“La bioeconomia per uscire dalla nebbia: dal riuso allo sharing, l’Italia può farcela”

Ripartire dalla bioeconomia, l’attenzione per l’ambiente e una mobilità condivisa sfruttando, con una strategia unitaria sulla spinta delle indicazioni europee, la capacità italiana di essere virtuosa per efficienza energetica, uso dei materiali e sviluppo delle biotecnologie. Solo così, ponendo la sfida della crisi climatica al centro dell’agenda politica, si potrà disegnare e progettare una Italia post Covid-19 che sia competitiva e pronta a centrare gli obiettivi dell’Agenda2030. Di questleggi di più…