Israele viaggio lampo di Netanyahu in Arabia Saudita con Pompeo da Mohammed bin Salman

Israele, viaggio lampo di Netanyahu in Arabia Saudita: con Pompeo da Mohammed bin Salman

GERUSALEMME – Il premier israeliano Benjamin Netanyahu, insieme al capo del Mossad Yossi Cohen, si è recato ieri sera in Arabia Saudita dove ha incontrato l’erede al trono saudita, Mohammed bin Salman (MBS) e il segretario di Stato americano Mike Pompeo, all’ultima tappa del suo tour mediorientale. L’incontro è avvenuto a Neom, la “città del futuro” sulle rive del Mar Rosso, progetto urbanistico con il quale Riad ambisce a creare la più grande smart city al mondo e per cui si vocifera di coleggi di più…

Viaggio in Italia la guida del National Geographic per scoprire i tesori del Belpaese

“Viaggio in Italia”, la guida del National Geographic per scoprire i tesori del Belpaese

ROMA – C’è un mondo a pochi chilometri da casa. Lo ha portato alla luce la pandemia, che ha costretto a viaggiare entro i confini del Paese e ora della regione, lo vuole sottolineare una rivista storica di viaggi e scoperte come National Geographic Traveler con il numero speciale “Viaggio in Italia”. La “Guida per scoprire i tesori del Belpaese” sarà in edicola giovedì 26 novembre in omaggio con il quotidiano La Repubblica ed è uno strumento prezioso per chi, in questo periodo, nonleggi di più…

Pazzini si ritira e stato un viaggio pazzesco

Pazzini si ritira “è stato un viaggio pazzesco”

(ANSA) – ROMA, 21 NOV – Le immagini dei suoi gol, le esultanze, le tante maglie indossate in carriera per “un viaggio pazzesco” Giampaolo Pazzini a 36 anni dice addio al calcio giocato: l’attaccante che ha segnato con Atalanta, Fiorentina, Samp, Inter, Milan Levante e Verona ha affidato ai social l’annuncio del suo ritiro. “Sono passati più di 30 anni da quando ci siamo conosciuti -scrive il giocatore su Instagram, che a luglio aveva salutato l’Hellas – ero un bambino la prima volta che ho streleggi di più…

Non avere paura terapia intensiva viaggio nel dolore quotidiano

“Non avere paura”: terapia intensiva, viaggio nel dolore quotidiano

BOLOGNA – Gli sussurrano: “Non avere paura”. Ma lui non può sentirli. È addormentato, a pancia in giù, un tubo lo aiuta a respirare. In cinque circondano il suo letto per un’operazione delicata: dopo 14 ore in posizione prona devono girarlo, bisogna fare attenzione a non staccarlo dalle macchine che lo tengono in vita. Si fa così per i malati più gravi. “Uno, due e tre!”, detta i tempi la dottoressa Daniela Di Luca, coordinatrice della terapia intensiva del Sant’Orsola. Ora il paziente leggi di più…

Sardegna il tampone e unodissea A 70 anni costretti a tre ore in viaggio con la febbre alta

Sardegna, il tampone è un’odissea: “A 70 anni costretti a tre ore in viaggio con la febbre alta”

OTTANTASEI chilometri, un’ora e 12 minuti di strada in macchina, più il ritorno, a 71 anni e con la febbre, per poter fare un tampone. Succede in Sardegna, zona gialla, quindi potenzialmente meno a rischio delle altre Regioni e dove il coronavirus dovrebbe essere sotto controllo. Dove però poter fare un tampone a domicilio quando si sta male risulta spesso impossibile.
Tutti i dati del monitoraggio. Ecco perché le Regioni sono in zona gialla, rossa o arancione
di Michele Bocci 10 Novembre 202leggi di più…

Attentato di Nizza viaggio a Ventimiglia dove la frontiera e un colabrodo

Attentato di Nizza, viaggio a Ventimiglia dove la frontiera è un colabrodo

VENTIMIGLIA – Ogni giorno, 100 migranti arrivano a Ventimiglia e cercano di superare il confine. Ogni giorno, la Francia ne ricaccia indietro 50. Gli altri ce la fanno. E quelli respinti ci riprovano una, due, dieci volte. E’ una corrente che non si può fermare. “I gendarmi minacciano, picchiano. Ci buttano giù dai treni in corsa, usano lacrimogeni e ci danno la caccia coi cani. Se fermano qualche minorenne, sui fogli scrivono un’altra data di nascita e lo spintonano oltre frontiera. Ma non imleggi di più…

Nizza il governo sfotte gli italiani Il viaggio del jihadista Uno sbarco autonomo

Nizza, il governo sfotte gli italiani: “Il viaggio del jihadista? Uno sbarco autonomo”

Sullo stesso argomento: Giovanni Sallusti 31 ottobre 2020 La Storia non ci giudicherà da come affronteremo la pandemia Covid, che oggi monopolizza le cronache. La Storia ci giudicherà da come affronteremo la pandemia islamista, che da anni falcia le vite di inermi cittadini europei e occidentali nelle strade, nei locali, nelle chiese delle loro città. Ecco, a quel punto sarà complicato spiegare a cotanto tribunale che noi, come comunità nazionale e prima trincea d’Europa nel Mediterraleggi di più…

Il giallo degli studenti in viaggio studio allestero Sts Education fallita che fine faranno i nostri figli

Il giallo degli studenti in viaggio studio all’estero: “Sts Education fallita, che fine faranno i nostri figli?”

«Trascorri un anno scolastico all’estero per vivere un’avventura indimenticabile!» Inizia così il sogno divenuto incubo per oltre 700 ragazzi italiani, rimasti “prigionieri” in paesi lontani, e per migliaia di genitori che all’improvviso si sono scoperti privi di qualunque informazione sul futuro dei loro figli.Questa volta a far saltare i piani di un anno di formazione lontano dall’Italia, non è stato il Covid-19 ma il fallimento improvviso della Sts Education, uno dei più granleggi di più…

Serraj a Roma un viaggio di addio mentre lOnu tratta per il nuovo governo in Libia. Accordo raggiunto per il cessate il fuoco

Serraj a Roma, un viaggio di addio mentre l’Onu tratta per il nuovo governo in Libia. Accordo raggiunto per il cessate il fuoco

ROMA – È stato quasi un viaggio di addio quello del presidente libico Fayez Serraj ieri a Roma. Il capo del Consiglio presidenziale di Tripoli ha incontrato il premier Giuseppe Conte e il ministro degli Esteri Luigi Di Maio poche settimane dopo aver annunciato che presto, quando le trattative favorite dall’Onu porteranno a un accordo politico, sarà pronto a mettersi da parte per favorire la nascita di un nuovo governo.In verità il percorso di uscita di scena di Serraj potrebbe essere ancoraleggi di più…

Un viaggio lungo 5 anni il bilancio che celebra il quinquennio di Snaitech

‘Un viaggio lungo 5 anni’, il bilancio che celebra il quinquennio di Snaitech

Condividi: 21 ottobre 2020 Roma, 21 ott. – (Adnkronos) – “Un viaggio lungo 5 anni” è il titolo del Bilancio di Sostenibilità 2019 di Snaitech che celebra il primo quinquennio della società e in cui la rendicontazione sociale si unisce alla narrazione delle attività e dei risultati ottenuti in questi anni, all’insegna della creazione di quella che l’amministratore delegato Fabio Schiavolin definisce come “una cultura unica aziendale”.
“In questo viaggio durato cinque anni un eleleggi di più…