Sci, l’inverno del Covid: ecco come sarà salvata la stagione della neve

MILANO – Stop alla movida bianca in rifugi e après-ski, via libera a piste da sci e seggiovie. Anche per l’industria italiana del turismo invernale la sfida senza precedenti è riemergere in tempo dalla valanga del Covid. Oltre quota duemila le Alpi sono già coperte di neve: con l’esplosione della seconda ondata dei contagi, l’incubo è però non riaprire le località che in una stagione producono circa 10 miliardi di euro e da cui dipendono oltre 60 mila posti di lavoro. “Il governo – dice Valeggi di più…

Scala, per la prima volta un anno senza abbonamenti: è la stagione della grande crisi

Alla Scala non era mai successo dal 1920. Da quando Arturo Toscanini istituì l’ente autonomo che liberava il teatro dal “palchettisti”, fino ad allora proprietari dei 155 palchi del Piermarini. Salvo dopo i bombardamenti del ’43 e fino al ’46 per colpa della guerra. Per la prima volta, a causa del Covid 19, il teatro lirico più famoso del mondo quest’anno cancellerà la campagna abbonamenti. Una boccata d’ossigeno che l’anno scorso a quest’epoca aveva fruttato alle casse scaligere circa 15 milleggi di più…

WRC | Finale di stagione a Monza

La pandemia di Covid-19 ha sconvolto i calendari iridati di tutto il mondo del motorsport e inevitabilmente gli organizzatori di ogni disciplina stanno cercando di fare il possibile per limitare i danni, ricorrendo anche a soluzioni decisamente nuove e insolite. Così, mentre la Formula 1 ha riscoperto alcuni tracciato storici come il Nürburgring ed Imola e ha deciso di sperimentare un circuito solitamente dedicato alle moto come il Mugello, il mondiale WRC ha aperto le porte ad un finale di stleggi di più…

MotoGP | Morbidelli: “La mia migliore stagione”

Dopo otto gare è tempo di fare i primi bilanci, perché la MotoGP ha appena superato la metà stagione. Una stagione corta (14 Gran Premi), una classifica cortissima, con Fabio Quartararo leader grazie alla vittoria in Catalogna, che lo ha proiettato a quota 108 punti. Il Diablo sarà comprensibilmente il più entusiasta tra i piloti. Che si sono dati le pagelle di metà anno, un po’ come a scuola. Se si tolgono Franco Morbidelli e Aleix Espargaró, nessuno è totalmente soddisfatto o infelileggi di più…

Pagelle di metà stagione 2020: Alpha Tauri

59 punti in dieci gare, ma soprattutto il fatto di essere uno pari nel computo delle vittorie con la sorella maggiore Red Bull: il nome Alpha Tauri sicuramente ha portato bene sino ad ora alla ex-Toro Rosso che soprattutto con Pierre Gasly ha già scritto delle pagine bellissime in questo 2020. In più, anche Daniil Kvyat non perde occasione per dimostrare la sua proverbiale grinta, una coppia ben assortita che nel 2021 potrebbe essere rivista tra la potenziale ri-promozione del francese in Red leggi di più…

Pagelle di fine stagione 2020: Alpha Tauri

59 punti in dieci gare, ma soprattutto il fatto di essere uno pari nel computo delle vittorie con la sorella maggiore Red Bull: il nome Alpha Tauri sicuramente ha portato bene sino ad ora alla ex-Toro Rosso che soprattutto con Pierre Gasly ha già scritto delle pagine bellissime in questo 2020. In più, anche Daniil Kvyat non perde occasione per dimostrare la sua proverbiale grinta, una coppia ben assortita che nel 2021 potrebbe essere rivista tra la potenziale ri-promozione del francese in Red leggi di più…

Pagelle di metà stagione 2020: Renault

Sono passati 10 Gran Premi dall’inizio di questa strana stagione 2020 di Formula 1, ma in casa Renault sembra che si siano già vissuti due campionati diversi. Una prima parte di anno nella quale la squadra francese è apparsa piuttosto altalenante, stabilmente alle spalle non solo di Mercedes e Red Bull, ma anche di McLaren, Racing Point e Ferrari e con qualche problema di troppo legato all’affidabilità. Negli ultimi quattro GP però le monoposto di Enstone hanno fatto man bassa di punti cleggi di più…

Pagelle di metà stagione 2020: Red Bull

Isolati, distanti, quasi in un campionato a parte. Questa sembra la condizione della Red Bull e di Max Verstappen nel 2020. Il team austriaco sperava di lottare con la Mercedes, ma troppo frequentemente la RB16 non è all’altezza, sul piano delle performance, della strepitosa W11. Al tempo stesso però gli altri team sono molto distanti. Analogo il discorso per la stella Verstappen, che ha come massima ambizione provare a complicare la vita a Valtteri Bottas nella classifica piloti, dietro un leggi di più…

Pagelle di metà stagione 2020: Alfa Romeo

Quattro punti, arrivati nelle due gare più confuse e ricche di ritiri della stagione, e poco altro. Tanti problemi, tanti errori di strategia e ai box, tante difficoltà a livello di sviluppo. Certo, c’è anche il problema di una power unit Ferrari depotenziata, ma in casa Alfa Romeo le difficoltà partono da lontano, con una vettura 2020 che, come accaduto nella seconda metà della scorsa stagione, pare molto più vicina alla coda del gruppo che non alle battaglie per la zona punti. In tuttoleggi di più…

Pagelle di metà stagione 2020: Racing Point

La Racing Point sin dai test invernali ha evidenziato di essere la terza forza in pista e lo sarebbe anche in classifica costruttori senza i 15 punti di sanzione scaturiti dalle proteste presentate ufficialmente dalla Renault contro le prese dei freni ispirate a quelle della Mercedes W10, vettura alla quale i tecnici della scuderia guidata da Lawrence Stroll hanno guardato per realizzare la Pantera Rosa 2020. Nonostante prestazioni di assoluto livello al momento è arrivato ‘soltanto’ un podleggi di più…