Vaccini la rabbia per i tagli. Ora faremo solo i richiami

Vaccini, la rabbia per i tagli. “Ora faremo solo i richiami”

Meno 165 mila dosi di vaccino, proprio nella settimana del piano inclinato: la più vicina al rischio terza ondata Covid. Non sono servite le proteste del commissario Arcuri, né le rimostranze dei ministri della Salute Ue contro «l’unilaterale, inaccettabile» decisione di modificare le consegne in Europa da parte di Pfizer-BioNTech. Da oggi, all’Italia si consegnano solo 397 mila e 800 dosi (calcolandone 6 per ogni fiala, anziché 5) invece delle 562.770 pattuite. E sul governo ricade lleggi di più…

Giuseppe Tornatore regista per lo spot sui vaccini anti Covid19

Giuseppe Tornatore regista per lo spot sui vaccini anti Covid19

“Arcuri mi ha convocato per chiedermi di realizzare dei piccoli spot per una campagna di sensibilizzazione sulla necessità di vaccinarsi e io ho aderito immediatamente”. Così il regista premio Oscar Giuseppe Tornatore (Nuovo cinema Paradiso) ha spiegato il suo coinvolgimento a Domenica In, nel corso della quale  è stato presentato il primo spot. “Le persone che sono ancora incerte, che dicono di non volersi sottoporre al vaccino, non vanno colpevolizzate ma comprese e aiutate”. È il conceleggi di più…

Le incognite della fase 2 ma Arcuri accelera sui vaccini agli over 80

Le incognite della fase 2, ma Arcuri accelera sui vaccini agli over 80

ROMA – Dopo la lunga riunione di ieri tra governo, commissario Arcuri e Regioni sono apparse chiare a tutti due notizie, una buona e una cattiva. La buona è che stiamo entrando nella fase 2 della campagna vaccinale: «Dopo medici e Rsa, si va tra la gente». Si comincerà a partire dal 25 gennaio, data dell’ultima consegna già calendarizzata dei vaccini, grazie anche alle dosi di Moderna. La cattiva notizia è che rischiamo di non essere pronti per la fase 2. Il commissario ha assicurato cheleggi di più…

Vaccini lannuncio di JohnsonJohnson A fine gennaio i dati sulla fase 3

Vaccini, l’annuncio di Johnson&Johnson: “A fine gennaio i dati sulla fase 3”

L’azienda Johnson & Johnson prevede di annunciare a fine gennaio i dati della fase 3 del candidato vaccino a dose singola anti Covid-19 di Janssen. Se il vaccino a dose singola si dimostrerà efficace con un buon profilo di sicurezza, l’azienda prevede di presentare una richiesta di autorizzazione per l’uso in emergenza alla Food and Drug Administration (Fda) degli Stati Uniti poco dopo, cui seguiranno altre richieste di autorizzazione in tutto il mondo.
Lo studio ha anche valutato un regimleggi di più…

Le grandi donne che stanno dietro ai vaccini per il Covid

Le grandi donne che stanno dietro ai vaccini per il Covid

Dietro ogni vaccino per il Covid c’è una grande donna. Sarah Gilbert per esempio, direttrice del gruppo di Oxford, in estate ha convinto i suoi tre gemelli a sottoporsi alla sperimentazione. Ma solo dopo aver completato gli esami del semestre. A 21 anni, studenti di biochimica, loro hanno ricevuto prima buoni voti, poi il vaccino. Un po’ di merito, se fermeremo il Covid, va però anche al marito, che da giovane abbandonò la carriera di scienziato per consentire a lei di andare avanti. E leleggi di più…

I vaccini Ci iniettano i quantum dots e rendono gli umani impuri e schiavi. I farneticanti post di una consigliera municipale

“I vaccini? Ci iniettano i quantum dots e rendono gli umani impuri e schiavi”. I farneticanti post di una consigliera municipale

“Dominio e sorveglianza mondiale grazie al 5G e alle onde elettromagnetiche”. E ancora: “Il Covid è stato creato per arrivare a comandare l’uomo dall’interno” e, nello specifico, “con un cerottino che inietterà i quantum dots” attraverso cui le persone saranno “interconnesse con la rete: sì, proprio come un elettrodomestico a distanza” per essere “telecomandati da un altro luogo”. È solo una delle tante bizzarre “ricostruzioni” pubblicate sui social da Francesca Benevento, negazionista e no-leggi di più…

Alessandro Siani Troppe varianti del virus I vaccini possono essere facilmente adattati alle mutazioni

Alessandro Siani: “Troppe varianti del virus? I vaccini possono essere facilmente adattati alle mutazioni”

“Non ho ancora ricevuto la chiamata per il vaccino, ma mi tirerei su la manica anche subito”. Alessandro Siani ha pubblicato l’articolo “Dieci motivi per cui vaccinarsi” sulla rivista The Conversation. E di quel che ha scritto, il professore dell’università di Portsmouth, vicedirettore del dipartimento di scienze biologiche, è convinto davvero. “Poi, quando avrò sviluppato l’immunità, per prima cosa mi piacerebbe tornare in Italia”.
Lei inizia il suo ragionamento su Conversleggi di più…

Coronavirus 1 medico su 4 molestato sui social haters scatenati su vaccini

Coronavirus: 1 medico su 4 molestato sui social, haters scatenati su vaccini

Condividi: 13 gennaio 2021 Roma, 13 gen. (Adnkronos Salute) – Da eroi a capri espiatori nel giro di pochi mesi, anche sui social media. Mai come in questa seconda ondata della pandemia di Covid-19 gli operatori sanitari hanno subito tante aggressioni e molestie soprattutto online: da insulti personali, che arrivano a coinvolgere anche i familiari, a vere e proprie minacce di morte o di stupro. E l’arrivo dei vaccini ha amplificato la rabbia degli haters. “In questi ultimi mesi abbiamo ricevuleggi di più…

Aggressioni online i vaccini scatenano gli haters 1 medico su 4 molestato sui social

Aggressioni online, i vaccini scatenano gli haters: 1 medico su 4 molestato sui social

Condividi: 13 gennaio 2021 Da eroi a capri espiatori nel giro di pochissimi mesi, anche sui social. Maicome in questa seconda ondata della pandemia gli operatori sanitari hanno subito tante e pesantiaggressioni e molestie soprattutto online: da insulti personali, che arrivano a coinvolgere anche ifamiliari, a vere e proprie minacce di morte o di stupro. «In questi ultimi mesi abbiamo ricevutonumerosissime segnalazioni da parte di medici e di operatori sanitari vittime di attacchi sui socialeggi di più…

Covid Iacopo Melio scrive da casa Sono ancora positivo e non sto bene. Chi puo si vaccini subito fatelo anche per me

Covid, Iacopo Melio scrive da casa: “Sono ancora positivo e non sto bene. Chi può si vaccini subito, fatelo anche per me”

La sua storia ha tenuto tutti col fiato sospeso. Iacopo Melio, consigliere regionale del Pd eletto a Firenze, affetto da disabilità e instancabile paladino dei diritti dei più fragili, tre settimane fa era stato ricoverato a Empoli per Covid e aveva dato lui stesso l’annuncio. Adesso, tornato a casa, affida a un lungo post su Facebook le sue riflessioni e lancia un invito a vaccinarsi al più presto. “Sono tornato dall’ospedale una settimana fa perché i parametri erano stabili, perciò posleggi di più…