Covid Italia il bollettino del 23 febbraio 2022: 49.040 nuovi casi e 252 morti

Pubblicità
Pubblicità

Nelle ultime 24 ore in Italia si sono registrati 49.040 nuovi casi di coronavirus e 252 morti. Con 479.447 tamponi la positività si attesta al 10,2% (ieri era al 9,9%). In calo terapie intensive (-10) e ricoveri (-549).

 

VALLE D’AOSTA

In Valle d’Aosta nelle ultime 24 ore sono stati rilevati 51 nuovi casi positivi al Covid-19. Non ci sono stati decessi. Le guarigioni sono state 74. Il numero di attuali contagiati scende a 1.424, di cui 32 ricoverati all’ospedale (tre in terapia intensiva). Dall’inizio della pandemia le vittime sono 518. E’ quanto si legge nel bollettino sull’emergenza Covid emesso dalla Regione in base ai dati dell’Usl. 

TRENTINO

ALTO ADIGE

L’Alto Adige registra altri 4 decessi (2 uomini e 2 donne over 80) e 604 nuovi casi. Sono risultati positivi 60 su 781 tamponi molecolari e 544 su 5.571 test antigenici.
Torna a salire il numero dei ricoveri nei normali reparti ospedalieri che passa da 81 a 88, mentre resta stabile a 2 quello dei letti occupati in terapia intensiva. Gli altoatesini in quarantena sono 8.311, mentre sono stati dichiarati guariti 1.252.

PIEMONTE

VENETO

Il Veneto vede un calo ma non ancora un crollo dei contagi Covid, che nelle ultime 24 ore sono stati 4.593 (ieri, con il trascinamento dei dati della domenica, erano 6.037). Pesante  il numero dei decessi, 27, per un totale dall’inizio della pandemia di 13.777. I contagiati dall’inizio della crisi sanitaria salgono invece a 1.313.849. Modeste le variazioni dei dati ospedalieri rispetto a ieri: sono 1.189 (-11) i ricoverati in area medica, e 101 (-2) quelli in terapia intensiva. In flessione i soggetti attualmente positivi 64.405 (-4.602).

LOMBARDIA

Made with Flourish

FRIULI VENEZIA GIULIA

Sono 838 i contagi registrati: su 5.489 tamponi molecolari sono emersi 327 casi, altri 511 da 6.728 test rapidi. I ricoverati in terapia intensiva scendono a 15, i pazienti ospedalizzati in altri reparti calano a 299, mentre le persone in isolamento sono 21.502. La fascia più colpita è quella 50-59 anni (18.50%), Seguita dalla 40-49 (17.66%) e 30-39 (13.84%). Morte 3 persone:  finora i decessi da Covid in Regione sono 4.742.

LIGURIA

Sono 1.177 i nuovi casi di positività al coronavirus registrati nell’ultimo bollettino diffuso da Regione Liguria, a fronte di 3.752 tamponi molecolari e 8.195 antigenici rapidi effettuati nelle ultime 24 ore. Sul fronte ricoveri, negli ospedali liguri ci sono 446 pazienti covid, 36 in meno di ieri. Di questi, 23 sono in terapia intensiva: 12 di loro non sono vaccinati. Il report registra 8 nuovi decessi: le vittime del virus, da inizio emergenza, salgono a 5.076.

EMILIA-ROMAGNA

Ventinove decessi e 3.201 positivi in più rispetto a ieri, su un totale di 23.324 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore, di cui 11.879 molecolari e 11.445 test antigenici rapidi. Complessivamente, la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 13,7%, l’età media 40 anni. Questi i principali dati sul covid in E.Romagna. In calo i ricoveri: i pazienti  nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna sono 101 (+3 rispetto a ieri, pari al +3,1%), l’età media è di 63,6 anni. Sul totale, 52 non sono vaccinati (zero dosi di vaccino ricevute, età media 62,3 anni), il 51,5%; 49 sono vaccinati con ciclo completo (età media 64,6 anni). Un dato che va rapportato al fatto che le persone over 12 vaccinate con ciclo completo in Emilia-Romagna superano i 3,7 milioni, circa 300mila quelle vaccinabili che ancora non lo hanno fatto: la percentuale di non vaccinati ricoverati in terapia intensiva è quindi molto più alta rispetto a chi si è vaccinato. Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 1.630 (-73 rispetto a ieri, -4,3%), età media 74,7 anni.
Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 1.174.641 casi di positività e 15.812 decessi. I casi attivi, cioè i malati effettivi, sono 44.512 (-1.243). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 42.781 (-1.173), il 96,1% del totale. Le persone complessivamente guarite sono 4.415 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 1.114.317.

Made with Flourish

TOSCANA

In Toscana sono 2.956 i nuovi casi Covid (1.063 confermati con tampone molecolare e 1.893 da test rapido antigenico), che portano a 844.989 il totale dall’inizio dell’emergenza sanitaria da Coronavirus. I nuovi casi sono lo 0,4% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,7% e raggiungono quota 795.243 (94,1% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 8.719 tamponi molecolari e 19.208 tamponi antigenici rapidi, di questi il 10,6% è risultato positivo. Sono invece 5.837 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 50,6% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 40.859, -5,6% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.002 (20 in meno rispetto a ieri), di cui 65 in terapia intensiva (10 in più). Si registrano 32 nuovi decessi: 16 uomini e 16 donne con un’età media di 82,8 anni (7 a Firenze, 6 a Prato, 5 a Pistoia, 1 a Massa Carrara, 3 a Lucca, 2 a Pisa, 4 a Livorno, 2 a Siena, 2 a Grosseto). L’età media dei 2.956 nuovi positivi odierni è di 37 anni circa (31% ha meno di 20 anni, 21% tra 20 e 39 anni, 29% tra 40 e 59 anni, 14% tra 60 e 79 anni, 5% ha 80 anni o più).

UMBRIA

Ancora un calo, del 3,5 per cento, dei ricoverati Covid in Umbria, sei in meno rispetto a martedì e ora 166, otto dei quali nelle terapie intensive, dato stabile. Per il secondo giorno consecutivo infrasettimanale i nuovi casi si mantengono sotto a mille, 893, al 23 febbraio in base a quanto riporta il sito della Regione. Scendono a 10.506 gli attualmente positivi, 152 in meno di martedì. Nell’ultimo giorno sono emersi 1.043 guariti e due morti. Sono stati analizzati 2.596 tamponi e 6.442 test antigenici, per un tasso di positività sul totale del 9,88 per cento (era 8,59 il giorno precedente e 9,43 mercoledì della scorsa settimana).

LAZIO

“Oggi nel Lazio su 12.618 tamponi molecolari e 37.910 tamponi antigenici per un totale di 50.528 tamponi, si registrano 5.639 nuovi casi positivi (-717), sono 14 i decessi (-5), 1.620 i ricoverati (-45), 139 le terapie intensive (+1) e +18.918 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 11,1%. I casi a Roma città sono a quota 2.527. Oggi nuovo record dei guariti. Partite le somministrazioni delle quarte dosi per i soggetti individuati dalla circolare ministeriale, importante che siano trascorsi i 120 giorni dall’ultima somministrazione. Da domani aperte le prenotazioni sul portale regionale. Chi ha avuto le dosi precedenti a domicilio non deve fare nulla verrà contattato da equipe mobile”. Lo comunica in una nota l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

MARCHE

Ancora in calo l’incidenza di positivi al coronavirus ogni 100mila abitanti nelle Marche: nell’ultima giornata rilevati 1.597 casi e l’incidenza scende a 765,88 (ieri 820,16). I tamponi eseguiti in un giorno sono 5.754 di cui 4.059 nel percorso diagnostico (39,1% di positivi) e 1.695 nel percorso guariti. Le persone con sintomi sono 324; i casi comprendono 461 contatti stretti di positivi, 388 contatti domestici, 41 in ambito scolastico/formativo, 8 in ambiente di vita/socialità, 2 in setting lavorativo, uno ciascuno in setting assistenziale e sanitario; su 357 positività è ancora in corso un approfondimento epidemiologico. A livello provinciale sono 502 i casi registrati in provincia di Ancona; 318 a Macerata, 254 ad Ascoli Piceno, 230 a Pesaro Urbino, 220 a Fermo; 63 i positivi provenienti da fuori regione. La fascia d’età più colpita è quella tra 25-44 anni (480); poi 45-59 anni (356 casi), 6-10 anni (143) e 60-64 anni (104).

ABRUZZO

Sono 1.639 (di età compresa tra 5 mesi e 101 anni) i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo, che portano il totale dall’inizio dell’emergenza – al netto dei riallineamenti – a 258.377. Dei positivi odierni, 833 sono stati identificati attraverso test antigenico rapido.Il bilancio dei pazienti deceduti registra 8 nuovi casi (di età compresa tra 67 e 91 anni, 1 in provincia dell’Aquila, 5 in provincia di Teramo, 1 residente fuori regione, 1 risalente ai giorni scorsi e comunicato solo oggi dalla Asl) e sale a 2940. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 186.276 dimessi/guariti (+25527 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 69161 (-23916 rispetto a ieri).Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità precisando che nel totale sono ricompresi anche 14928 casi riguardanti pazienti persi al follow up dall’inizio dell’emergenza, sui quali sono in corso verifiche. Quattrocentodiciassette pazienti (-13 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica; 14 (-1 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 68730 (-23902 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 5484 tamponi molecolari (2046930 in totale dall’inizio dell’emergenza) e 9519 test antigenici (2915920). Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 10.92 per cento. Del totale dei casi positivi, 55494 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+361 rispetto a ieri), 71428 in provincia di Chieti (+401), 60529 in provincia di Pescara (+327), 63845 in provincia di Teramo (+481), 3428 fuori regione (+24) e 3653 (+25) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Made with Flourish

MOLISE

CAMPANIA

Sono 4.394 i positivi in Campania nelle ultime 24 ore, di cui 3.415 al test antigenico e 979 al molecolare. I test processati sono 39.508, di cui 25.046 antigenici e 14.462 molecolari. I deceduti sono 10 nelle ultime 48 ore; 2 persone erano decedute in precedenza ma sono state registrate ieri. Dei 812 posti letto di terapia intensiva disponibili, ne sono occupati 59; dei 3.160 posti letto di degenza disponibili, compresi quelli da privati, ne sono occupati 911.

BASILICATA

La task force regionale della Basilicata comunica che ieri, 22 febbraio, come nella giornata precedente, sono state ricoverate 110 persone per Covid-19: 64 all’ospedale San Carlo di Potenza, di cui 1 in terapia intensiva, e 46 all’ospedale Madonna delle Grazie di Matera, di cui 1 in terapia intensiva. Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 2.997 tamponi (molecolari ed antigenici) per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 523 sono risultati positivi. 536 sono le guarigioni. Inoltre, ieri sono state effettuate 1.202 vaccinazioni. In totale, al 22 febbraio, sono 466.892 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (84,4 per cento), 435.319 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (78,7 per cento) e 334.372 (60,4 per cento) quelli che hanno ricevuto la terza dose per un totale di somministrazioni effettuate pari a 1.236.583 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).

PUGLIA

Oggi in Puglia si registrano altri 3.834 contagi Covid su 30.064 test (12,8% positività) e 14 decessi. I nuovi casi sono stati individuati 1.090 in provincia di Bari, 269 nella provincia Barletta-Andria-Trani, 289 in quella di Brindisi, 634 nel Foggiano, 1.031 nel Leccese, 475 nel Tarantino. Sono residenti fuori regione altre 32 persone contagiate e per altri 14 contagi la provincia di appartenenza è in via di definizione. Delle 84.096 persone attualmente positive 708 sono ricoverate in area non critica (ieri 727) e 48 in terapia intensiva (ieri 53).

CALABRIA

Le persone positive al Covid, in Calabria, sono oggi 1.656 in più rispetto a ieri. Lo comunica la Regione. Sono 11 le persone morte a causa del virus nelle ultime 24 ore. In calo i ricoveri in reparto (-24) e in terapia intensiva (-1). Il tasso di positività sui tamponi effettuati è del 17,25%.

SICILIA

SARDEGNA

In Sardegna si registrano oggi 1.609 ulteriori casi confermati di positività al covid (di cui 1224 diagnosticati da antigenico). Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 11528 tamponi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 27 ( stesso dato di ieri ). I pazienti ricoverati in area medica sono 352 (-12 ). Sono 34.082 i casi di isolamento domiciliare (-1012 ). Si registrano 12 decessi: due donne di 82 e 88 anni e due uomini di 73 e 94 anni, residenti nella provincia del Sud Sardegna; una donna di 86 anni e un uomo di 84, residenti nella Città Metropolitana di Cagliari; una donna di 50 anni e due uomini di 77 e 80 anni, residenti nella provincia di Sassari; due uomini di 87 e 90 anni, residenti nella provincia di Oristano e una donna di 55 anni, residente nella provincia di Nuoro.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source