Covid Italia, il bollettino del 16 febbraio 2022: 59,749 nuovi casi e 278 morti

Pubblicità
Pubblicità

Nelle ultime 24 ore in Italia si sono registrati 59,749 nuovi casi di coronavirus e 278 morti. Ieri i nuovi contagi sono stati 70.852, 388 i decessi. Sono i dati del ministero della Salute. Sono 555.080 i tamponi effettuati, ieri erano stati 695.744. Il tasso di positività è al 10,7%, stabile rispetto al 10,2% di ieri. Sono invece 1.073 i pazienti in terapia intensiva, 46 in meno di ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 75. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 15.127 (15.602), ovvero 475 in meno rispetto a ieri.

Delle 278 vittime per Covid riportate nel bollettino quotidiano del ministero della Salute, 94 non sono decessi avvenuti nelle ultime 24 ore ma nei giorni precedenti. In base alle note comunicate dalle Regioni, infatti, una si è registrata in Abruzzo nei giorni scorsi, 7 in Campania tra il 18 dicembre e il 12 febbraio, 26 nel Lazio riferibili alla settimana 7-13 febbraio e 60 in Sicilia in un periodo che va dal 13 gennaio al 15 febbraio.

Sono 12.265.343 gli italiani contagiati dal Covid dall’inizio della pandemia. Gli attualmente positivi sono 1.480.113, in calo di 70.297 nelle ultime 24 ore, mentre i morti totali salgono a 151.962. I dimessi ed i guariti sono 10.633.268, con un aumento di 129.888 rispetto a ieri.

VALLE D’AOSTA

La Regione Valle d’Aosta ha riferito i dati relativi all’emergenza Covid sul territorio. A fronte di 935 tamponi effettuati sono stati scoperti 71 nuovi casi di contagio. Si sono registrate 136 guarigioni e un decesso.

TRENTINO

ALTO ADIGE

Sono in netto calo i ricoveri nei normali reparti ospedalieri in Alto Adige che nelle ultime 24 ore sono diminuite di 11 unità e ora ammontano a 89. Stabile invece i letti occupati in terapia intensiva (7). Lo comunica l’Azienda sanitaria che ha aggiornato il bollettino odierno.

PIEMONTE

In Piemonte continua a ridursi il numero dei ricoverati Covid: il bollettino dell’Unità di Crisi della Regione riporta un calo di 8 pazienti in terapia intensiva, dove il totale scende a 66, e di 89 negli altri reparti, dove il dato complessivo scende a 1.477. I nuovi contagi sono 3.142, pari al 7,6% di 41.268 tamponi eseguiti, di cui 34.557 antigenici. Altri 27 decessi, di cui 3 relativi a oggi, il totale da inizio pandemia è ora di 12.903 morti positivi al Covid. I nuovi casi di guarigione sono 5.242, le persone in isolamento domiciliare 59.419.

VENETO

Sono 5.181 i nuovi casi di contagio registrati in Veneto nelle ultime 24 ore. È quanto emerge dal bolelttino della Regione Veneto sull’andamento della pandemia. Nella stessa giornata si registrano 30 decessi.

LOMBARDIA

In Lombardia oggi si sono registrati 5.964 casi di covid e 18 morti. Dall’inizio dell’epidemia in regione il numero di vittime sale così a 38.127. I tamponi processati sono stati 79.372, per un indice di positività del 7,5%. I pazienti covid in terapia intensiva calano a 162 (-4), mentre i ricoverati a 1.756 (-116). Nelle province lombarde si contano: nel Milanese 1.885 contagi, di cui 796 a Milano città; Bergamo: 525; Brescia: 714; Como: 308; Cremona: 219; Lecco: 176; Lodi: 147; Mantova: 316; Monza e Brianza: 549; Pavia: 366; Sondrio: 66; Varese: 489.

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Fvg su 7.023 tamponi molecolari sono stati rilevati 468 nuovi contagi (6,66%). Sono inoltre 8.239 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 730 casi (8,86%). Le persone ricoverate in terapia intensiva scendono a 25 e calano a 369 i pazienti ospedalizzati in altri reparti. Lo ha comunicato il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. La fascia più colpita è 40-49 anni (17,86%), oggi si registrano 12 decessi, persone di età compresa tra 55 e 97 anni. I decessi complessivamente sono 4.675, di cui: 1.134 a Trieste, 2.240 a Udine, 893 a Pordenone e 408 a Gorizia. I totalmente guariti sono 266.018, i clinicamente guariti 457, le persone in isolamento scendono a 27.979. Dall’inizio della pandemia in Fvg sono risultate positive complessivamente 299.523 persone, di cui: 64.621 a Trieste, 124.427 a Udine, 72.418 a Pordenone, 33.725 a Gorizia e 4.332 da fuori regione. Il totale dei positivi è stato ridotto di 42 unità a seguito della revisione di altrettanti test.
 

LIGURIA

Made with Flourish

EMILIA-ROMAGNA

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 1.154.135 casi di positività, 3.991 in più rispetto a ieri, su un totale di 28.934 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore, di cui 12.800 molecolari e 16.134 test antigenici rapidi. Complessivamente, la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 13,8%. Sono 21 i decessi. L’età media dei nuovi positivi di oggi è di 39,2 anni. I casi attivi, cioè i malati effettivi, sono 71.956 (-3.499). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 69.920 (-3.452), il 97,2% del totale dei casi attivi. Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali – relativi all’andamento dell’epidemia in regione. Le persone complessivamente guarite sono 7.469 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 1.066.539. Purtroppo, si registrano 21 decessi: 2 in provincia di Piacenza (entrambe donne di 86 e 94 anni); 3 in provincia di Parma (una donna di 77 e due uomini di 65 e 68 anni); 1 in provincia di Reggio Emilia (un uomo di 86 anni); 2 in provincia di Modena (entrambi uomini di 81 anni); 6 in provincia di Bologna (tre donne di 54 anni, 89 – il cui decesso è stato registrato a Imola – e 93 anni, e tre uomini di 66, 73 e 81 anni); 1 in provincia di Ferrara (un uomo di 92 anni); 1 in provincia di Forlì-Cesena (una donna di 83 anni); 5 in provincia di Rimini (quattro donne delle quali una di 93, due di 95, una di 96 e un uomo di 78 anni). In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 15.640.
Rispetto a quanto comunicato nei giorni scorsi, sono stati eliminati 5 casi: 4 positivi a test antigenico ma non confermati da tampone molecolare e 1 in quanto giudicato non caso Covid-19. I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna sono 105 (-4 rispetto a ieri, pari al -3,7%), l’età media è di 63,1 anni. Sul totale, 54 non sono vaccinati (zero dosi di vaccino ricevute, età media 65 anni), il 51,4%; 51 sono vaccinati con ciclo completo (età media 60,8 anni).

TOSCANA

In Toscana sono 824.269 i casi di positività al Coronavirus, 3.328 in più rispetto a ieri (1.243 confermati con tampone molecolare e 2.085 da test rapido antigenico). I nuovi casi hanno un’età media di 38 anni circa: 29% ha meno di 20 anni, 21% tra 20 e 39 anni, 30% tra 40 e 59 anni, 12% tra 60 e 79 anni, 6% ha 80 anni o più. Purtroppo ancora tanti i morti tra i pazienti Covid: sono 30 i decessi – 18 uomini e 12 donne con un’età media di 80,6 anni, residenti nelle province di Firenze (11),  Pistoia (2), Lucca (1), Pisa (3), Livorno (4), Arezzo (1), Grosseto (7), uno fuori Toscana – che portano il totale 8.719. Continua il calo dei ricoveri: sono 1.117, 33 in meno rispetto a ieri, di cui 69 in terapia intensiva, 3 in meno. Questi alcuni dati diffusi dalla Regione. I guariti crescono dell’1,1% e raggiungono quota 754.175 (91,5% dei casi totali). Gli attualmente positivi sono oggi 61.375, -6,9% rispetto a ieri. Complessivamente, 60.258 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (4.529 in meno rispetto a ieri, meno 7%). Sono 15.044 (1.478 in meno rispetto a ieri, meno 8,9%) le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate. 

UMBRIA

Scendono a 204, sette in meno, i ricoverati Covid negli ospedali dell’Umbria mentre salgono a otto, da sette, i pazienti in terapia intensiva. Emerge dai dati sul portale della Regione aggiornati al 16 febbraio. Prosegue la diminuzione degli attualmente positivi al virus, ora 12.929, 580 in meno di martedì. Sono stati infatti registrati 1.034 nuovi positivi, 1.610 guariti e quattro nuovi morti, 1.701 dall’inizio della pandemia. Sono stati analizzati 2.844 tamponi e 8.112 test antigenici, con un tasso di positività sul totale del 9,43 per cento (8,79 il giorno precedente e 12,4 mercoledì della scorsa settimana).

LAZIO

Oggi nel Lazio su 13.862 tamponi molecolari e 44.930 tamponi antigenici per un totale di 58.792 tamponi, si registrano 6.531 nuovi casi positivi (-876), mentre sono 23 i decessi (-34), 1.844 i ricoverati (-34), 166 le terapie intensive (-9) e +17.295 i guariti. Lo comunica l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato, spiegando inoltre che il rapporto tra positivi e tamponi è al 11,1% e i casi a Roma città sono a quota 2.816.

MARCHE

Nelle ultime 24 ore sono stati individuati nelle Marche 2.204 casi di Covid-19 (402 i sintomatici), con 5.538 tamponi processati nel percorso diagnostico e un tasso di positività al 39,8% (ieri era al 38,1% con 2.881 casi); l’incidenza cumulativa su 100 mila abitanti è nuovamente in discesa, passando da 1143,66 a 1089,65. Sono complessivamente 349 (-1) i pazienti assistiti nei reparti ospedalieri delle Marche e 36 (-13) nei pronto soccorso in attesa di essere trasferiti nei reparti. Nelle terapie intensive ci sono 34 pazienti (-2), il 78% dei quali non vaccinati, e il tasso di occupazione dei posti letto è al 13,3%; sono 68 (+1) i pazienti nelle aree di semi intensiva e 247 (come ieri) i ricoverati nei reparti non intensivi, con l’occupazione dei posti letto in area medica al 30,6%. Nelle ultime 24 ore sono state registrate 10 vittime correlate al Covid-19, tutte affette anche da altre patologie. Il bilancio dall’inizio della crisi pandemica è ora di 3.531 morti. Lo si apprende dal bollettino quotidiano del Servizio sanitario regionale.

Made with Flourish

ABRUZZO

Sono 1563 (di età compresa tra 2 mesi e 99 anni) i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo, che portano il totale dall’inizio dell’emergenza – al netto dei riallineamenti – a 248048. Dei positivi odierni, 1022 sono stati identificati attraverso test antigenico rapido. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 6 nuovi casi (si tratta di un 58enne della provincia di Chieti, di una 95 enne della provincia di Pescara, mentre 4 casi sono risalenti ai giorni scorsi e sono stati comunicati solo oggi dalle Asl) e sale a 2894. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 155545 dimessi/guariti (+19522 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 89609 (-17966 rispetto a ieri). Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità.  Nel totale sono ricompresi anche 47159 casi riguardanti pazienti persi al follow up dall’inizio dell’emergenza, sui quali sono in corso verifiche. 489 pazienti (-3 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica; 22 (-1 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 89098 (-17962 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 4598 tamponi molecolari (2015923 in totale dall’inizio dell’emergenza) e 11066 test antigenici (2845480). Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 9.97 per cento. Del totale dei casi positivi, 53147 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+386 rispetto a ieri), 68717 in provincia di Chieti (+406), 58440 in provincia di Pescara (+338), 60957 in provincia di Teramo (+411), 3255 fuori regione (+21) e 3532 (invariato) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

MOLISE

CAMPANIA

Sono 5.813 i neo positivi al Covid in Campania su 46.499 test esaminati. resta piuttosto stabile il tasso di incidenza che ieri era pari a 12,31% ed oggi è 12,50%. Secondo i dati del Bollettino dell’Unità di crisi della Regione Campania, sono 17 i decessi nelle ultime 48 ore; 3 deceduti in precedenza ma registrato ieri. Continuano a calare i ricoveri in terapia intensiva dove si registrano 69 posti letto occupati (-4 rispetto a ieri). Miglioramento netto in degenza dove il calo è altissimo: i posti letto occupati sono 1115 (-98 rispetto a ieri).

Made with Flourish

BASILICATA

Ci sono tre nuovi decessi avvenuti ieri  in Basilicata per via del Covid. E’ quanto fa sapere la task force regionale. Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 4.195 tamponi (molecolari ed antigenici) per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 786 sono risultati positivi. Nella stessa giornata si sono registrate 831 guarigioni. In totale sono 93 le persone ricoverate: 48 nell’ospedale ‘San Carlò di Potenza, di cui nessuno in terapia intensiva, e 45 nell’ospedale ‘Madonna delle Graziè di Matera, di cui 3 in terapia intensiva.Nella giornata di ieri sono state effettuate 1.643 vaccinazioni. Al momento sono 466.148 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (84,3 per cento), 431.975 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (78,1 per cento) e 327.796 (59,2 per cento) quelli che hanno ricevuto la terza dose per un totale di somministrazioni effettuate pari a 1.225.919 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).

PUGLIA

Oggi in Puglia sono stati registrati 34.814 test per l’infezione da Covid-19 e 4.498 nuovi casi: 1.264 in provincia di Bari, 331 nella provincia di Barletta, Andria, Trani e 405 in quella di Brindisi, 726 in provincia di Foggia, 1.155 in provincia di Lecce, 566 in provincia di Taranto nonché 31 residenti fuori regione e 20 di provincia in via di definizione. Inoltre sono stati registrati 10 decessi. Attualmente sono 92.071 le persone positive, 727 sono ricoverate in area non critica e 64 in terapia intensiva. Complessivamente dall’inizio dell’emergenza i casi totali sono 692.126 a fronte di 8.400.527 test eseguiti, 592.584  sono le persone guarite e 7.471 le persone decedute. 

CALABRIA

Continua l’altalena della curva di contagio covid in Calabria. Oggi il bollettino quotidiano della regione registra 1.908 casi positivi, in calo rispetto a ieri ma oltre il doppio di lunedì. I decessi sono 5, avvenuti 3 a Cosenza, uno a Crotone ed un altro a Reggio Calabria. Nelle corsie ospedaliere il saldo dei letti occupati segna un +8 nei reparti di infettiva ed un pareggio in quelle di intensiva dove allo stato risultano in totale 26 posti letto impegnati. In discesa l’indice di positività, arrivato al 13,16 % rispetto a 14.495 tamponi effettuati.

SICILIA

SARDEGNA

In Sardegna si registrano nelle ultime 24 ore nove decessi e 2.877 casi confermati di positività al Covid (di cui 2.410 diagnosticati da antigenico). Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 13.304 tamponi per un tasso di positività del 21,6%. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva scendono a 28 (- 3), mentre i ricoverati in area medica sono 397 (- 3). Le persone in isolamento domiciliare sono 35.584 (+ 683). Le vittime sono due uomini di 71 anni e due donne di 96 e 81 anni residenti nella Città Metropolitana di Cagliari; due uomini di 62 e 83 anni e una donna di 90 della provincia del Sud Sardegna; un uomo di 71 anni, residente in provincia di Sassari, e due residenti nella provincia di Nuoro.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source