Coronavirus Italia, il bollettino di oggi 8 settembre: 5.923 nuovi casi e 69 decessi

Pubblicità
Pubblicità

In leggero calo la curva epidemica in Italia: i nuovi casi sono 5.923, contro i 4.720 di ieri ma soprattutto i 6.503 di mercoledì scorso, a conferma di un trend settimanale in discesa di circa il 10%. I tamponi sono 301.980, 17mila meno di ieri, tanto che il tasso di positività sale dall’1,5% al 2%. I decessi nelle 24 ore sono 69 (ieri 71), per un totale di 129.707 vittime dall’inizio dell’epidemia.

Ancora stabili le terapie intensive, una in più (ieri -7) con 38 ingressi del giorno, in tutto 564, mentre i ricoveri ordinari calano di 72 unità (ieri +5) e scendono a 4.235. E’ quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute.

VALLE D’AOSTA

In Valle d’Aosta sono stati rilevati cinque nuovi casi positivi al Covid-19. Due i guariti. Il numero dei contagiati attuali sale a 100, di cui uno ricoverato all’ospedale Parini e 99 in isolamento domiciliare. I morti dall’inizio della pandemia sono 473.

TRENTINO

Nessun decesso per Covid in Trentino, dove i nuovi positivi al molecolare sono 7, individuati tramite 485 tamponi analizzati ieri dal laboratorio di microbiologia dell’ospedale Santa Chiara di Trento, che hanno confermato anche 7 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi. Questi ultimi sono stati ben 3.159, dei quali 34 sono risultati positivi.

ALTO ADIGE

Crescono ancora i contagi da Covid-19 in Alto Adige: nelle ultime 24 ore, i laboratori dell’azienda sanitaria provinciale hanno accertato 97 nuovi casi positivi. Di questi, 57 sono stati rilevati sulla base di 1.080 tamponi pcr (di cui 282 nuovi test) e 40 sulla base di 4.580 test antigenici.

Made with Flourish

PIEMONTE

VENETO

Risale a +705 nuovi casi in 24 ore la curva dei contagi da Coronavirus in Veneto, con il totale che arriva a 459.755 malati. Due i decessi, per un totale di 11.706 da inizio pandemia.

LOMBARDIA

Class action dei senza Green Pass: “Guariti senza saperlo e vaccinati, averlo è un nostro diritto ma non ce lo danno”

FRIULI VENEZIA GIULIA

In Friuli Venezia Giulia su 9.509 test e tamponi sono state riscontrate 240 positività al Covid 19, pari al 2,52%. Nel dettaglio, su 5.528 tamponi molecolari sono stati rilevati 218 nuovi contagi con una percentuale di positività del 3,94%. Sono inoltre 3.981 i test rapidi antigenici eseguiti dai quali sono stati rilevati 22 casi (0,55%). Oggi si registra il decesso di un uomo di 89 anni di Nimis, ricoverato all’ospedale di Udine. Scendono a 12 (-1)  le persone ricoverate in terapia intensiva e sono 51 (+2) gli ospedalizzati in altri reparti.

Made with Flourish

LIGURIA

EMILIA-ROMAGNA

“Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 415.783 casi di positività, 337 in più rispetto a ieri, su un totale di 29.057 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore (1,2 per cento). La situazione dei contagi nelle province vede Bologna e Ravenna entrambe con 49 nuovi casi, seguite da Reggio Emilia (44) e Rimini (40). Poi Parma (32), Ferrara (28) e Modena (25). Quindi Forlì e Cesena (entrambe con 20 nuovi casi) e, infine, Piacenza (16) e il Circondario Imolese (14)”. Lo ha riferito la Regione nel consueto bollettino sull’emergenza: “Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 11.830 tamponi molecolari, per un totale di 5.604.534. A questi si aggiungono anche 17.227 tamponi antigenici rapidi”.  E ancora: “Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 806 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 387.273. Diminuiscono i casi attivi, cioè i malati effettivi, che oggi sono 15.114 (-477 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 14.666 (-470), il 97 per cento del totale dei casi attivi”. E infine: “Purtroppo, si registrano otto decessi: 2 a Parma (entrambi uomini, rispettivamente di 89 e 98 anni), 3 in provincia di Reggio Emilia (una donna di 82 anni e 2 uomini, rispettivamente di 91 e 92 anni), 1 a Bologna (un uomo di 87 anni), 1 a Forlì (una donna di 78 anni) e 1 a Rimini (una donna di 66 anni)”. 

TOSCANA

Altri 408 nuovi positivi (età media 40 anni, solo il 4% sopra gli 80 anni) e altri due nuovi morti per Covid in Toscana. Le vittime totali salgono a 7.045 persone dall’inizio della pandemia. I positivi totali sono 275.015 (+0,1% sul giorno precedente). I guariti sono stati 674 nelle 24 ore e rispetto ai nuovi positivi crescono tre volte di più in termini di incremento percentuale (+0,3%) , raggiungendo quota 257.791. Gli attualmente positivi sono in calo: al rilevamento di oggi sono scesi a 10.179 (-2,6% su ieri). Tra loro i ricoverati sono 448 (stabili, +1 persona su ieri il saldo giornaliero) di cui 56 in terapia intensiva (+3 persone, +5,7%).

UMBRIA

Sono stati 77 i nuovi casi Covid accertati in Umbria nelle ultime 24 ore a fronte di 146 guariti e nessun morto. Gli attualmente positivi scendono quindi a 1.508, 69 in meno.
Aumentano invece i ricoverati in ospedale, 59, due in più di martedì, sei dei quali in terapia intensiva (dato stabile).
 

LAZIO

Si è conclusa alla presenza dell’assessore alla Sanità e Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato l’odierna videoconferenza della task-force regionale per il COVID-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere, Policlinici universitari e l’ospedale Pediatrico Bambino Gesù. Oggi su 12.206 tamponi molecolari nel Lazio e 10.342 test antigenici per un totale di 22.548 test, si registrano 372 nuovi casi positivi (+18), 2 i decessi (-3), 466 i ricoverati (-15), 64 le terapie intensive (-1) e 828 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 1,6%. I casi a Roma città sono a quota 160. Stabile la pressione sulla rete ospedaliera. Lo comunica in una nota l’Assessore alla Sanità e Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

Made with Flourish

MARCHE

Nelle ultime 24 ore sono stati individuati nelle Marche 207 nuovi casi di ‘Covid-19’, l’8,4% rispetto ai 2.453 tamponi processati all’interno del percorso per le nuove diagnosi (ieri il rapporto era stato del 3,4% con 110 casi su 3.219 tamponi); per il terzo giorno consecutivo è cresciuto il tasso di incidenza cumulativo su 100 mila abitanti ed ora è a 71,33 (ieri era a 68,60). Lo si apprende dal bollettino quotidiano del Servizio sanitario regionale. Il totale dei positivi individuati dall’inizio della crisi è salito a 111.758. Sono 80 i pazienti ‘Covid-19’ assistiti nei reparti ospedalieri delle Marche, 1 più di ieri, e 10 nei pronto soccorso (-3), in attesa di un posto nei reparti ‘Covid-19’. Nelle terapie intensive ci sono 20 pazienti, nei reparti non intensivi sono in 39. Sono diventati complessivamente 105.301 i dimessi-guariti (+215). Nelle ultime 24 ore c’è stata una vittima correlata al ‘Covid-19’: una signora maceratese di 84 anni, con patologie pregresse, ricoverata presso la Residenza Valdaso. Il bilancio dall’inizio della crisi pandemica è salito a 3.054 morti, 1.714 uomini e 1.340 donne. 

 

ABRUZZO

Sono 123 (di età compresa tra 1 e 90 anni) i nuovi casi positivi al Covid registrati in Abruzzo, che portano il totale dall’inizio dell’emergenza a 79.785. Nel totale è stato inserito anche un caso risalente alle scorse settimane e precedentemente non segnalato. Il bilancio dei pazienti deceduti non registra nuovi casi e resta fermo a 2.534. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 75061 dimessi/guariti (+98 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 2190 (+26 rispetto a ieri). Nel totale sono ricompresi anche 422 casi riguardanti pazienti persi al follow up dall’inizio dell’emergenza, sui quali sono in corso verifiche.
 

MOLISE

CAMPANIA

Sono 634 i nuovi positivi al covid-19 in campania su 22.376 Test effettuati. Numeri in rialzo se confrontati con quelli di ieri dove su 14.352 Test 311 avevano dato esito positivo. Il dato odierno è fornito dall’unità di crisi della regione campania che, nel consueto bollettino ordinario, segnala anche 7 deceduti. Scende, invece, il numero dei ricoverati in terapia intensiva: oggi sono 23, ieri 26. Stabili i degenti in aree non critiche, sono 353. Tutti i dati sono aggiornati alle 23:59 di ieri, martedì 7 settembre.

Si ammala due volte di Covid, muore a 49 anni

BASILICATA

In Basilicata ci sono stati due decessi, tra i quali uno di un cittadino residente in Calabria. Nella stessa giornata sono stati processati 814 tamponi molecolari, di cui 44 sono risultati positivi, e si sono registrate 54 guarigioni. Complessivamente sono 49 le persone ricoverate, di cui 4 in terapia intensiva.

PUGLIA

In Puglia si registrano 243 nuovi casi di Coronavirus e 5 morti. L’incidenza dei nuovi casi sui 15.241 test effettuati è dell’1,6% (ieri era dello 0.9%). Su 3.978 persone attualmente positive 213 sono ricoverate in area non critica mentre 26 sono in terapia intensiva.
 

CALABRIA

Made with Flourish

SICILIA

Made with Flourish

SARDEGNA

Sale a 1.601 il bilancio delle vittime del Covid in Sardegna, aggravato da altri due decessi. Sono morti un uomo di 77 anni residente nella Città Metropolitana di Cagliari e uno di 85, nel Sud Sardegna. I nuovi casi sono 218, su un totale di 3.811 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 12.730 test. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 28 (+2 rispetto a ieri), quelli in area medica sono 226 (-6).
 

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source