Coronavirus Italia, il bollettino di oggi: 3.908 nuovi casi in Italia e 39 morti

Pubblicità
Pubblicità

Sono 3.908 nuovi casi  di positività regfistrati nelle ultime 24 ore in Italia. Mentre i decessi ammontano a 39.Sono 491.574 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 487.218. Il tasso di positività è allo 0,79%, stabile rispetto a ieri. Sono 338 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid in Italia, 5 in meno rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute sono 20 (ieri 22). I
ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 2.455, rispetto a ieri 12 in più.

VALLE D’AOSTA

Pur nell’ambito di numeri assoluti ancora piccoli, si registra un’impennata di ricoverati per Covid-19 in Valle d’Aosta. Secondo il bollettino diramato oggi da Regione e Usl, all’ospedale Parini di Aosta sono 7 i pazienti odierni, più del doppio rispetto ai 3 segnalati ieri. Resta comunque vuota la terapia intensiva. In crescita anche i positivi attuali che, con 8 nuovi casi a fronte di 3 guarigioni, salgono a 98.

TRENTINO

ALTO ADIGE

PIEMONTE

Sono stabili, in Piemonte, i ricoveri da Coronavirus. Quelli in intensiva sono 18, uno in meno rispetto a ieri, mentre nei reparti ordinari sono 179, tre in più rispetto a ieri. L’Unità di crisi regionale ha registrato anche due decessi, nessuno riferito alla giornata di oggi, e 246 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19, lo 0,4% di 60.636 tamponi eseguiti, di cui 54.690 antigenici. Gli asintomatici sono 134 (54,5%). I nuovi guariti sono 127, le persone in isolamento domiciliare sono 3.560, gli attualmente positivi 3.757.
Dall’inizio della pandemia, dunque, il Piemonte ha registrato 387.236 positivi. I decessi diventano 11.804, mentre i guariti sono 371.675.

Made with Flourish

LOMBARDIA

FRIULI VENEZIA GIULIA

Made with Flourish

LIGURIA

EMILIA-ROMAGNA

Sono 333 i nuovi casi di Coronavirus in Emilia-Romagna, dove si registrano però mille guariti, un calo dei ricoverati nei reparti e tre morti, ultraottantenni.
Nel bollettino quotidiano fornito dalla Regione i nuovi positivi sono stati rilevati con 27.208 tamponi e 119 sono gli asintomatici. Ravenna è al primo posto con 61 nuovi casi, seguita da Bologna (59 più 15 dell’Imolese); poi Modena (45). I
guariti sono 1.001 in più, i casi attivi sono 10.493 (-671) di cui il 97,1% in isolamento a casa. I morti sono uno a Reggio Emilia (un uomo di 82 anni), uno a Modena (una donna di 90 anni) e uno a Bologna (un uomo di 89 anni). Stabile il numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva (30, come ieri); in diminuzione quelli negli altri reparti Covid (-9, diventano 278).

TOSCANA

In Toscana sono 287.231 i casi di positivita’ al Coronavirus, 285 in piu’ rispetto a ieri (270 confermati con tampone molecolare e 15 da test rapido antigenico). I nuovi casi sono lo 0,1% in piu’ rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,1% e raggiungono quota 274.903 (95,7% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 7.942 tamponi molecolari e 23.145 tamponi antigenici rapidi, di questi lo 0,9% e’ risultato positivo.

Made with Flourish

UMBRIA

LAZIO

Sono 423 i casi di Covid nel Lazio individuati nelle ultime 24 ore con 31.901 tamponi antigenici e molecolari mentre le vittime sono 6. Lo rende noto l’assessore alla Salute Alessio D’Amato sottolineando che sono invece 322 i ricoverati nei reparti ordinari, 10 in più rispetto a ieri, e 50 in terapia intensiva, uno in più nelle ultime 24 ore, mentre i guariti sono 240. Il tasso di positività è all’1,3%.
Per quanto riguarda invece la campagna di vaccinazione, sono state somministrate complessivamente 8,65 milioni di dosi: il 91% della popolazione adulta e oltre l’85% di over 12 hanno completato il ciclo vaccinale. 115mila sono le terze dosi mentre sono 175.405 quelle del vaccino antinfluenzale somministrate.

MARCHE

Nelle ultime 24 ore sono stati individuati nelle Marche 78 nuovi casi di ‘Covid-19′, il 9,4% rispetto agli 826 tamponi processati all’interno del percorso per le nuove diagnosi (ieri il rapporto era stato del 5,2%, con 116 casi su 2.214 tamponi); il tasso di incidenza cumulativo su 100 mila abitanti continua a crescere ed ora e’ a 37,69 (ieri era a 34,00). Lo si apprende dal bollettino quotidiano del Servizio sanitario regionale. Il totale dei positivi individuati dall’inizio della crisi e’ salito a 115.40.2 Gli ultimi casi sono stati individuati 17 in provincia di Ancona, 18 in provincia di Macerata, 5 in quella di Pesaro-Urbino, 22 nel Fermano, 14 nel Piceno e 2 fuori regione. Questi casi comprendono 18 soggetti sintomatici, 19 contatti stretti con positivi, 21 contatti domestici, 4 rilevati in ambiente scolastico, 3 in ambienti di lavoro, 2 in ambito assistenziale e 1 extra-regione; 10 casi sono oggetto di approfondimento epidemiologico. Dall’inizio della crisi pandemica sono stati individuati 25.878 casi in provincia di Pesaro-Urbino, 35.632 in provincia di Ancona, 24.338 in quella di Macerata, 11.789 nel Fermano e 12.649 nel Piceno; inoltre, sono 5.116 i casi che si riferiscono a residenti fuori regione.

ABRUZZO

Sono 124 i nuovi casi di Covid-19 accertati nelle ultime ore in Abruzzo. Si tratta del dato più alto dal 9 settembre ad oggi. I casi sono emersi dall’analisi di 2.674 tamponi molecolari: è risultato positivo il 4,64% dei campioni. La variazione percentuale dei nuovi casi dell’ultima settimana (430), rispetto ai sette giorni precedenti, è pari al +72%. Il bilancio settimanale dei contagi, per la prima volta dopo oltre un mese, torna sopra quota 400. In aumento i ricoveri, che passano dai 51 di ieri ai 57 di oggi.
I nuovi positivi hanno età compresa tra 1 e 101 anni. Più della metà dei contagi recenti, 69, riguardano la provincia di Chieti, dove c’è anche la località con più casi, che è Vasto (25). Seguono l’Aquilano (29), il Teramano (11) e il Pescarese (10).
Aumentano rapidamente gli attualmente positivi al virus, che sono 109 in più, per un totale di 1.468 persone: 51 pazienti sono ricoverati in area medica (+5) e 6 in terapia intensiva (+1), mentre gli altri 1.411 sono in isolamento domiciliare (+103). I guariti sono 78.255 (+15). Non si registrano decessi recenti: il bilancio delle vittime è fermo a 2.559. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti anche 9.658 test antigenici

MOLISE

CAMPANIA

Continua a crescere il tasso di incidenza per il Covid in Campania: si passa dall’1,84 di ieri all’1,92% di oggi. Secondo i dati dell’Unità di crisi della Regione sono 448 i positivi su 23.236 test. I morti sono 5. Cala l’occupazione dei posti letto: vi sono 20 ricoverati in terapia intensiva (meno 1) e 176 in degenza (meno 10).

BASILICATA

PUGLIA

Oggi in Puglia si registrano 20 nuovi casi di coronavirus su 19.415 test giornalieri (1% incidenza) e zero decessi. La maggioranza dei casi sono stati individuati in provincia di Bari (70), poi ci sono le province di Foggia (43), Taranto (41) e Lecce (29). Seguono il Brindisino (17) e la provincia Barletta-Andria-Trani (1). Delle 2.219 persone attualmente positive 129 sono ricoverate in area non critica e 16 in terapia intensiva.

CALABRIA

re decessi e contagi in lieve aumento in Calabria nelle ultime 24 ore. Sono 152 i positivi, ieri erano 145, con 4.072 tamponi eseguiti e il tasso che dal 2,79% risale al 3,73. Aumenta il dato complessivo delle vittime dall’inizio della pandemia (1.440). I ricoveri calano, -2 (75) mentre le terapie intensive si mantengono stabili (8). Ci sono 128 guariti in più ma crescono sia gli attualmente positivi, +21 (2.845), sia gli isolati a domicilio, +23 (2.762). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 86.344.

SICILIA

SARDEGNA

In Sardegna si registrano oggi 23 ulteriori casi confermati di positività al Covid, sulla base di 1.618 persone testate. E’ quanto emerge dal bollettino reso noto dalla Regione Sardegna, in cui si precisa che sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 7.958 test. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono sette (tre in meno rispetto a ieri), mentre quelli ricoverati in area medica sono 53 (cinque in meno rispetto a ieri). Sono 1.332 invece i casi di isolamento domiciliare (uno in meno rispetto a ieri), mentre si registra il decesso di un uomo di 77 anni residente nella Città metropolitana di Cagliari.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source