163740849 b6976111 1aba 4b1a 87be 722872e7a319

Università e fondi alla ricerca. La risposta di Boeri e Perotti ai giuristi: “Ecco perché serve un dibattito sui criteri di valutazione”

Un gruppo di esimi accademici ha rivolto al presidente del Consiglio Mario Draghi un appello contro “la proposta da noi avanzata” in un articolo sui finanziamenti all’università italiana.  L’appello non è in verità di immediata esegesi. Utilizza espressioni sicuramente pregne di significato ma purtroppo di difficile interpetazione per comuni mortali come noi, quali “blocco delle risorse assentite” e loro “riattrazione”, “arbitrio argomentativo”,  “né ha pregio l’argomento”, “paradigmatica leggi di più…

153359863 c88a30f2 54b7 4226 bd18 f2a0f0191eee

Università, la risposta dei docenti a Boeri e Perotti: “Più fondi ai migliori? Così si aggravano le disuguaglianze”

No alla ghettizzazione degli Atenei. Sarebbe grave “non distribuire in modo equo i fondi destinati alle Università”. Vietato insomma impiegare i fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) per aggravare le già preoccupanti “diseguaglianze strutturali, segnatamente quella territoriale lungo la linea Nord-Sud”.
I giuristi di numerosi atenei italiani, da nord a sud, replicano alla riflessione di Tito Boeri e Roberto Perotti. E segnalano l’incostituzionalità della proposta leggi di più…

182041666 ccae774b 7043 4afa a6f8 32c0049c8d58

L’università mette a disposizione un profilo “alias” per studenti transgender, ma serve il certificato dell’Ausl

BOLOGNA – E’ polemica sulla identità “Alias” messa a disposizione dall’Università per studenti e studentesse transgender per presentarsi con il nome che hanno scelto di utilizzare invece che con quello anagrafico. Lo strumento è infatti accessibile per gli iscritti e le iscritte all’Unibo soltanto presentando “una folta documentazione che, tra l’altro, attesti la presa in carico dell’Ausl rispetto all’inizio di un percorso di affermazione di genere”. Un percorso che rischia di assimilare l’idleggi di più…

163428526 8085601b 7286 45dc a57c c7652bb9255d

Offese a Giorgia Meloni, docente sospeso per tre mesi dall’università di Siena

“Il Consiglio di amministrazione dell’Università di Siena ha accolto nella riunione di questa mattina il parere espresso dal Collegio di disciplina sulla sanzione proposta dal rettore per il professor Giovanni Gozzini e ha deliberato la sospensione del docente dall’ufficio e dallo stipendio per tre mesi”. Così annuncia l’Ateneo in merito al caso delle affermazioni sessiste sulla leader di Fdi Giorgia Meloni, pronunciate da Gozzini, docente a Siena, in una trasmissione su Controradio del 19 febleggi di più…

d3d55026a050cb9d9e3316ee742751b1

Mims: al via progetto da 4 mln, in bici stazioni-Università

(ANSA) – ROMA, 17 MAR – Realizzare o potenziare le piste ciclabili che collegano le stazioni ferroviarie alle università.    È questo l’obiettivo del decreto direttoriale del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili che dispone il finanziamento di circa 4 milioni di euro per la progettazione e realizzazione di ciclostazioni e piste ciclabili per collegare le stazioni con i poli universitari.    “E’ solo il primo progetto a cui potranno seguire ulteriori interventi conleggi di più…

101351982 7feac2be 93ea 4cab abba bc89da65282c

Anna Linda Zignego: “Così i giovani smetteranno di credere nell’università italiana”

“Sono amareggiata, delusa, ferita profondamente. Così si fa solo del male ai giovani, che smetteranno di credere nell’Università”. Nella voce di Anna Linda Zignego, associata di Medicina interna nell’ateneo fiorentino, non c’è spazio per la rabbia. C’è solo tanto rammarico verso quel mondo cui ha dedicato anima e corpo. Un po’ come se a tradirla fosse stata la persona a lei più cara al mondo. Secondo le intercettazioni raccolte nell’inchiesta sui concorsi pilotati a Medicina, laleggi di più…

202503657 d7985cdd 0103 40df b014 3417532a2a4a

Il rettore dell’Università di Bergamo: “Ecco perché è giusto vaccinare il personale universitario”

Gentile Direttore,
mi permetto di scriverLe in merito all’articolo apparso ieri sul suo giornale, a firma Tito Boeri e Roberto Perotti, e intitolato “Quei vaccini all’Università”. Le dico subito che, a differenza dei due studiosi, non intendo alimentare polemiche, ma soltanto chiarire alcuni punti e, in particolare, quello che chiama in causa la Conferenza dei Rettori della Lombardia, di cui al momento sono il presidente.
Boeri e Perotti citano giustamente il documento del Comitato Tecnico Scieleggi di più…

144721291 29a0cd4e c5b3 47ca b05b 919c3505db74

Giuseppe Conte all’università parla di: “Tutela della salute e salvaguardia dell’economia, lezioni dalla pandemia”

“Tutela della salute e salvaguardia dell’economia: lezioni dalla pandemia”: è il titolo della lectio che segna il ritorno di Giuseppe Conte all’università di Firenze dopo l’incarico di governo e prima dell’incontro con Beppe Grillo fissato per domenica a Bibbona. L’ex premier parla dal rettorato dell’università dove è tornato nei panni di professore di diritto e dove è stato accolto dal rettore Luigi Dei, mentre il M5s lo chiama a gran voce per vestire i panni di leader del Movimento. Gleggi di più…

125651235 0e19b977 3f17 4007 a1ad 9c94ec9e12fc

Giuseppe Conte, la lezione in università a Firenze e il futuro da leader del M5S

Attenti a Conte. Perché per ora rientra all’Università di Firenze, da dove cominciò la sua scalata al cielo nel 2018: “Ma è chiaro che l’esperienza in politica andrà avanti” assicurano i più vicini all’ex premier. Non sarà domani, venerdì 26 febbraio, però il giorno del lancio sulla scena nazionale, pare. Il giorno dell’incontro col rettore dell’ateneo fiorentino e poi della lectio magistralis in aula magna (ore 15.30, diretta sul sito di Repubblica e sulla pagina YouTube di Unifi) non leggi di più…

181720196 3171e32c 3f87 42e2 b0d1 31bae3cf351f

L’università italiana non eccelle, ma si difende

A voler vedere il bicchiere mezzo pieno, c’è da constatare che nel pieno dell’emergenza Covid 19 il sistema accademico nazionale si è mostrato resiliente e flessibile: nel 2020 le ore di lezione e il numero di laureati sono stati in linea con il 2019, mentre gli immatricolati sono addirittura aumentati, del 9% tra gli atenei pubblici e del 7,1% tra quelli privati. Di contro c’è che nessun ateneo italiano figura tra i primi 100 delle classifiche internazionali sulla qualità della didattica eleggi di più…