte. Il suo avvocato, Nicola Menardo, “aveva trionfalisticamente dichiarato: ‘Lo scopo di questa iniziativa giudiziaria è quello di contrastare fake news che non hanno nulla a che vedere con la verità. Affronteremo il processo con questo obleggi di più…

Nigeria, processo Eni: il pm chiede 8 anni per corruzione per l’ad Descalzi e Scaroni

MILANO –  Il procuratore aggiunto di Milano, Fabio De Pasquale ha chiesto una condanna a 8 anni di reclusione per l’amministratore delegato di Eni Claudio Descalzi per il ruolo che – l’allora numero due del gruppo petrolifero – avrebbe avuto nell’acquisto del maxi giacimento Opl 245 in Nigeria. Secondo la ricostruzione del magistrato al processo, Eni e Shell per ottenere lo sfruttamento del giacimento avrebbero pagato una maxi tangente da 1,3 miliardi di dollari arrivati a personaggi di primo pleggi di più…

Mafia: domani sentenza appello processo Capaci-bis, altro pezzo di verità sulle stragi/Adnkronos (3)

Condividi: 20 luglio 2020 (Adnkronos) – “Per dare atto dell’attività di indagine che non si ferma per l’individuazione di tutti i punti oscuri della strage di Capaci – aveva aggiunto – abbiamo ascoltato e depositato diversi verbali di vari collaboratori di giustizia. La genetista Nicoletta Resta ha ipotizzato la presenza di una donna sul cantiere di Capaci”. L’esperta giunse a questa conclusione dopo l’analisi di alcuni reperti che vennero ritrovati in una busta a 63 metri dal cratere provleggi di più…