Covid Italia, il bollettino del 29 gennaio: 137.147 casi e 377 morti

Pubblicità
Pubblicità

Ieri si erano registrati 143.898 casi e 378 decessi. Le persone guarite nelle ultime 24 ore sono state poco più di 141mila

VALLE D’AOSTA

Con 304 guariti e 290 nuovi positivi al Covid-19 in 24 ore, continua a diminuire la curva del contagio in valle d’aosta. Gli attuali positivi scendono a 4.958, Di cui 4.886 Sono in isolamento domiciliare. I ricoveri negli ospedali umberto parini e beauregard di aosta passano da 76 a 72, ma continua ad oscillare il numero di persone in terapia intensiva al parini: ieri erano sei, oggi sono di nuovo sette. Scendono invece a 65, cinque in meno di ieri, i ricoverati nei reparti ordinari. I tamponi effettuati nell’ultima giornata sono stati 2.295. I dati sono contenuti nel bollettino di aggiornamento diffuso quotidianamente dalla regione sulla base dei numeri forniti dall’usl della valle d’aosta ed elaborati dalla protezione civile regionale.

TRENTINO

Il bollettino giornaliero sulla situazione Covid-19 in Trentino registra due nuovi decessi. Si tratta di due uomini, un ottantenne e un over 50, entrambi con altre patologie, vaccinati e deceduti in ospedale. I nuovi casi positivi sono 1.648, di cui 69 rilevati dal molecolare (su 554 test effettuati) e 1.579 dall’antigenico (su 10.565 test effettuati). La maggior parte dei nuovi contagi si registrano tra le fasce di età comprese tra i 40 e 59 anni (481 casi) e tra i 19 e 39 anni (441). I molecolari hanno poi confermato 34 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi. I guariti sono 2.881. La situazione ospedaliera vede 165 pazienti attualmente ricoverati, di cui 24 in rianimazione (uno in meno rispetto a ieri). Nella giornata di ieri sono stati registrati 20 nuovi ricoveri a fronte di 16 dimissioni.
Cala il numero delle classi sospese dell’attività didattica in presenza: ieri erano 328 (467 giovedì scorso). I vaccini somministrati hanno raggiunto quota 1.123.880, di cui 409.410 seconde dosi e 268.005 terze dosi.

ALTO ADIGE

In Alto Adige si registra un leggero calo di contagi da Covid-19. Nella giornata di ieri le nuove positività sono state 2.018 su 14.322 tamponi processati. Pesante il bilancio dei decessi, ben 4 di persone tutte sopra i 70 anni. Il totale delle vittime da inizio pandemia sale a 1.353. Delle nuove positività, il 59% interessa persone tra zero e 39 anni. Prosegue la lenta flessione dei pazienti covid ricoverati in ospedale che sono 104 nei normali reparti (4 in meno rispetto a ieri) e 11 in terapia intensiva (uno in meno). Su 289.744 persone sottoposte a tampone molecolare, 160.112 sono risultate positive. I guariti totali sono 133.682 mentre le persone in quarantena o isolamento domiciliare restano oltre 30mila (33.380).

Made with Flourish

PIEMONTE

Sono 9.568 (7.736 dopo test antifgenico) i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore in Piemonte. Lo comunica l’Unità di crisi della Regione Piemonte, con un tasso di incidenza pari al 10,5% di 91.558 tamponi eseguiti, di cui 81.615 antigenici. Dei nuovi positivi gli asintomatici sono 8.363 (87,4%). I casi sono così ripartiti: 7.439 screening, 1629 contatti di caso, 500 con indagine in corso. Il totale dei casi positivi diventa 865.407. I ricoverati in terapia intensiva sono 121 (-11 rispetto a ieri).
I ricoverati non in terapia intensiva sono 2.079 (-31 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 148.660 I tamponi diagnostici finora processati sono 14.166.331(+ 91.558 rispetto a ieri). Sono 26 (1 di oggi), i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid). Il totale diventa quindi 12.572 deceduti risultati positivi al virus. I pazienti guariti diventano complessivamente 701.975 (+15.224 rispetto a ieri).

VENETO

Sono 15.631 i nuovi contagi da coronavirus in Veneto nelle ultime 24 ore, 36 le vittime. Lo riferisce il bollettino quotidiano della regione. Diminuiscono i ricoveri che in area medica sono 1497 (-40) e 156 quelli in terapia intensiva (-12).

LOMBARDIA

Made with Flourish

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi su 30.376 test e tamponi sono state riscontrate 4.193 positività, pari al 13,80%. Nel dettaglio, su 8.966 tamponi molecolari sono stati rilevati 1.067 nuovi contagi, con una percentuale di positività dell’11,90%; su 21.410 test rapidi antigenici 3.126 casi (14,60%). Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 42 (+3), mentre i pazienti in altri reparti scendono a 474 (-10). Lo ha comunicato il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi. Per quanto riguarda la diffusione del virus tra la popolazione, la fascia più colpita è quella in età scolare ossia la 0-19 anni (28,31%), seguita dalla 40-49 (17,55%), dalla 50-59 (15,24%) e dalla 30-39 (13,64%). I casi positivi di oggi sono dati per il 52,56% da femmine.

Oggi si registrano i decessi di 14 persone, tra i 74 e i 96 anni, morte in ospedale. Le vittime complessivamente sono state 4.472: 1.088 a Trieste, 2.158 a Udine, 846 a Pordenone e 380 a Gorizia. I totalmente guariti sono 192.049, i clinicamente guariti 649, mentre le persone in isolamento scendono a 66.648 (-594). Dall’inizio della pandemia in Fvg sono risultate positive complessivamente 264.334 persone: 57.783 a Trieste, 110.305 a Udine, 62.898 a Pordenone, 29.480 a Gorizia e 3.868 da fuori regione. Il totale dei positivi è stato ridotto di 23 unità a seguito della revisione di altrettanti test.

Per quanto riguarda il Sistema sanitario regionale, sono state rilevate 26 positività nell’Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontina; 50 nell’Azienda sanitaria universitaria Friuli Centrale; 23 nell’Azienda sanitaria Friuli Occidentale; una nell’Azienda regionale di Coordinamento per la salute; 5 nell’Irccs materno-infantile Burlo Garofolo; 3 nel Cro di Aviano. Relativamente alle residenze per anziani del Fvg si registra il contagio di 27 ospiti e di 40 operatori.

LIGURIA

EMILIA-ROMAGNA

In Emilia-Romagna, nelle ultime 24 ore, sono emersi 15.023 nuovi casi di Covid e si sono registrati 39 decessi. Lo rende noto l’ente regionale. Ieri sono stati analizzati 51.647 test con un tasso di positività del 29%. I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive degli ospedali della regione sono 146 (-1 rispetto a ieri), l’età media è di 62,8 anni. Sul totale, 91 non sono vaccinati (zero dosi di vaccino ricevute, età media 62,4 anni), pari al 62,3%; 55 sono vaccinati con ciclo completo (età media 63,3 anni). Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 2.617 (+6 rispetto a ieri, 0,2%), età media 71,6 anni. L’età media dei nuovi positivi di oggi è di 35,1 anni. I casi attivi, cioè i malati effettivi, sono 381.158 (-847). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 378.395 (-852), il 99,2% del totale dei casi attivi. In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 15.019.

Made with Flourish

TOSCANA

In Toscana sono 726.793 i casi di positività al Coronavirus, 9.713 in più rispetto a ieri (4.017 confermati con tampone molecolare e 5.696 da test rapido antigenico). I nuovi casi sono l’1,4% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono del 3% e raggiungono quota 557.486 (76,7% dei casi totali). Si registrano 36 nuovi decessi: 17 uomini e 19 donne con un’età media di 82,6 anni.

UMBRIA

Continua a salire, per il secondo giorno consecutivo, la pressione negli ospedali umbri, mentre si conferma la discesa degli attualmente positivi. Da registrare altri cinque morti, che portano a 1.620 il totale delle vittime da inizio pandemia. Sul fronte ospedalizzazioni, risultano al momento ricoverati 207 pazienti, nove in più rispetto a ieri. Di questi, otto si trovano in terapia intensiva, due in più. Nelle ultime ventiquattr’ore sono stati rilevati 1.807 nuovi positivi. A fronte di 2.326 guariti, la curva degli attualmente positivi scende di 524 unità, raggiungendo quota 24.081.
 

LAZIO

Nel Lazio su 24.016 tamponi molecolari e 77.872 tamponi antigenici per un totale di 101.888 tamponi, si registrano 12.201 nuovi casi positivi (-462), sono 14 i decessi (-14), 2.122 i ricoverati (-12), 204 le terapie intensive (-3) e +10.148 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 11,9%. I casi a Roma città sono a quota 6.386. Sono in calo i casi, i decessi e i ricoveri. “Sono segnali incoraggianti, siamo sulla strada giusta”, dice l’assessore alla Sanità del Lazio Alessio D’Amato.

Made with Flourish

MARCHE

Sono 5.111 i positivi al covid rilevati nelle ultime 24 ore nelle Marche, dove il tasso di incidenza continua a scendere e arriva a 2.524,70 su 100mila abitanti (ieri era 2.576,72 con 4.890 nuovi casi), Secondo l’Osservatorio epidemiologico regionale, che analizza i dati, l’andamento fa chiudere la settimana con un delta in calo del 3,4%  e 1.300 casi in meno sulla settimana precedente. I soggetti con  sintomi sono 702, i casi in fase di approfondimento epidemiologico sono 883, i positivi in setting scolastico formativo 79, i contatti stretti di casi positivi 2.024, i contatti domestici 1.355, 22 i contatti in ambiente di vita/socialità. I 5.111 nuovi casi rappresentano una positività del 39,7% su 12.859 tamponi del percorso diagnostico (molecolari e antigenici),  mentre sono 17.154 i tampini complessivi analizzati. la provincia di Ancona resta quella con il maggior numero di casi, 1.482, seguita da Pesaro Urbino con 1.149, Macerata con 987, Ascoli Piceno con 695, Fermo con 589, oltre a 209 casi fuori regione. Il virus circola soprattutto nella fascia 25-44 anni con 1.381 casi, 45-59 anni con 1.136, 6-10 anni con 480 casi ed è piuttosto diffuso tra i giovanissimi con un totale di 1.498 casi da zero a 18 anni.

ABRUZZO

In Abruzzo si registrano 3087 nuovi positivi (di cui 1659 emersi da test antigenico), di età compresa tra 1 mese e 99 anni, eseguiti 8355 tamponi molecolari e 18770 test antigenici, 5 deceduti (di età compresa tra 74 e 96 anni, 1 in provincia di Chieti, 1 in provincia di Pescara, 2 in provincia dell’Aquila, 1 residente fuori regione), 99515 guariti (+419), 108822 attualmente positivi (+2660), 416 ricoverati in area medica (+4), 37 in terapia intensiva (-3), 108369 in isolamento domiciliare (+2659). I nuovi positivi sono residenti nelle province dell’Aquila (746), Chieti (818), Pescara (716), Teramo (684), fuori regione (56), in accertamento (64).

MOLISE

 

CAMPANIA

Sono 11.020 i positivi nelle ultime 24 ore, di cui 8.106 all’antigenico e 2.914 al molecolare. I test processsati sono 81.450, di cui: 52.477 antigenici e 28.973 molecolari. I decessi sono 16 nelle ultime 48 ore; 4 i deceduti in precedenza ma registrati ieri. Degli 812 posti letto di terapia intensiva disponibili, ne sono occupati 91; dei 3.160 posti letto di degenza disponibili, compresi quelli da privati, ne sono occupati 1.395.

BASILICATA

In Basilicata sono 1.149 i nuovi casi di contagio da Sars Cov-2, su un totale di 6.166 tamponi (molecolari e antigenici), e si registrano 4 decessi per Covid-19. Sono i dati del bollettino regionale della task force coronavirus riferito alle ultime 24 ore. Le persone decedute, di oltre 80 o 90 anni, risiedevano ad Avigliano, Potenza, Nova Siri e Salandra. Sono state registrate 871 guarigioni. I ricoverati per Covid-19 sono 101 (-3) di cui 5 (-1) in terapia intensiva: 49 (di cui 3 in TI) nell’ospedale di Potenza; 52 (di cui 2 in TI) in quello di Matera.

Nel complesso gli attuali positivi residenti in Basilicata sono circa 18.300. Per la vaccinazione, ieri sono state effettuate 4.640 somministrazioni. Finora 460.398 lucani hanno ricevuto la prima dose del vaccino (83,2 per cento della popolazione che ammonta a 553.254 residenti), 422.240 hanno ricevuto la seconda (76,3 per cento) e 287.651 sono le terze dosi (52 per cento), per un totale di 1.170.289 somministrazioni effettuate.

Covid, i ventenni più vaccinati dei cinquantenni: “Noi un esempio, vogliamo riprenderci la vita”

PUGLIA

Oggi sono stati registrati 73.588 test per l’infezione da Covid-19 e 11.055 nuovi casi: 3.293 in provincia di Bari, 1.045 nella provincia di Barletta, Andria, Trani e 987 in quella di Brindisi, 1.731 in provincia di Foggia, 2.400 in provincia di Lecce, 1.473 in provincia di Taranto nonchè 77 residenti fuori regione e 49 di provincia in via di definizione. Inoltre sono stati registrati 8 decessi. Attualmente sono 138.467 le persone positive, 731 sono ricoverate in area non critica e 62 in terapia intensiva. Complessivamente dall’inizio dell’emergenza i casi totali sono 597.462 a fronte di 7.634.789 test eseguiti, 451.797 sono le persone guarite e 7.198 quelle decedute.

CALABRIA

Sono 1.584 i nuovi contagi registrati (su 10.349 tamponi effettuati), +1.330 guariti e 9 morti (per un totale di 1.861 decessi). Il bollettino, inoltre, registra +245 attualmente positivi, -1 ricoveri (per un totale di 393) e, infine, +1 terapie intensive (per un totale di 32).
 

Covid, salgono ancora i ricoverati in terapia intensiva (18%). Italia seconda per morti in Europa dietro la Russia

SICILIA

 

SARDEGNA

In Sardegna si registrano oggi 1146 ulteriori casi confermati di positività al Covid, sulla base di 4584 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 24163 tamponi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 34 (stesso dato di ieri). I pazienti ricoverati in area medica sono 367 (stesso dato di ieri). I casi di isolamento domiciliare sono 22432 (213 in meno rispetto a ieri). Si registrano 3 decessi: tre uomini di 60, 67 e 83 anni, tutti residenti nella provincia di Sassari.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source