Covid Italia, il bollettino del 12 dicembre: 19.215 nuovi casi e 66 decessi

Pubblicità
Pubblicità

Nelle ultime 24 ore in Italia si sono registrati 19.215 nuovi casi e 66 decessi, leggermente in calo rispetto a ieri quando c’erano stati 21.092 casi e 96 morti. Secondo il bollettino quotidiano del ministero della Salute cresce però dello 0,1 per cento il tasso di positività, da 3,7 a 3,8 per cento, alla luce del numero dei tamponi (501.815 contro i 565.077 di ieri).

I ricoverati con sintomi crescono di 158 unità (ieri +56), portando il totale a 6.697, mentre i pazienti in terapia intensiva diventano 829 (+11 rispetto a ieri) con 54 ingressi del giorno (ieri 76).

VALLE D’AOSTA

In Valle d’Aosta, nelle ultime 24 ore, sono stati rilevati 83 nuovi positivi e 71 guariti. Lo riporta il bollettino di aggiornamento diffuso dalla Regione sulla base dei dati forniti dall’usl della Valle d’Aosta. I casi testati sono stati 356. Gli attuali positivi sono 739, di cui 718 in isolamento domiciliare. Stabili a 21 i ricoveri: sono 19 nei reparti ordinari e 2 in terapia intensiva. I tamponi totali effettuati nell’ultima giornata 2.451.

TRENTINO

ALTO ADIGE

Sono 398 i nuovi casi Covid registrati in Alto Adige nelle ultine 24 ore di cui 191 da tampone molecolare e 207 da test antigenici. È quanto emerge dal bollettino dell’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige. Un decesso è stato comunicato per lo stesso arco temporale per un totale di 1.269 da inizio pandemia. Sono 92 le persone ricoverate in reparto, 71 nelle strutture private convenzionate (postacuti), 7 in isolamento nelle strutture di Colle Isarco e 20 in terapia intensiva. I nuovi guariti sono 541.

Richard Hatchett: “Immunizziamo presto l’Africa per evitare altre varianti. Il prossimo vaccino va fatto in 100 giorni”

PIEMONTE

Terapie intensive stabili, in Piemonte, dove nelle ultime 24 ore si sono registrati solo due ricoveri da Covid in più, mentre compiono ancora un balzo in avanti i pazienti nei reparti ordinari: sono 548, 40 in più rispetto a ieri. L’Unità di crisi regionale registra anche 1.206 nuovi positivi, il 3,3% di 36.610 tamponi eseguiti; gli asintomatici sono 815 (67,6%).

Nessun nuovo decesso, i guariti sono 526, mentre le persone in isolamento domiciliare sono 17.493 e gli attualmente positivi sfonda quota 18mila (18.089). Dall’inizio della pandemia, dunque, il Piemonte ha registato 417.742 positivi, i decessi rimangono 11.916 e i guariti diventano 387.737.

VENETO

Sono 3.271 i nuovi positivi Covid registrati in Veneto nelle ultime 24 ore, dato che porta a 552.021 il totale dei contagiati e a 49.241 i pazienti attualmente positivi. I deceduti sono 4, facendo salire il totale dei morti da inizio pandemia a quota 12.055.  Sono 803 i malati ricoverati in area non critica (nessuna variazione rispetto a ieri) e 125 quelli in area critica (-2).

LOMBARDIA

Made with Flourish

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 5.830 tamponi molecolari sono stati rilevati 640 nuovi contagi, con una percentuale di positività del 10,98 per cento. Sono inoltre 12.836 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 63 casi (0,49%). Nella giornata odierna si registrano i decessi di sette persone: una donna di 86 anni di Trieste deceduta in ospedale, un uomo di 85 anni di Trieste deceduto in ospedale, un uomo di 80 anni di Pordenone deceduto in ospedale, una donna di 79 anni di Trieste deceduta in ospedale, una donna di 79 anni di San Dorligo della Valle deceduta in una Rsa, una donna di 75 anni di Porcia deceduta in ospedale, un uomo di 72 anni di Trieste deceduto in ospedale.

Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 27, mentre i pazienti in altri reparti sono 294. Lo comunica il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Per quanto riguarda il sistema sanitario regionale, è stata rilevata la positività di sette persone: un infermiere, un medico e un operatore socio sanitario nell’Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontina; un autista e un assistente sociale nell’Azienda sanitaria universitaria Friuli centrale; un infermiere e un operatore socio sanitario nell’Azienda sanitaria universitaria Friuli occidentale.

E’ stato infine rilevato un caso tra gli ospiti delle residenze per anziani presenti in regione (Trieste) e due tra gli operatori all’interno delle strutture stesse (Trieste, San Dorligo della Valle).

LIGURIA

EMILIA-ROMAGNA

In Emilia-Romagna dall’inizio della pandemia si sono registrati 474.585 casi di positività, 1.973 in più rispetto a ieri, su un totale di 29.773 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 6,6%. I decessi sono stati 14.

Alle ore 15 sono state somministrate complessivamente 7.768.318 dosi di vaccino; sul totale sono 3.576.480 le persone che hanno completato il ciclo vaccinale. Le terze dosi sono 806.838. Il 91% dei cittadini vaccinabili ha ricevuto almeno la prima dose. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 39,4 anni.
I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 85 (-3), 946 quelli negli altri reparti Covid (+18).

Made with Flourish

TOSCANA

Si registrano altri 831 casi di Covid-19 (quasi cento meno di ieri) in Toscana e il numero delle persone al momento positive si aggiorna, in crescita del 5 per cento, a 12.907. L’età media dei pazienti è di 40 anni. Aumentano i posti letto occupati negli ospedali – 342 in tutto, diciannove in più rispetto a ieri – ma diminuiscono le persone, tra i pazienti, che sono ricoverate in terapia intensiva (47, due in meno). Cinque sono i decessi che si aggiungono con il nuovo bollettino: quattro uomini e una donna, con un’età media di 73,6 anni.

I dati, accertati a mezzogiorno di oggi sulla base delle richieste della Protezione civile nazionale, sono quelli che quotidianamente misurano l’andamento dell’epidemia nella regione. Salgono dunque a 309.842 i casi di positività al coronavirus complessivamente confermati dall’avvio dell’emergenza sanitaria scoppiata a febbraio 2020, cresciuti dello 0,3 per cento rispetto al giorno precedente:  le persone guarite  nelle ultime ventiquattro ore, tutte guarigioni virale con tampone negativo, sono invece 210 e portano il totale a 289.481 (il 93,4 per cento di tutti i contagi accertati).

UMBRIA

LAZIO

“Oggi nel Lazio su 15.878 tamponi molecolari e 26.426 tamponi antigenici per un totale di 42.304
tamponi, si registrano 1.965 nuovi casi positivi (+220). Sono 3 i decessi (-7), 782 i ricoverati (+8), 112 le terapie intensive (+4) e +1.015 i guariti. il rapporto tra positivi e tamponi è al 4,6%.”. Lo rende noto l’assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D’Amato. “I casi a Roma città sono a quota 816”, aggiunge.

Made with Flourish

MARCHE

Nelle Marche sfiorano i 600 (595) i casi di positività al coronavirus in un giorno e l’incidenza supera per la prima volta nell’ultima ondata pandemica quota 200 (200,41 contro 192,35 di ieri e 184,36 del giorno prima). Lo fa sapere l’Osservatorio epidemiologico della Regione: si rileva per i contagi un rimbalzo confermato da tre giorni, tra i quali un primo giorno di assestamento, con pochi referti, ma i due consecutivi ribadiscono il trend di aumento dell’incidenza. Le fasce d’età con più casi sono quelle tra 25-44 anni (149 casi) e 45-59 (125); 161 in un giorno i contagi tra giovani di età compresa tra 0 e 18 anni.

Il totale di tamponi eseguiti è 6.448 (3.731 nel percorso diagnostico di screening e 2.717 nel percorso guariti, per una percentuale di positivi del 15,9%); si aggiungono 1.886 test antigenici tra i quali sono stati riscontrati 213 positività. Il 54% dei casi positivi generali è vaccinato, il 46% non è vaccinato; ma l’incidenza di positivi su 100 mila abitanti (considerato che oltre l’80% di vaccinabili ha avuto almeno due dosi di vaccino nella regione) è 29,18 tra i vaccinati e 67,92 tra chi non si è sottoposto a vaccinazione.

ABRUZZO

MOLISE

Made with Flourish

CAMPANIA

BASILICATA

Ci sono 88 nuovi contagi in Basilicata. Sono emersi ieri a fronte di 921 tamponi molecolari per la ricerca del Covi-19  processati. Sempre ieri registrati 16 guariti. E’ quanto fa sapere la task force regionale. Al momento le persone ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 21, di cui una sola in terapia intensiva al  “Madonna delle Grazie” di Matera. Al momento, nessun decesso segnalato.

PUGLIA

Su 18.879 test eseguiti in Puglia sono 436 le persone risultate positive al Covid 19, con un tasso di positività del 2,3%, in lieve aumento rispetto al 2,2% di ieri. Una persona è morta. Sono 5.454 le persone attualmente positive, 129 quelle ricoverate in area non critica (ieri erano 127), 17 in terapia intensiva. Questa la suddivisione per provincia: nel Barese 145, nella Bat 10, nel Brindisino 96, nel Foggiano 87, in provincia di Lecce 86, nel Tarantino 5, altri 5 residenti fuoci regione e 2 di provincia in via di definizione.
Complessivamente, dall’inizio della pandemia, sono 283.496 i pugliesi contagiati dal Covid e 6.914 i decessi.

Vaccini, Iss, dopo 5 mesi forte calo dell’efficacia: dal 74 al 39%

CALABRIA

SICILIA

SARDEGNA

In Sardegna si registrano 144 ulteriori casi confermati di positività al Covid, sulla base di 1921 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 7020 tamponi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 6 (stesso numero di ieri). I pazienti ricoverati in area medica sono 96 ( 3 in più di ieri). Sono 3205 i casi di isolamento domiciliare ( 93 in più di ieri). Si registra il decesso di una donna di 79 anni residente nella provincia di Nuoro.

Vaccini, Iss, dopo 5 mesi forte calo dell’efficacia: dal 74 al 39%

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source