Voto in Cile. L’augurio di Salvini: “Spero vinca il candidato di destra Kast per un futuro di ordine”

Pubblicità
Pubblicità

In Cile si svolge oggi il ballottaggio per le elezioni presidenziali e Matteo Salvini fa propaganda per l’ultraconservatore Kast. La votazione vede contrapporsi il riformista di sinistra Gabriel Boric e l’ultraconservatore Jose’ Kast. Sono le elezioni piu’ significative dal ritorno della democrazia. Dopo un trentennio di alternanza di governi di centrosinistra e centrodestra, il Paese sudamericano sara’ di fatto governato dal presidente piu’ di sinistra che abbia avuto dall’epoca di Salvador Allende (1970-1973) o da quello piu’ di destra dal ritorno della democrazia dopo la dittatura di Augusto Pinochet (1973-1990). L’esito della votazione e’ inoltre tra i piu’ incerti. Negli ultimi sondaggi Boric figura in leggero vantaggio su Kast, ma tenendo conto di un potenziale margine di errore del 2-3 per cento si tratta in realta’ di una situazione di “pareggio tecnico”. Ancora alto inoltre il numero di indecisi in grado di spostare l’ago della bilancia, attestato attorno al 25 per cento.

Elezioni in Cile, si va al ballottaggio Kast-Boric: il nostalgico di Pinochet contro il leader della protesta giovanile

In Italia Kast ha trovato un suo grande sostenitore in Matteo Salvini. “Il Cile sceglie: mi auguro che vinca Kast perché il Paese abbia ordine e sicurezza”. Ma il Pd repilica: “Il padre di Kast era un nazista”.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source