f6c78844473f898bdf48d6f5309778b7

Covid: 805 imprese Piemonte pronte a ospitare centri vaccini

(ANSA) – TORINO, 01 APR – Sono 805 le imprese piemontesi che hanno dato la loro disponibilità per contribuire alla campagna vaccinale nazionale, rispondendo positivamente al sondaggio lanciato da Confindustria il 10 marzo scorso.    “Voglio ringraziare tutti coloro che hanno aderito a questa iniziativa. Un ulteriore grazie va ai presidenti delle associazioni territoriali, così come ai rappresentanti dei Giovani Imprenditori e della Piccola Industria di Confindustria Piemonte. Un lavoro di sleggi di più…

86ffc48f42d6c0655e65a7026db244af

Censis, imprese pronte al dopo Covid, lavoratori vedono cupo

(ANSA) – ROMA, 24 MAR – Le aziende si preparano a una corsa al recupero di fatturato e quote di mercato nel dopo Covid, mentre fra i lavoratori domina il timore. Sono le due realtà descritte dal quarto Rapporto Censis-Eudaimon sul welfare aziendale, realizzato con il contributo di Credem, Edison e Michelin, che ha sondato gli stati d’animo dei responsabili aziendali, in cui emerge voglia di fare (62,2%), speranza (33,7%) e coesione interna. Complessivamente, l’87% delle imprese guarda con ottimleggi di più…

042528481 1803f554 f509 4602 82e6 511dfc69caa4

Vaccini, “Menarini e le altre big pronte a un patto globale per produrre più dosi”

FIRENZE – Lucia Aleotti è membro del board, azionista e portavoce della sua famiglia, proprietaria della fiorentina Menarini, gruppo farmaceutico internazionale da 3,8 miliardi di fatturato e oltre 17 mila dipendenti (4 mila in Italia).
Voi sarete della partita per creare un polo italiano di produzione dei vaccini anti Covid di cui il governo sta parlando con Farmindustria?”Noi per ora osserviamo che il tema è stato finalmente posto in modo corretto dalle autorità e il dialogo avviato con Farleggi di più…

144130046 4db14a2a 3505 4fef 8eb0 4eebf7678569

Crisi in Lombardia, 15 multinazionali sono pronte alla fuga

Il dossier sul tavolo dell’assessorato regionale allo Sviluppo economico parla di almeno 15 casi di aziende multinazionali pronte a ridurre la propria presenza in Lombardia. Settori della chimica, della meccanica, della moda, del mondo bancario: una grande varietà purtroppo.
In alcuni casi viene chiusa una parte dei negozi, vedi ad esempio il caso delle catena di profumerie Douglas Italia che rinuncia a 19 punti vendita su 68 da qui a due anni; in altre si tira giù la serranda per trasferirsi leggi di più…

Bankitalia Covid pesa su Pmi ma oltre 2000 pronte a Borsa

Bankitalia: Covid pesa su Pmi ma oltre 2000 pronte a Borsa

(ANSA) – ROMA, 12 GEN – Il flusso di quotazioni in Borsa sul mercato Ai, delle Pmi italiane riprenderà appena si esauriranno gli effetti della crisi Covid che ha ridotto il bacino di aziende quotabili che resta comuque elevato e sopra le 2000 unità. E’ quanto si legge nelle ‘note Covid’ della Banca d’Italia secondo cui, in base alle simulazioni sui bilanci aziendali 2020 (che contengono gli effetti della prima ondata pandemica) e un’analoga stima per il 2021, il numero delle imprese quotabili leggi di più…

Ecco perche Renzi alza il tiro tra ministre Iv pronte a lasciare e occhi puntati sugli Usa di Biden

Ecco perché Renzi alza il tiro tra ministre Iv pronte a lasciare e occhi puntati sugli Usa di Biden

Matteo Renzi alza la tensione. Fa rinviare l’incontro di Italia Viva a Palazzo Chigi con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Scrive nella newsletter settimanale di essere pronto a ritirare la sua delegazione di ministri dal governo. Soprattutto, posta una foto, quella che lo ritrae insieme al neopresidente degli Stati Uniti Joe Biden. America is back, l’America è tornata, è lo slogan della nuova amministrazione Usa.
Caos nella maggioranza
Verifica di governo, salta l’incontro Conteleggi di più…

Coronavirus Anir mense pronte ad apertura scolastica di gennaio nonostante difficolta

Coronavirus: Anir, mense pronte ad apertura scolastica di gennaio nonostante difficoltà

Condividi: 10 dicembre 2020 Roma, 10 dic. (Labitalia) – “Incontro proficuo quello tra Anir-Confindustria (l’associazione nazionale imprese di ristorazione collettiva aderenti a Confindustria) e il ministro all’Istruzione Azzolina per fare il punto sullo stato dei servizi di refezione scolastica durante l’emergenza Covid. Un periodo che, a partire dal primo lockdown, ha messo a dura prova il comparto con una flessione dei fatturati per il 2020 pari a circa il 70% rispetto all’anno precedenteleggi di più…