192625184 a78ac4f0 041d 47a9 a87b 35755d5c850f

Grillo, il capo per sempre

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

192625184 a78ac4f0 041d 47a9 a87b 35755d5c850f

Lui si fa chiamare l’Elevato. E loro, le truppe del Movimento che ha fondato, lo chiamano da anni così: l’Elevato. Può dunque Beppe Grillo, che per definizione volteggia sulle teste della sua truppa terrena, accettare che il nuovo Statuto del M5S abbia una leadership normale, con criteri ispirati alla democrazia interna, alla contendibilità dei ruoli e ai normali pesi e contrappesi nei poteri di nomina e decisione? Non era una risposta difficile, ma ieri Grillo ha tolto il dubbio ai pochi che potevano coltivarlo: “Conte ha bisogno di me, non io di lui”, ha detto ieri ai parlamentari M5S sospesi nella guerra tra il capo di sempre e il capo in pectore, l’ex presidente del Consiglio…

Questo contenuto è
riservato agli abbonati

1 €/mese per 3 mesi poi 9,99 €

Attiva Ora

Tutti i contenuti del sito

3,50 €/settimanaprezzo bloccato

Attiva Ora

Tutti i contenuti del sito, il quotidiano e gli allegati in digitale



Go to Source