145548595 28eb0b40 4f41 4521 a9b8 4187606a96da

Decreto sostegni, ristori per le aziende fino a 5 milioni di ricavi. Nuova proroga al 30 aprile per le cartelle fiscali

MILANO –  Prosegue il lavoro del governo sul decreto sostegni, che dovrebbe includere le misure per assistere imprese e lavoratori colpite dalla pandemia. Il cuore del provvedimento riguarda i ristori destinati alle aziende e, secondo una delle ultime bozze che circolano, prevede “un contributo a fondo perduto a favore di tutti i soggetti che svolgono attività d’impresa, arte o professione titolari di partita Iva residenti o stabiliti nel territorio dello Stato”. In particolare, si legge nel tleggi di più…

093415006 b9161eda bf6b 463a 8436 04ebc08d55cc 1

Ristori, ecco dove sono andati i contributi del dl Rilancio. Commercio e ristorazione in testa, in Lombardia la cifra maggiore

MILANO – Dai 930 milioni di euro arrivati al commercio al dettaglio, scendendo ai 630 della ristorazione per arrivare ai 13 delle imprese di assicurazione. Oltre 1,2 miliardi in Lombardia, meno di 30 milioni in Molise e 15 in Valle d’Aosta. Ecco dove sono andati i contributi a fondo perduto che il governo ha stanziato con il decreto Rilancio e l’Agenzia delle Entrate ha versato in media in 15 giorni sui conti correnti delle imprese che hanno perso fatturato a causa del Covid.
Il governo Draghi ileggi di più…

104511254 9d256d36 0bef 4b80 8de1 1d3ad25c3d4d

Misure anti-Covid, al via il consiglio dei ministri. Ristori immediati e stop agli spostamenti fra Regioni fino al 27 marzo

La lotta al Covid e la campagna vaccinale, ma anche la squadra di governo. Sono questi gli impegni che attendono Mario Draghi da oggi. Alle 10 è cominciata a Palazzo Chigi la riunione del primo consiglio dei ministri operativo durante il quale il nuovo governo varerà un decreto legge che proroga di 30 giorni il divieto di spostamento tra Regioni e indica nuove regole, tra cui la rapidità dei ristori. Regioni e governo ieri sera hanno discusso delle nuove misure che dovrebbero entrare in vigoleggi di più…

083541834 e56cfcb5 1e5e 4154 a357 1300837dc768

Ristori, cassa integrazione e blocco dei licenziamenti non bastano più: l’Italia deve creare nuove imprese

L’autore è economista del lavoro presso la Direzione per l’Occupazione, il Lavoro e gli Affari Sociali dell’Ocse a Parigi
Il 2020 è finito con 444mila occupati in meno e 482 inattivi in più. Ancora pochi se comparati alla caduta del PIL che ha vissuto l’Italia (-8,9%). Ma tantissimi rispetto alla promessa (intenibile) che “nessuno avrebbe dovuto perdere il posto di lavoro”. Per questo motivo, cogliendo l’occasione del cambio di Governo, è ora necessario passare a una fase nuova nelle politicleggi di più…

185348481 2ce14911 1b2a 4e45 ad5f 6c0e40f532a5

Cirio scrive a Draghi: “Lo sci vale 60 milioni in Piemonte, ci aspettiamo la metà in ristori”

I ricavi annuali degli impianti di sci in Piemonte ammontano a 60 milioni. La Regione chiede al Governo ristori per almeno la metà di quella cifra. E’ la richiesta formalizzata dal presidente Alberto Cirio che oggi ha scritto una lettera al presidente del consiglio Mario Draghi. 
“Ispirandoci al modello francese, ciò che chiediamo è che ne venga ristorato almeno il 50 per cento – scrive Cirio – Un ulteriore indennizzo, però, deve anche essere previsto per i costi aggiuntivi causati dalle cileggi di più…

b251dbda053e4d434a513872526c3005

Licenziamenti, ristori, Aspi, i dossier urgenti

La questione più urgente è quella dei licenziamenti: come e quanto prorogare il blocco, su cui lo incalzano i sindacati, è la prima decisione che dovrà prendere il governo Draghi, una delle più delicate mentre il Paese si trova ancora stretto tra la crisi economica e quella sanitaria. Ma da Aspi a Mps, dal destino di Alitalia a quello dell’ex Ilva, non mancano i dossier finanziari e di politica industriale che andranno seguiti passo passo fin da subito.
LICENZIAMENTI E RISTORI, SERVE UN DLleggi di più…

Proroga cartelle e decreto Ristori il governo punta a concludere

Proroga cartelle e decreto Ristori, il governo punta a concludere

ROMA – La crisi politica rischia di paralizzare l’economia anche se ieri il governo dimissionario ha fatto sapere informalmente che la prossima settimana potrebbe essere varato il decreto Ristori da 32 miliardi unificando in un unico provvedimento anche la proroga dell’invio delle cartelle fiscali e dei pignoramenti. Alla fine è molto probabile invece che si prevedano due decreti distinti: Ristori e cartelle. Anche se sul piano politico nulla può essere dato per scontato.
La realtà è che illeggi di più…

Alitalia fonti Mise domani invio richieste ristori a Ue

Alitalia: fonti Mise, domani invio richieste ristori a Ue

(ANSA) – ROMA, 26 GEN – “In accordo con l’amministrazione straordinaria di Alitalia, le richieste di indennizzi Covid verranno trasmesse domani alla Commissione Europea”. Lo fanno sapere fonti del Ministero dello sviluppo economico, spiegando che “il complesso iter procedurale è stato completato per il mese di novembre dal commissario, non appena perverrà al Mise verrà dunque trasmesso. A seguire è previsto l’invio per il mese di dicembre come da prassi”.    Prima del chiarimento italianoleggi di più…

Decreto ristori Bergamini sostegno per societa calcio a 5

Decreto ristori: Bergamini, sostegno per società calcio a 5

(ANSA) – ROMA, 25 GEN – Allargare anche alle società in sofferenza del calcio a 5 la richiesta urgente di ristori. Lo chiede al presidente della LND, Cosimo Sibilia e al presidente della Federcalcio, Gabriele Gravina, in una nota, il presidente della Divisione Calcio a 5, Luca Bergamini.    “Governo e Figc non devono dimenticarsi delle categorie in sofferenza della Divisione calcio a 5 – si legge nella nota – Il presidente della Figc Gravina e il ministro dello sport Spadafora hanno annuncialeggi di più…

Coronavirus Confartigianato Varese ristori subito per penalizzati da zona rossa

Coronavirus: Confartigianato Varese, ‘ristori subito per penalizzati da zona rossa’

Condividi: 24 gennaio 2021 Milano, 24 gen. (Adnkronos) – “Ristori subito per le attività ingiustamente penalizzate dall’errata collocazione della Lombardia in zona rossa”. A pochi giorni dalla lettera aperta inviata dal presidente di Confartigianato Varese, Davide Galli, per chiedere di prendere atto della reale situazione epidemiologica del nostro territorio, l’associazione interviene ancora “su una vicenda che assume i connotati del pasticciaccio brutto anche, e soprattutto, per il graveleggi di più…