110847537 e606a961 b82a 4ad5 b456 2884054fcccf

Festa della Liberazione, quelle svastiche sul 25 aprile

Quest’anno hanno giocato d’anticipo: le svastiche hanno iniziato a spuntare già da giorni. Le prime, due settimane fa. Svastiche per sfregiare la storia e per marchiare d’infamia il 25 aprile e la sua vigilia. Svastiche come provocazione vandalica ma anche come segno del fanatismo ideologico: una strategia liquida asimmetrica per veicolare “messaggi”, per fare proseliti e attirare nuovi militanti. Svastiche, croci celtiche, scritte razziste che, da due anni con intensità sempre maggiore, come leggi di più…

Brescia blitz fascista con svastiche e insulti durante una riunione in rete di Sinistra italiana

Brescia, blitz fascista con svastiche e insulti durante una riunione in rete di Sinistra italiana

Blitz fascista durante l’assemblea precongressuale di Sinistra italiana Brescia. Secondo la denuncia dei militanti che erano collegati via Zoom venerdì scorso, una quarantina di profili ha provato ad interrompere la riunione con “insulti, marcette fasciste, svastiche, video del duce e slogan sessisti, antimeridionalisti e xenofobi”.  “Un raid di chiaro stampo fascista, ben organizzato e strutturato fatto di profili chiaramente falsi e anonimi, il tipico coraggio di chi è solito agire nell’omleggi di più…

Svastiche e insulti antisemiti su Zoom lirruzione neofascista contro il libro sulla Shoah

Svastiche e insulti antisemiti: su Zoom l’irruzione neofascista contro il libro sulla Shoah

Insulti antisemiti, urla, minacce, svastiche, immagini di Hitler. Tutto durante la presentazione di un libro sulla memoria della Shoah e l’uso che di quella memoria si può fare oggi, come strumento di civiltà.
È accaduto oggi in diretta Zoom quando Lia Tagliacozzo – scrittrice, giornalista, autrice di “La generazione del deserto”, edito da Manni – aveva appena preso la parola per discutere della sua ultima opera in un incontro online organizzato dall’Istituto piemontese per la storia della Releggi di più…