Dimenticato sullo scuolabus a 6 anni, rompe il vetro ed esce

E’ stato dimenticato sul bus che lo riportava a casa da scuola ma, nonostante i suoi 6 anni, non si è scoraggiato. Ha preso il martelletto di sicurezza, ha sfondato un vetro ed è uscito. Per lui – come racconta la Tribuna di Treviso – solo un taglietto e qualche minuto di attesa su una panchina dove, notato da alune donne, ha raccontato l’accaduto ed è stato così consegnato alla madre. Il piccolo era a bordo di un mezzo pubblico che fa anche servizio per una serie di istituti scolastici a caleggi di più…

Nel Livornese, bimbo di 4 anni travolto e ucciso dallo scuolabus

Un bambino di 4 anni è morto oggi a Castagneto Carducci, frazione di Donoratico, investito dallo scuolabus sotto gli occhi della mamma e di decine di genitori che stavano andando a prendere i figli a scuola. L’incidente è accaduto poco prima delle 13 nel centro del paese in provincia di Livorno. Secondo quanto ricostruito dai primi soccorritori, il bambino era stato in sella alla sua bicicletta e sarebbe sbucato in strada tra le auto posteggiate vicino al marciapiede quando è stato investito leggi di più…

Scuolabus addio, si va tutti in auto o moto

Paura del Covid, orari di ingresso scaglionati, mezzi pubblici con capacità ridotta: con l’inizio della scuola, la mobilità degli studenti rimane uno dei nodi più critici e le oggettive difficoltà organizzative costringeranno milioni di famiglie a ripensare il modo in cui portare i figli a scuola. Un cambiamento radicale fotografato dall’indagine commissionata da Facile.it a mUp research e Norstat, realizzata su un campione rappresentativo di famiglie italiane con figli dai 2 ai 18 anni,leggi di più…

Scuolabus, obiettivo minimo 80% capienza

[Rassegna stampa] – La scuola, una volta tanto, è il tema del momento. Un’istituzione bistrattata, poco considerata, relegata a Ministero inferiore, spolpata di risorse. Andare a scuola è un diritto fondamentale, non c’è dubbio, e anche al tempo di coronavirus non si può dimenticarne il valore. Per questo la politica oggi si trova nel vortice: le scuole sono state chiuse per lockdown, con danni di ogni tipo per la crescita delle generazioni future. Tutti vogliono la riapertura, ma tra leggi di più…

Scuolabus, soluzioni contestate

[Rassegna stampa] – Andare a scuola non è mai stato così complicato: il Covid-19 sta mettendo a dura prova la politica e i suoi processi decisionali. A pochi giorni dall’inizio delle lezioni c’è una confusione davvero capillare. Non si possono fare previsioni, e pur considerando le linee guida sanitarie nessun partito vuole esporsi a rischi eccessivi. Il risultato è che tutto appare cristallizzato quando dovrebbe invece essere fluido “Le indicazioni del comitato guidato da Silvio Brleggi di più…

Coronavirus, linee guida scuolabus “Pieni per non più di 15 minuti”

Condividi: 25 agosto 2020 ROMA (ITALPRESS) – Dall’obbligo della mascherina per conducente e alunni alla sanificazione dei mezzi di trasporto almeno una volta al giorno, fino alla deroga del distanziamento di un metro nel caso in cui la permanenza degli alunni non sia superiore ai 15 minuti. Queste alcune delle linee guida, emanate dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che definiscono le “misure omogenee di sicurezza per il trasporto degli alunni” che frequentano fino aleggi di più…

Scuolabus: niente distanziamento sotto i 15 minuti. A settembre trasporto locale tornerà a fase pre Covid

Gli scuolabus potranno viaggiare con la capienza massima consentita “nel caso in cui la permanenza degli alunni nel mezzo…non sia superiore ai 15 minuti”. E’ quanto si legge in uno degli allegati all’ultimo Dpcm firmato dal premier Conte e dedicato esplicitamente alle “Linee guida per il trasporto scolastico dedicato”.  E’ inoltre consentita la deroga alla distanza di un metro “nel caso in cui sia possibile l’allineamento verticale degli alunni su posti singoli e sia escluso il posizionamentoleggi di più…

Sy, niente ergastolo: 24 anni di carcere al dirottatore dello scuolabus di Milano

15 luglio 2020 La Corte d’Assise di Milano ha condannato Osseynou Sy a 24 anni di carcere per sequestro aggravato dalle finalità terroristiche, strage, incendio, lesioni e resistenza. Sy il 20 marzo 2019 ha dirottato un bus con a bordo 50 studenti della scuola media Vailati di Crema, due professori e una bidella, all’altezza di San Donato Milanese. Il bus, fermato dai carabinieri alle porte di Milano, aveva preso fuoco mettendo a rischio la vita dei passeggeri, salvati dai miliari. 
La leggi di più…

Condannato a 24 anni l’autista dello scuolabus dirottato e incendiato: confermata l’ipotesi terrorismo

Condannato a 24 anni di carcere, come aveva chiesto la procura. Ousseynou Sy, il 47enne autista che nel marzo 2019 a San Donato Milanese ha dirottato e dato fuoco a uno scuolabus con 50 studenti delle medie di Crema, è stato condannato: era accusato di sequestro di persona, aggravato dalla finalità terroristica, strage aggravata, incendio, lesioni e resistenza, i pm Luca Poniz e Alberto Nobili avevano chiesto per lui 24 anni di carcere ipotizzando l’aggravante della finalità terroristica. La leggi di più…