Confindustria taglia stime Pil 2020 (-9,6%): “Faticosa risalita dopo il crollo”

Per l’Italia si prospetta una “faticosa risalita dopo il crollo” provocato dall’emergenza coronavirus “con gli investimenti e l’export che soffrono più dei consumi”, un percorso nel quale “la ripartenza del credito alle imprese è cruciale”.
È quanto scrive il Centro Studi Confindustria nell‘analisi di Congiuntura Flash, in cui si stima una caduta del Pil nel 2020 pari al 9,6%, rivisto al ribasso rispetto a fine aprile, quando la previsione era -6%. Se nel primo trimestre leggi di più…

Coronavirus, le stime: ecco quando ci saranno i ‘contagi zero’ nelle varie regioni. Le ultime? Lombardia e Marche

ROMA – Stop ai contagi da nuovo coronavirus “non prima di fine giugno in Lombardia e nelle Marche”. Le regioni del Centro-Nord in cui la diffusione di Sars-Cov-2 è iniziata prima, saranno “verosimilmente” le ultime a liberarsi dalla morsa di Covid-19. Le prime potrebbero essere Basilicata e Umbria il 21 aprile; il Lazio dovrà probabilmente attendere “almeno il 12 maggio”; Veneto e Piemonte il 21 maggio; Emilia Romagna e Toscana non ne usciranno “prima della fine di maggio”, mentre il Sud Italileggi di più…