Caos giustizia a San Marino, smantellato il pool che indagò sulle tangenti: “Emergenza democratica”

“Non mi do per vinto. La nostra determinazione ci servirà a resistere e a garantire la speranza di una giustizia che altrimenti verrebbe meno definitivamente”. Basterebbero la storia e le parole di Alberto Buriani per raccontare cosa sta succedendo a San Marino. E per capire perché alcuni magistrati denunciano la “pagina più nera della storia giudiziaria della Repubblica”. Fino a pochi giorni fa, Buriani era a capo del pool che ha scoperchiato la tangentopoli nel Titano e portato all’arresto leggi di più…

Messina, tangenti per gli appalti del Consorzio autostrade. “Familiari dei funzionari assunti nelle aziende”

Funzionari del Consorzio autostrade siciliane e imprenditori avevano creato un sistema per pilotare gli appalti riguardanti la messa in sicurezza della Messina-Palermo e della Messina-Catania. Le aggiudicazioni sarebbero state orientate verso alcune ditte, le tangenti fioccavano: le aziende che si aggiudicavano i lavori assumevano poi familiari e amici dei funzionari del Cas. Le indagini della Dia di Messina coordinate dalla procura diretta da Maurizio de Lucia hanno portato questa mattina a treleggi di più…

GM vs FCA, faccia a faccia per risolvere il caso tangenti

Mary Barra e Mike Manley, i chief executive officer rispettivamente di General Motors e di Fiat Chrysler Automobiles dovranno trovarsi faccia a faccia per cercare di trovare una soluzione a una controversia legale assai intricata. General Motors aveva accusato la dirigenza FCA di condotte illegali avvenute all’epoca della fusione tra Fiat e Chrysler, per la precisione il pagamento di tangenti da parte di Fiat verso i dirigenti sindacali che lavoravano insieme a Chrysler proprio sul contratto cleggi di più…

Tangenti e appalti truccati sulla metropolitana a Milano, 13 arresti per gare da 150 milioni: c’è anche un dirigente Atm

Tredici persone sono state arrestate dal Nucleo di polizia economico finanziaria della Gdf di Milano nell’ambito di un’inchiesta su presunte tangenti e appalti truccati. Un’altra persona è ai domiciliari. Le accuse sono di associazione a delinquere finalizzata al compimento di plurimi reati contro la pubblica amministrazione e in particolare corruzione, turbativa d’asta, peculato, abuso d’ufficio e falso in atto pubblico. Decine i presunti episodi corruttivi e di turbativa d’asta maturati in paleggi di più…

Milano: inchiesta su tangenti in appalti metro, 13 arresti (2)

Condividi: 23 giugno 2020 (Adnkronos) – Tra i soggetti coinvolti nel sistema, secondo quanto emerso dalle indagini della Procura di Milano, spiccano in particolare esponenti di Siemens Mobility, Alstom Ferroviaria, Engineering Informatica, Ceit, Gilc, Impianti Civili e Ctf Impianti, tutte società iscritte nel registro degli indagati insieme alle Ivm e Mad System, destinatarie di provvedimenti di perquisizione e sequestro in corso di svolgimento. Secondo le indagini, il metodo seguito dall’leggi di più…

Palermo, arrestato per corruzione il manager anti-tangenti. La mazzetta del 5% per gli appalti della sanità, 10 arresti

Per anni ha vissuto sotto scorta, dopo aver denunciato affari e tangenti nella sanità siciliana, adesso è lui accusato di corruzione e stamattina è finito agli arresti domiciliari. Antonino Candela, l’ex manager dell’Asp 6 di Palermo e attuale coordinatore per l’emergenza coronavirus in Sicilia, è uno dei dieci arrestati di una maxi inchiesta della procura e del comando provinciale della Guardia di finanza di Palermo che ha svelato un sistema di mazzette attorno a quattro appalti della sanitleggi di più…