Borsa Milano in calo 06 per Bankitalia slitta ripresa

Borsa: Milano in calo (-0,6%), per Bankitalia slitta ripresa

(ANSA) – MILANO, 15 GEN – Scende ancora l’indice principale a Piazza Affari (-0,6%), in linea con le altre principali Borse europee, mentre Bankitalia parla di ripresa robusta che slitta all’estate e taglia la stima di crescita del 2021 a +3,5%.    Poco fiduciose le banche, con lo spread risalito a 115, in una giornata in cui il responsabile del supervisory board della Bce, Andrea Enria, ha parlato di possibile deterioramento della qualità degli attivi, una volta finiti i sostegni dei governleggi di più…

Lagarde fare presto sul recovery ripresa dipende da lockdown

Lagarde, fare presto sul recovery, ripresa dipende da lockdown

L’economia dell’area euro necessità di uno stimolo monetario e di bilancio, e per la ripresa sarà essenziale fare presto con gli esborsi del recovery fund europeo. Lo ha detto la presidente della Bce Christine Lagarde al forum Reuters Next, spiegando che restano valide le stime sul Pil pubblicate dalla Bce a dicembre – +3,9% nel 2021 e +4,2% nel 2022 – ma che le previsioni dipenderanno sia dalla velocità nel predisporre lo stimolo di bilancio del pacchetto Next Generation Eu, sia dalla velocileggi di più…

Industria Anima per meccanica prevista ripresa lenta e graduale nei prossimi due anni

Industria: Anima, per meccanica prevista ripresa lenta e graduale nei prossimi due anni

Condividi: 12 gennaio 2021 Milano, 12 gen. (Adnkronos) – Il 2020 si chiude con il segno negativo per la meccanica italiana, ma le aziende si dimostrano moderatamente ottimiste per il futuro. Dall’inizio della diffusione della pandemia da Covid-19 Anima Confindustria, l’associazione del settore, ha diffuso quattro sondaggi sulle stime delle imprese dell’impatto della crisi sul fatturato aziendale. E, partendo dal primo sondaggio, continua ad attenuarsi la previsione sulle perdite del fatturaleggi di più…

Il lockdown visto dal satellite da Venezia a New York cosi la natura si e ripresa i suoi spazi

Il lockdown visto dal satellite, da Venezia a New York: così la natura si è ripresa i suoi spazi

Abbiamo smesso di muoverci e la natura ha ripreso il suo spazio, molto più velocemente di quel che era lecito aspettarsi. La fotografia che emerge dall’analisi delle immagini satellitari nel progetto Earth Data Covid-19 della Nasa sembrano dimostrare questo: sono bastate alcune settimane di lockdown perché l’inquinamento atmosferico diminuisse di un terzo e la qualità dell’acqua e dell’aria migliorasse di oltre il 40%. Ne Il mondo senza di noi, saggio scritto tredici anni fa da Alaleggi di più…

Calcio Atalanta verso ripresa incognite Gomez e infortuni

Calcio: Atalanta verso ripresa, incognite Gomez e infortuni

(ANSA) – BERGAMO, 28 DIC – Dopo cinque giorni di riposo, l’Atalanta si prepara a tornare al lavoro al Centro Sportivo Bortolotti di Zingonia, in vista dell’impegno casalingo del 3 gennaio col Sassuolo. Non mancano però le incognite per la squadra di Gian Piero Gasperini, dal recupero degli infortunati al mercato.    Sul centro sportivo orobico, come nel resto della Bergamasca, sono caduti nelle ultime ore 20 centimetri di neve. A preoccupare lo staff tecnico sono però le condizioni di Mattileggi di più…

Assobiotec Il Governo metta la ricerca al centro della ripresa

Assobiotec “Il Governo metta la ricerca al centro della ripresa”

Condividi: 27 dicembre 2020 ROMA (ITALPRESS) – “In questa giornata storica le biotecnologie confermano di essere tecnologia indispensabile per mettere la parola fine a questa lunga e devastante emergenza sanitaria. I vaccini, da oggi disponibili anche in Italia, sono infatti una nuova, indispensabile arma biotech – insieme ai diversi test molecolari e sierologici e agli anticorpi monoclonali che il settore sta mettendo a punto – per contrastare efficacemente diffusione e letalità dleggi di più…

Coronavirus economisti ottimisti sul 2021 forte ripresa con distribuzione rapida vaccino 5

Coronavirus: economisti ottimisti sul 2021, forte ripresa con distribuzione rapida vaccino (5)

Condividi: 27 dicembre 2020 (Adnkronos) – Sono invece pochi i fattori di rischio in grado di minare l’ottimismo degli economisti per il 2021. Fra questi la diffusione di nuove varianti del coronavirus in grado di rendere il vaccino inefficace e il ritorno, poco probabile, delle tensioni commerciali fra Stati Uniti e Cina. Più preoccupante, invece, un ‘taper tantrum’, una eccessiva riduzione degli acquisti di titoli da parte delle banche centrali. Un elemento che comporterebbe un’impennata leggi di più…

Coronavirus economisti ottimisti sul 2021 forte ripresa con distribuzione rapida vaccino

Coronavirus: economisti ottimisti sul 2021, forte ripresa con distribuzione rapida vaccino

Condividi: 27 dicembre 2020 Milano, 27 dic. – (Adnkronos) – Il 2021 promette di essere un anno di solida ripresa per le principali economie mondiali. Dopo un 2020 nero per l’economia, affossata dall’emergenza sanitaria, il prossimo anno ha tutte le premesse per consentire un rimbalzo tonico. Unica condizione: che il vaccino contro il Covid-19 sia distribuito rapidamente e che sia efficace, anche verso nuove varianti del virus. Alcuni economisti contattati dall’Adnkronos professano ottimismo leggi di più…

Anef sulla ripresa del turismo bianco 7 gennaio unutopia non riapriremo prima del 20 30

Anef sulla ripresa del turismo bianco: “7 gennaio un’utopia: non riapriremo prima del 20-30”

 “Aprire il 7 gennaio è un’utopia. Con una situazione sanitaria così compromessa non ha senso pensare di riaprire gli impianti. Se cala il contagio possiamo ipotizzare un’apertura tra il 20 e il 30 gennaio, non prima”. Lo ha detto Valeria Ghezzi, presidente dell’Associazione nazionale esercenti funiviari, in merito all’avvio della stagione sciistica. “Ora dobbiamo puntare ad avere un protocollo, che è fermo al Cts, poi penseremo ad individuare una data certa per la riapertura” ha aggiunto.leggi di più…

La seconda ondata Covid frena la ripresa delleconomia europea

La seconda ondata Covid frena la ripresa dell’economia europea

Condividi: 22 dicembre 2020 ROMA (ITALPRESS) – Dopo il marcato aumento nel terzo trimestre, nell’area dell’euro l’attività economica è attesa diminuire nel quarto, condizionata dall’emergenza sanitaria e dalle nuove misure di contenimento della diffusione del Covid. Così l’Euro zone economic outlook realizzato da Ifo, Istat e Kof.L’inflazione annuale si attesterà su livelli decisamente contenuti per poi accelerare progressivamente a partire dal primo trimestre del 2021.Il leggi di più…