O ti sacrifichi tu oppure sacrifichi lui. Retroscena Pd il governo va a sbattere. La testa del miinistro per salvare Conte

“O ti sacrifichi tu oppure sacrifichi lui”. Retroscena Pd, il governo va a sbattere. La testa del miinistro per salvare Conte

Sullo stesso argomento: Elisa Calessi 24 gennaio 2021 La situazione è complicatissima, nel Pd non ne fanno mistero. I responsabili non arrivano, il premier Giuseppe Conte teme agguati da ogni parte, la prima verifica sull’esistenza della maggioranza è su un tema – la giustizia – che è in assoluto il meno adatto per creare o giustificare convergenze. Di fronte a questo cubo di Rubrik, il Pd, ieri, ha battuto due strade. La prima è di continuare a evocare le urne, nella speranza di convleggi di più…

Mattarella ha captato voci inquietanti. Retroscena Conte sale al Quirinale. Altro che mini fiducia lo fanno fuori

“Mattarella ha captato voci inquietanti”. Retroscena, Conte sale al Quirinale. Altro che mini-fiducia: lo fanno fuori

Sullo stesso argomento: 20 gennaio 2021 Attende il premier, Sergio Mattarella. E probabilmente Giuseppe Conte salirà al Quirinale già oggi, il giorno dopo aver ottenuto una fiducia risicatissima al Senato con soli 156 sì, compresi i voti dei senatori a vita e di due forzisti. La maggioranza è fragilissima, dunque, ma l’avvocato non sembra intenzionato ad arrendersi, a rassegnare le dimissioni per poi tentare la via del Conte-ter. Nella sostanza, però, il premier vorrebbe comunque prleggi di più…

Retroscena crisi farsa e Conte Casalino spolpati Assist di Mattarella a Renzi voce dalle sacre stanze scenari clamorosi

Retroscena: crisi-farsa e Conte-Casalino spolpati? Assist di Mattarella a Renzi, voce dalle sacre stanze: scenari clamorosi

Sullo stesso argomento: 13 gennaio 2021 Non ha bluffato, Matteo Renzi. O almeno, se si tratta di un bluff ancora deve essere scoperto. Nella conferenza stampa del tardo pomeriggio, infatti, il leader di Italia Viva ha di fatto aperto la crisi di governo con il ritiro della delegazione del partito dall’esecutivo. Una mossa arrivata dopo l’apertura di Giuseppe Conte, intorno alle 17, a pochi minuti dalla conferenza di Renzi (e quando, forse, il premier aveva già in mano le dimissioni di Teleggi di più…

Non vogliamo poltrone Retroscena il no grillino alla Boschi ha di fatto aperto la crisi svelato il bluff di Renzi

“Non vogliamo poltrone”? Retroscena; il “no” grillino alla Boschi ha di fatto aperto la crisi, svelato il bluff di Renzi

Sullo stesso argomento: 12 gennaio 2021 Il Consiglio dei ministri programmato per questa sera, martedì 12 gennaio, alle 21.30 sarà decisivo per capire se davvero si aprirà la crisi di governo e soprattutto che cosa potrà comportare e come si potrà risolvere. Secondo il retroscena di Simone Canettieri sul Foglio, Matteo Renzi sarebbe intenzionato a ufficializzare lo strappo un minuto dopo il sì “tecnico” al Recovery Plan, imposto con fermezza da Sergio Mattarella. Il pressing deleggi di più…

Conte e troppo tranquillo. Renzi va ko Retroscena panico nel cuore di Italia Viva Iil premier ha un accordo nome pazzesco

“Conte è troppo tranquillo”. Renzi va ko? Retroscena, panico nel cuore di Italia Viva: “Iil premier ha un accordo”, nome pazzesco

Sullo stesso argomento: 10 gennaio 2021 Forse le cose non stanno andando come sperava Matteo Renzi. Il premier Giuseppe Conte, spiega un retroscena di Tommaso Labate sul Corriere della Sera, sembra al leader di Italia Viva “troppo sereno. Dovrebbe essere preoccupato, invece mi pare che non lo sia affatto. Magari ha già un accordo con Berlusconi, magari c’è un pezzo di Forza Italia che gli ha già garantito i voti in Parlamento che verrebbero meno senza Italia Viva. Non riesco a spiegarleggi di più…

Entro lunedi mandiamo a casa Conte. Retroscena Renzi il suo vero obiettivo chi vuole premier e con quali voti

“Entro lunedì mandiamo a casa Conte”. Retroscena Renzi, il suo vero obiettivo: chi vuole premier, e con quali voti

Sullo stesso argomento: Fausto Carioti 09 gennaio 2021 La giostra sta per ripartire. Le consultazioni sul Colle, Sergio Mattarella alla ricerca della personalità giusta cui affidare l’incarico di fare un nuovo governo, lo spettro (la speranza, per molti) di nuove elezioni. Incurante dei segnali del capo dello Stato, preoccupato dall’apertura di una crisi mentre salgono i contagi, Matteo Renzi ha deciso di staccare la spina a Giuseppe Conte. Lo ha annunciato alle sue truppe: «Entro lunedleggi di più…

Renzi favorevole ma la Meloni dice sempre no. Berlusconi un pesantissimo retroscena sul nuovo governo

“Renzi favorevole, ma la Meloni dice sempre no”. Berlusconi, un pesantissimo retroscena sul “nuovo” governo

Sullo stesso argomento: 30 dicembre 2020 Silvio Berlusconi è insofferente nei confronti dei suoi alleati, Matteo Salvini e Giorgia Meloni. “Abbiamo il peggior governo, composto da persone incapaci – ha confidato a chi lo ha sentito nei giorni di Natale -. Ma anche un’opposizione inadeguata. Salvini e la Meloni non li capisco proprio”. Come riporta Augusto Minzolini sul Giornale, il Cavaliere si sarebbe lasciato andare a un lungo sfogo con alcuni coordinatori di Forza Italia: “leggi di più…

Il presidente Tentenna ci condanna alla Troika. Bisignani retroscena choc laccusa a Sergio Mattarella

“Il presidente Tentenna ci condanna alla Troika?”. Bisignani, retroscena-choc: l’accusa a Sergio Mattarella

Sullo stesso argomento: 27 dicembre 2020 Nel mirino di Luigi Bisignani ci finisce niente meno che Sergio Mattarella, “dubito ergo sum”, “il presidente Tentenna”. L’uomo che sussurrava ai potenti, in un intervento su Il Tempo di domenica 27 dicembre, spiega che il capo dello Stato “è assalito da dubbi che gli hanno rovinato il Natale: uno di carattere costituzionale, l’altro economico, visto che per Bruxelles le risorse del Recovery Fund realmente utilizzabili sono circa 110 miliardi dleggi di più…

Ah complimenti. Retroscena dal vertice Boschi una frase per umiliare Gualtieri e il gelo siderale

“Ah, complimenti”. Retroscena dal vertice: Boschi, una frase per umiliare Gualtieri (e il gelo siderale)

Sullo stesso argomento: Elisa Calessi 23 dicembre 2020 Di task force, per ora, non si parla più, fanno sapere, trionfanti, da Italia Viva alla fine dell’incontro con Giuseppe Conte, durato più di due ore. E sui contenuti del Recovery Plan, messa da parte la bozza iniziale, se ne riparlerà la prossima settimana, quando arriveranno i contributi di tutti, a cominciare da quelli dei renziani, che porteranno un nuovo documento. Certo, i nodi politici restano intatti: Matteo Renzi chiede di rleggi di più…

Presidente Conte ha ragione la Boschi. Retroscena figura di palta al vertice ministri Pd costretti a umiliare il premier

“Presidente Conte, ha ragione la Boschi”. Retroscena: figura di palta al vertice, ministri Pd costretti a umiliare il premier

Sullo stesso argomento: 23 dicembre 2020 Non c’era Matteo Renzi all’incontro tra Giuseppe Conte e i rappresentanti di Italia Viva, ma di fatto è stato lui a orchestrare il clamoroso attacco frontale al premier e al ministro dell’Economia Roberto Gualtieri. Un retroscena del Corriere della Sera rivela come le durissime frasi di Teresa Bellanova e Maria Elena Boschi fossero parte di un copione preciso, deciso prima ancora di sapere come sarebbe andato il faccia a faccia: “Ettore (Ettore Rleggi di più…