202351613 7b260eb7 ced7 43b9 935b 609e3d700adc

Giustizia, no alla logica dell’uno vale uno e al sorteggio per selezionare i nuovi magistrati

ROMA – “Sorteggio”. “Metodo di scelta fondata sulla sorte”, secondo il dizionario Treccani. Quindi, nei fatti, il contrario di una scelta. Poiché a scegliere è solo il caso. Parola, il “sorteggio”,  che da tempo va di moda tra chi pensa di “sanificare” la magistratura dalle correnti. Di moda anche tra illustri giuristi. Divenuto un leit motiv, il “sorteggio”, non appena è esploso il caso Palamara.
All’ex pm era appena giunto un decreto di perquisizione e si diffondevano i dettagli del suo cleggi di più…