Covid Italia, il bollettino del 12 marzo 2022: 53.825 casi e 133 morti

Pubblicità
Pubblicità

Nelle ultime 24 ore in Italia ci sono stati 53.825 nuovi casi e 133 morti da coronavirus. I tamponi sono stati 417.777 tra antigenici e molecolari e la positività è risalita al 12,9% (+0,4%).

Calano i ricoveri sia nelle terapie intensive (-14) che nei reparti ordinari (-40).

VALLE D’AOSTA

Sono 41 i nuovi positivi e 27 i guariti dal Covid-19 in Valle d’Aosta, a fronte 609 tamponi effettuati. I dati emergono dal bollettino quotidiano diffuso dall’amministrazione regionale. I ricoverati rispetto a ieri passano da 16 a 23, di cui solo uno in terapia intensiva.
Gli attuali positivi sono 924 e non si registrano altri decessi (restano 522 dall’inizio della pandemia). L’amministrazione regionale, in una nota, precisa che è “in corso da parte dell’AUsl un riallineamento dei dati per l’eliminazione dal data base dei casi positivi rilevati in Valle d’Aosta, ma poi trasferiti fuori regione. Pertanto alcune voci del bollettino, in particolare quelle riferite ai pazienti ‘attualmente positivi’ o ai ‘nuovi casi testati’, potrebbero risultare per alcuni giorni non coerenti con la serie storica”.

TRENTINO

ALTO ADIGE

L’Alto Adige registra oggi altri tre decessi di pazienti Covid. Il numero complessivo delle vittime della pandemia sale così a 1.427. L’ultimo giorno senza decessi risale ad esattamente una settimana fa. I nuovi casi sono 523 (39 tramite pcr e 484 tramite test antigenici). L’incidenza settimana continua a salire (761, ovvero +7 rispetto a ieri). Aumentano anche i ricoveri nei normali reparti ospedalieri, che ora sono 60 (+3), ma calano quelli in terapia intensiva, dove attualmente si trova un unico paziente (-1). In quarantena sono 6.081 altoatesini, mentre 498 sono stati dichiarati guariti.

PIEMONTE

VENETO

La curva dei contagi Covid in Veneto è in leggero aumento anche oggi: il bollettino diffuso stamane dalla Regione riporta 4.584 nuovi casi (contro i 4.461
di ieri), mentre le vittime sono state 10. Il totale dei casi dall’inizio dell’epidemia è di 1.371.956, quello dei decessi 13.960. I soggetti positivi in isolamento sono 51.904 (+938). Report con dati in diminuzione arrivano invece dagli ospedali, dove sono 433 (3 in meno di ieri) i malati ricoverati in area medica e 28 (-6) quelli in terapia intensiva. Quanto alla somministrazione dei vaccini sono 8.501 (contro le 4.727 di ieri) le dosi distribuite, delle quali 359 prime dosi.

LOMBARDIA

Made with Flourish

FRIULI VENEZIA GIULIA

LIGURIA

EMILIA-ROMAGNA

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 1.212.925 casi di positività, 2.730 in più rispetto a ieri, su un totale di 18.509 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore, di cui 9.506 molecolari e 9.003 test antigenici rapidi. Complessivamente, la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 14,7%. Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid. Alle ore 13 sono state somministrate complessivamente 10.215.811 dosi; sul totale sono 3.763.313 le persone over 12 che hanno completato il ciclo vaccinale, il 93,6 %. Le terze dosi fatte sono 2.692.901. I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna sono 58 (numero invariato rispetto a ieri), l’età media è di 64,6 anni. Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 1.041 (-7 rispetto a ieri, -0,7%), età media 74 anni. L’età media dei nuovi positivi di oggi è di 40,6 anni. Si registrano 5 nuovi decessi. In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 16.063. Rispetto a quanto comunicato nei giorni scorsi sono stati eliminati 2 casi, positivi al test antigenico ma non confermati da tampone molecolare.

Made with Flourish

TOSCANA

In Toscana sono 892.918 i casi di positività al Coronavirus, 4.243 in più rispetto a ieri (1.329 confermati con tampone molecolare e 2.914 da test rapido antigenico). I nuovi casi sono lo 0,5% in più rispetto al totale del giorno precedente. Purtroppo, oggi si registrano 15 nuovi decessi: 10 uomini e 5 donne con un’età media di 82,3 anni (2 a Firenze, 5 a Prato, 2 a Pistoia, 1 a Massa Carrara, 1 a Lucca, 3 a Pisa, 1 a Grosseto). I guariti crescono dello 0,3% e raggiungono quota 855.820 (95,8% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 6.958 tamponi molecolari e 20.405 tamponi antigenici rapidi, di questi il 15,5% è risultato positivo. Sono invece 7.272 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 58,3% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 27.881, +5,4% rispetto a ieri. I ricoverati sono 685 (1 in meno rispetto a ieri), di cui 41 in terapia intensiva (1 in meno). L’età media dei 4.243 nuovi positivi odierni in Toscana è di 39 anni circa (23% ha meno di 20 anni, 24% tra 20 e 39 anni, 29% tra 40 e 59 anni, 16% tra 60 e 79 anni, 6% ha 80 anni o più). Complessivamente in Toscana si contano 27.196 persone in isolamento a casa (sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere). Sono 5.595 (251 in più rispetto a ieri, più 4,7%) le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate. Le persone ricoverate sono complessivamente 685 (1 in meno rispetto a ieri, meno 0,1%), 41 in terapia intensiva (1 in meno rispetto a ieri, meno 2,4%). Le persone che in Toscana sono guarite sono 855.820 (2.794 in più rispetto a ieri, più 0,3%). Sono 9.217 i deceduti dall’inizio dell’epidemia.

UMBRIA

Crescono del 6.4 per cento rispetto a venerdì gli attualmente positivi al Covid in Umbria che tornano a superare i 14 mila. Sono infatti 14.335 al 12 marzo, 865 in più, in base a quanto riporta il sito della Regione. I nuovi casi sono stati 1.714. In crescita per il secondo giorno anche i ricoverati in ospedale, 159, sette in più, cinque dei quali, due in più, nelle terapie intensive. I tamponi analizzati sono stati 2.242 e 7.352 i test antigenici, per un tasso di positività del 17,86 per cento (era 18,6 il giorno precedente). Accertati anche 848 guariti e un nuovo morto.

LAZIO

MARCHE

Dopo 7 giorni di crescita, sia pure graduale, il tasso cumulativo di incidenza nelle Marche scende, anche se di poco, a 752,36 (ieri 753,76) su 100mila abitanti, mentre si registrano nelle ultime 24 ore 1.512 nuovi positivi al covid, che rappresentano il 37,9% dei 3.985 tamponi analizzati del percorso diagnostico su 4.975 tamponi complessivi. positivi al covid. Le persone con sintomi sono 333, i contatti stretti di casi positivi 485, i contatti domestici 332, i positivi in setting scolastico formativo sono 21, i contatti in setting lavorativo 4, i contatti in ambiente di vita/socialità 2, così come i contatti in setting assistenziale,  3 invece i casi emersi dallo screening sanitario. Sono 299 i casi in fase di approfondimento epidemiologico. La provincia di Ancona resta quella con il maggiore numero di nuovi contagi, 461, seguita da quella di macerata con 321, Ascoli Piceno con 244, Fermo con 213, Pesaro Urbino con 208, oltre a 65 casi di fuori regione. Le fasce di età più interessate dal virus restano quelle 25-44anni con 418 casi e 45-59 anni con 334. A seguire quella 60-69 con 146. Nelle fasce di età tra zero e 18 anni sono stati rilevati 340 positivi.

Made with Flourish

ABRUZZO

MOLISE

CAMPANIA

BASILICATA

Sono 606 i nuovi positivi in Basilicata, emersi dall’esame di 3.009 tamponi: lo ha reso noto la task force regionale, il cui bollettino registra altri quattro morti a causa del covid. Le persone ricoverate negli ospedali di Potenza e Matera sono 92, una delle quali è curata in terapia intensiva. Si sono registrate anche 755 nuove guarigioni. Dal punto di vista dei vaccini, ieri ne sono stati somministrati 616: “Sono 467.493 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (84,5 per cento), 439.245 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (79,4 per cento) e 344.036 (62,2 per cento) quelli che hanno ricevuto la terza”.

PUGLIA

Oggi in Puglia sono stati registrati 30.171 test per l’infezione da Covid-19 e 5.348 nuovi casi: 1.483 in provincia di Bari, 386 nella provincia di Barletta, Andria, Trani e 392 in quella di Brindisi, 725 in provincia di Foggia, 1.697 in provincia di Lecce, 628 in provincia di Taranto nonchè 21 residenti fuori regione e 16 di provincia in via di definizione. Inoltre sono stati registrati 20 decessi. Attualmente sono 78.755 le persone positive, 542 sono ricoverate in area non critica e 28 in terapia intensiva. Complessivamente dall’inizio dell’emergenza i casi totali sono 782.891 a fronte di 9.0149.108 test eseguiti, 696.337 sono le persone guarite e 7.799 le persone decedute.

CALABRIA

SICILIA

SARDEGNA

In Sardegna sono 1.807 i nuovi casi confermati di positività al Covid, di cui 1.425 diagnosticati con antigenici. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 11.212 tamponi, secondo l’ultimo aggiornamento della Regione, che segnala altri tre morti: un uomo di 74 anni, nell’Oristanese; una donna di 83 anni, nella Città Metropolitana di Sassari, e una donna di 94 anni, nel Sud Sardegna.
I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 17, uno in meno rispetto a ieri, mentre quelli in area medica sono 318, dieci in più.
Sono 23.857 le persone in isolamento domiciliare, 529 in più rispetto a ieri.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source