201035037 4a200a8b b8bd 4d09 bf48 6727561319d5

Speranza: “I certificati vaccinali e di guarigione del Regno Unito sono utilizzabili in Italia come Green Pass”. Confermata mini quarantena di 5 giorni

“I certificati vaccinali e di guarigione dalla Gran Bretagna potranno essere utilizzati ai fini del Green Pass sul territorio italiano”. Lo prevede l’ordinanza firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza. È inoltre confermata la mini quarantena di 5 giorni anche dalla Gran Bretagna.
“Ho appena firmato un’ordinanza con cui si prorogano le misure restrittive relative all’ingresso in Italia da India, Bangladesh, Sri Lanka e Brasile. È confermata la quarantena di 10 giorni per i Paesi extraleggi di più…

023338989 e16fce70 e666 42e9 bfd0 efcf60735ef2

Coronavirus nel mondo, nuovo picco di contagi nel Regno Unito: 22.868, record da gennaio

L’Università di Oxford ha annunciato domenica di aver iniziato a iniettare ai volontari un vaccino sviluppato con AstraZeneca contro la variante beta (“sudafricana”) del coronavirus. Gli studi clinici servono per misurarne l’efficacia.
Nuovo picco di contagi in Gb
Nuovo picco di contagi Covid nel Regno Unito, alimentati dall’aggressiva variante Delta importata dall’India: lo certificano i dati diffusi oggi dal governo britannico con altri 22.868 casi nelle ultime 24 ore censite (su 1,2 milioni leggi di più…

122846969 5732a429 0386 405b ac5e 7682a64eb0e5

Regno Unito, documenti segreti della Difesa ritrovati a una fermata dell’autobus

Documenti classificati della Difesa britannica, contenenti anche dettagli sulla missione della nave Hms Defender, sono stati trovati a una fermata dell’autobus. A riportarlo è la Bbc, che spiega come, dopo che un funzionario ne aveva denunciato la scomparsa la settimana scorsa, sono stati rinvenuti dietro a una fermata nel Kent da un cittadino che è voluto rimanere anonimo e ha contattato appunto la Bbc. Frontiera Mar Nero, l’ultimo teatro di scontro tra Russia e Nato
di Rosalba Castellettleggi di più…

192851087 d633bd2b deee 486c 98fb 2889548fe834

Regno Unito, il ministro Hancock si dimette per lo scandalo

Il pressing sul segretario alla Salute britannico, Matt Hancock, ha portato alle sue dimissioni, arrivate sabato sera. La vicenda è esplosa con le immagini di un bacio fra lui e la presunta amante, la sua collaboratrice Gina Coladangelo, che risalirebbero al 6 maggio. L’accusa che sempre più politici gli hanno rivolto è quella della violazione delle regole di distanziamento sociale da lui stesso imposte. Londra, un’Italian connection nello scandalo del ministro della Salute
dal nostro corrileggi di più…

173607009 915635af bc22 4ec3 8cd4 3790ba8055c3 2

Per gli europei residenti nel Regno Unito ultima settimana prima della scadenza per regolarizzarsi post Brexit

LONDRA. Mancano meno di otto giorni affinché i cittadini Ue residenti nel Regno Unito possano regolarizzarsi e mantenere i diritti acquisiti, dalla Sanità pubblica alla possibilità di affittare casa e cercare un lavoro. È l’ormai famoso “Settlement Scheme”, l’unico modo per gli europei per non diventare improvvisamente irregolari. Il viceministro per l’immigrazione, Kevin Foster, ha assicurato a Repubblica di recente che verrà assicurata una “certa flessibilità” per tutti quleggi di più…

130349105 c239462b 7aa6 4315 9813 d33a72435fa4

La variante indiana fa paura. Regno Unito pronto a rinviare la fine del lockdown

Altro che ritorno alla normalità del 21 giugno: ora si teme il rinvio di un mese. Perché la variante “Delta”, ovvero quella indiana, fa davvero paura al Regno Unito, nonostante quasi metà popolazione vaccinata con due dosi e 41 milioni (su 66) con una. Ieri altri 8.125 casi di coronavirus, record da febbraio scorso. Oramai il 90% dei casi oltremanica è riconducibile al ceppo molto più contagioso della stessa variante cosiddetta “inglese” (+60%) ed è anche più resistente ai vaccini in uso,leggi di più…

120036927 2bc7f67c 3330 4dde bf37 2d628502cc44

Coronavirus nel mondo: gli Usa buttano milioni di dosi Johnson & Johnson. Regno Unito pronto a rinviare la fine del lockdown

La U.S. Food & Drug Administration ha comunicato che la Johnson & Johnson dovrà buttare milioni di dosi del suo vaccino anti-Covid che sono uscite da uno stabilimento di Baltimora in cui si sono registrati grossi problemi di produzione. Altre milioni di dosi però potranno essere usate.Secondo alcune fonti, sarebbero 10 milioni le dosi che verranno eliminate, secondo il New York Times forse anche 60 milioni. L’impianto di Baltimora non è stata ancora autorizzata a riprendere le operazleggi di più…

172356012 872fda01 991d 420d 8a66 fe11c1fdef00

G7, al via l’incontro tra Johnson e Biden: i rapporti Regno Unito-Usa e la questione dell’Irlanda del Nord al centro dei colloqui

In corso in Cornovaglia, nella località di Carbis Bay, il faccia a faccia tra Joe Biden e Boris Johnson. Da sinistra, Jill e Joe Biden, Boris e Carrie Johnson  (reuters) Biden è arrivato con la first lady Jill ed è stato accolto dal premier britannico e da sua moglie Carrie. I quattro hanno goduto della vista sulla Baia di St.Ives per poi avviarsi verso l’edificio in cui si svolge il bilaterale. Biden sbarca in Europa. “Patto tra Ue e Usa per arginare Pechino”
dal nostro corrisponleggi di più…

143152094 8b8d459a bc0d 4bac a67d 1e1418f027d0

Coronavirus nel mondo, nel Regno Unito 90% in più di contagi per variante Delta

La variante Delta (ex indiana) preoccupa il Regno Unito
Ha toccato il 90% in più il rimbalzo dei contagi Covid nel Regno Unito alimentato dalla variante Delta: una tendenza che conferma l’allerta – in particolare in alcune zone, come l’area di Manchester – sebbene partendo da un numero limitato in cifra assoluta. I dati di oggi indicano altri 6.048 casi su quasi un milione di tamponi. Ma l’effetto dei vaccini, arrivati a 69 milioni di dosi somministrate, continua per ora a frenare l’impatto leggi di più…

181520495 d134d2b5 382c 4bc3 a84c 76ee814f0b8d 1

Regno Unito, zero morti Covid per la prima volta da inizio pandemia. Ma preoccupa la variante indiana

LONDRA – Riaprire o non riaprire tutto il 21 giugno, come promesso? Questo è il problema, e il dilemma, di Boris Johnson e di tutto il governo inglese dopo una sensibile crescita nel Paese di casi della cosiddetta “variante indiana” del coronavirus, la quale sembra essere più contagiosa di altri ceppi e che difatti oramai rappresenta la stragrande maggioranza delle nuove infezioni per Covid quotidiane nel Regno Unito (circa il 60-70% del totale). Tanto che qualche esperto scientifico già parleggi di più…