025226299 25f1f48b 1e8a 4049 9e28 e69a2eb4fd69

E’ Chicago, ma sembra Palinuro: quando la pizza annulla le distanze

Vale sempre la pena raccontare una storia eccezionale. Una storia di vicinanze distanti, di triangolazioni con sei gradi di separazione da Chicago a Napoli passando per il Cilento e per amicizie storiche che rispuntano quando meno te l’aspetti, che non senti da una vita, ma che per vie incomprensibili riappaiono in momenti particolari della tua esistenza. Ma procediamo con ordine. Chicago, febbraio 2021, -18 gradi. Per scaldarsi un po’ prenoto da Spacca Napoli per provare una buona pizza napoleggi di più…

235707506 d2de84bc a880 4f80 9c3c d977a20366e5

Gambe gonfie, quando diventano un segnale d’allarme per il cuore

Quando si pensa alla salute del cuore, il pensiero corre subito alle arterie che lo irrorano. E a volte ci si dimentica che anche la circolazione venosa può essere importante in chiave di prevenzione cardiovascolare. A mettere in guardia deve essere un segnale ben preciso: il sovraccarico della circolazione venosa delle gambe che si manifesta con un edema, ovvero con gonfiore, che si crea alla caviglia e poi magari risale verso il polpaccio. Questa condizione è una sorta di “stazione” finaleggi di più…

004930937 2cfd12c5 963c 4ae3 8595 11798b8e6b37

Quando un Ateneo fa la differenza, agenda 2030 e accordi internazionali: l’Università di Pisa guarda al futuro

In aula con nuovi strumenti e una didattica innovativa per un Ateneo d’eccellenza sempre più green e proiettato verso il futuro. L’anno accademico 2021/2022 si preannuncia ricco di novità per gli studenti che sceglieranno l’Università di Pisa per i propri studi universitari.  
Un ateneo che fa la differenza 
L’Università di Pisa è il motore di un vero e proprio polo di eccellenza culturale, che vede accanto all’Università, la Scuola Normale Superiore e la Scuola Superiore Santleggi di più…

150212822 d3ee7f74 d925 4e69 9bbc 16df11d1ce64

Quando il fotografo lasciò in mutande Diana

Era una rara giornata luminosa a Londra quella in cui, nel 1980, un fotografo si aggirava per le strade di West End in cerca dell’indirizzo preciso della Young England Kindergarten, asilo nido in cui la giovane Diana Spencer lavorava come assistente. Era deciso a catturare qualche scatto della promessa sposa del principe Carlo, che allora pur non essendo un belloccio era uno degli scapoli più desiderabili del mondo all’epoca, non solo tra le ragazze di sangue blu.Arthur Edwards, questo il suoleggi di più…

121744457 6db328d9 7858 4db8 8960 1c1899bf9ca3

Quando Michele Merlo ricordava chi non c’è più: “Non aspettate domani per dire ti voglio bene”

Michele Merlo, cantante di 28 anni ed ex concorrente di Amici, è morto all’ospedale Maggiore di Bologna, dove era ricoverato. L’artista era stato sottoposto a un intervento chirurgico a seguito di un’emorragia cerebrale scatenata da una leucemia fulminate. Nato il 1° marzo 1993 in provincia di Vicenza, è diventato noto al pubblico nel 2017, quando ha partecipato alla sedicesima edizione di Amici. Il cantautore si è presentato con il nome d’arte di Mike Bird ed è stato eliminato in semifinalleggi di più…

115541502 808e3dca 3eca 4463 946b e5fa8850d1b2

Il suicidio di Seid Visina vittima di razzismo: “Quando mi vedevano citavano Mussolini, Casa Pound e ‘capitano Salvini'”

Seid Visin non è morto per un malore, ma ha scelto di togliersi la vita per il clima di razzismo che respirava in Italia: il 20enne calciatore di origine etiope adottato da bambino da una coppia di Nocera Inferiore (in provincia di Salerno) che aveva militato nelle giovanili del Milan e del Benevento ha lasciato una lettera per spiegare le ragioni del suo gesto.
L’ha diffusa sui social l’associazione “Mamme per la Pelle”, fondata dalla milanese Gabriella Nobile, per “urlare forte che se non ci leggi di più…

150710387 e847be16 d448 4f27 895c 04f5d85b45c6

Hamburger Day: quando il panino con la polpetta era un cibo di lusso

Alla parola hamburger ognuno ha una sua idea in mente. C’è chi pensa a un panino all’interno morbido e leggermente tostato fuori, lattuga fresca e croccante, pomodori dolci ben maturi e nel mezzo una succulenta polpetta schiacciata di carne di manzo ben frollata. Chi invece ha l’immagine delle versioni da fast food molto umami, un po’ omologate, col pane spugnoso, che tanto fanno gola ai ragazzini.
Di sicuro è “il cibo preferito dell’America”, ma non si pensi solo a deludenti sia pur sleggi di più…

121806830 e482f51d ac3c 4943 b637 009662e93d33

Quando si scagliò contro l’ex sindaco di Roma Alemanno: “Vergogna, così distruggi l’Opera”

https://video.repubblica.it/spettacoli-e-cultura/addio-carla-fracci-quando-si-scaglio-contro-alemanno-vergogna-cosi-distruggi-l-opera/387985/388708?rss
Copia <iframe class=”rep-video-embed” src=”https://video.repubblica.it/embed/spettacoli-e-cultura/addio-carla-fracci-quando-si-scaglio-contro-alemanno-vergogna-cosi-distruggi-l-opera/387985/388708&width=640&height=360″ width=”640″ height=”360″ frameborder=”0″ scrolling=”no”></iframe>
Copia “Vergogna, vergogna, faraleggi di più…

135505124 faca0cf5 3ba5 492e 96e3 fa9eca1eae38 21

Cause della depressione, fumo, sovrappeso, infezioni: quando a scatenarla è l’infiammazione

SARANNO gli antinfiammatori la nuova arma contro la depressione? E’ presto per dirlo, ma intanto da uno studio appena pubblicato sull’American Journal of Psychiatry arriva la conferma della relazione tra depressione e infiammazione, già ipotizzata da varie ricerche: “Questa ricerca mette un punto fermo su un interrogativo che ci ponevamo da tempo: oggi possiamo dire che nei soggetti depressi, a parità di altre condizioni, il livello di infiammazione è più elevato”, spiega lo psichiatra italileggi di più…

150503969 4024bbad 3930 41bc 97ff cde88e35f800 27

Quando Battiato giocava a calcio: contro un palo il suo naso divenne aquilino

C’entrava il calcio, nel famoso naso aquilino del maestro. Accadde quando Franco Battiato aveva tredici anni, e giocando una partitella al paese andò a sbattere contro il palo di una porta. Una botta tremenda. Suo fratello gli disse di non raccontare niente ai genitori e di andare a dormire, poi però fu troppo tardi e la frattura non si poté ricomporre. Il naso di falco di Battiato nasce così.
Lui era un grande appassionato di calcio, prima come praticante e poi come tifoso (interista ma noleggi di più…