Covid Italia, il bollettino del 23 marzo 2022: 76.260 casi e 153 morti

Pubblicità
Pubblicità

In Italia i nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore sono stati 76.260, contro i 96.365 di ieri ma soprattutto i 72.568 di mercoledì scorso: un aumento su base settimanale del 5%, in netta frenata rispetto alla scorsa settimana quando la crescita giornaliera superava il 40%.

I tamponi processati sono 513.744 (ieri 641.896), con un tasso di positività che scende dal 15% al 14,8%. I decessi sono 153 (ieri 197). Le vittime totali dall’inizio della pandemia sono 158.254. Le terapie intensive tornano ad aumentare, 11 in più (ieri -8) con 55 ingressi del giorno, e salgono a 466, mentre i ricoveri ordinari calano di 30 unità (ieri +241), 8.939 in tutto. E’ quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute.

Sono 1.226.890 le persone attualmente positive al Covid, con un aumento di 26.283 nelle ultime 24 ore. In totale sono 14.070.450 gli italiani contagiati dall’inizio della pandemia, mentre i morti salgono a 158.254. I dimessi e i guariti sono 12.685.306, con un incremento di 51.922 rispetto a ieri.

VALLE D’AOSTA

Nelle ultime 24 ore in Valle d’Aosta sono stati rilevati 69 nuovi casi positivi al Covid-19 e c’è stato un decesso (una donna di 84 anni che era ricoverata in ospedale) a causa del virus. Le guarigioni sono state 138. Gli attuali contagiati sono 1.060, di cui 15 ricoverati all’ospedale Parini (nessuno in terapia intensiva). Dall’inizio della pandemia le vittime sono 524. E’ quanto si legge nel bollettino sull’emergenza Covid emesso dalla Regione in base ai dati dell’Usl.

TRENTINO

Altri due decessi da Covid in Trentino, che portano il totale a 1.538 morti da inizio pandemia. Ne dà conto il bollettino quotidiano dell’Azienda provinciale dei servizi sanitari: si tratta di un uomo ultraottantenne, deceduto in ospedale, e di una donna ultraottantenne: entrambi vaccinati e con patologie pregresse. I nuovi contagi sono 451, per la stragrande maggioranza pauci-sintomatici o asintomatici: 14 casi sono risultati positivi al molecolare (su 400 test effettuati) e 437 all’antigenico (su 3.368 test effettuati). I molecolari poi confermano 8 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi. I ricoverati sono 41 (1 in più), di cui 1 in rianimazione (stabile). Nella giornata di ieri sono stati registrati 8 nuovi ricoveri e 6 dimissioni. Ieri le classi con sospensione della didattica in presenza erano ancora tre. I nuovi guariti sono 313, per un totale che arriva a 141.059 da inizio pandemia. Le vaccinazioni somministrate sono arrivate a 1.201.238, di cui 426.507 seconde dosi e 324.786 terze dosi.

ALTO ADIGE

Altri due decessi per Coronavirus si sono verificati nelle ultime 24 ore in Alto Adige. I laboratori dell’Azienda sanitaria nelle ultime 24 ore hanno effettuato 763 tamponi PCR e registrato 51 nuovi casi positivi. Inoltre 633 test antigenici, dei 4.472 eseguiti ieri, sono risultati positivi. I pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri sono 68 (-4) e quelli in terapia intensiva sono 5 (=), mentre i pazienti Covid-19 in isolamento nelle strutture di Colle Isarco sono 15. Cala il numero delle persone in quarantena, sono 7.002 ovvero 138 in meno rispetto a ieri, fa sapere l’Azienda sanitaria dell’Alto Adige.

PIEMONTE

Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 2.820 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19, pari al 9,7% di 28.957 tamponi eseguiti, di cui 24.918 antigenici. Il totale dei casi positivi diventa 1.031.898. I ricoverati in terapia intensiva sono 23 (invariato rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 562 (-6 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 49.449. I tamponi diagnostici finora processati sono 16.298.412 (+ 28.957 rispetto a ieri). Sono 3, nessuno di oggi, i decessi di persone con diagnosi di Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti). Il totale diventa quindi 13.169 deceduti risultati positivi al virus.  I pazienti guariti diventano complessivamente 968.695 (+2.110 rispetto a ieri).

VENETO

Sono 6.287 i nuovi contagi da coronavirus oggi 23 marzo in Veneto, secondo i dati dell’ultimo bollettino Covid-19 di Azienda Zero. Si registrano altri 13 morti. Il totale dei casi da inizio pandemia sale a 1.436.225, mentre gli attualmente positivi sono 69.600. Il totale dei decessi da inizio pandemia ha superato i 14 mila (14.074). Negli ospedali veneti sono ricoverate 468 persone in area medica e 27 in terapia intensiva, per quanto riguarda le strutture ospedaliere. Negli ospedali di comunità i ricoverati positivi sono 98. Nella giornata di ieri sono state somministrate 2.627 dosi di vaccino.

LOMBARDIA

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati complessivamente 1.278 nuovi contagi: 482 su 5.407 tamponi molecolari effettuati con una percentuale di positività dell’8,91% e altri 796 casi su 7.696 test rapidi antigenici realizzati (10,34%). Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 5, mentre i pazienti ospedalizzati in altri reparti scendono a 129. Lo ha comunicato il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi. Per quanto riguarda l’andamento della diffusione del virus tra la popolazione, la fascia più colpita è quella 50-59 anni (16,20%). Nella giornata odierna si registrano i decessi di 13 persone di età 66-92 anni. Il numero complessivo dei decessi ammonta a 4.884, mentre i totalmente guariti sono 299.130. Relativamente alla situazione nelle residenze per anziani si registra il contagio di 14 ospiti (9 dei quali a San Dorligo della Valle) e di 24 operatori.

Made with Flourish

LIGURIA

EMILIA-ROMAGNA

Dopo alcuni giorni di relativa flessione, tornano a crescere i casi di positività al Coronavirus in Emilia-Romagna che tornano sopra 4mila. Crescono anche i ricoveri, mentre si contano ancora otto morti. Nelle ultime 24 ore, sulla base di oltre 23mila tamponi, sono stati individuati 4.295 casi di positività. In terapia intensiva c’è un paziente in più di ieri (54) mentre negli altri reparti Covid i pazienti sono 953 (+3). I asi attivi sono oltre 42mila, il 97,6% dei quali in isolamento domiciliare.

TOSCANA

I nuovi casi di Covid registrati nelle 24 ore in Toscana sono 5.280 su 32.625 test di cui 8.441 tamponi molecolari e 24.184 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 16,18% (61,6% sulle prime diagnosi). E’ quanto reso noto sui social dal presidente della Regione Eugenio Giani. Rispetto a ieri il numero dei nuovi positivi è più basso (erano 6.778) ma è inferiore anche il numero dei test effettuati (erano 42.520) di conseguenza il tasso è maggiore (era 15,94%)

Made with Flourish

UMBRIA

Sono sostanzialmente stabili i ricoverati Covid in Umbria, 195, uno in meno di martedì, con tre posti occupati nelle terapie intensive, uno in meno. Lo riporta il sito della Regione.
Nell’ultimo giorno sono stati accertati 2.150 nuovi positivi, 1.759 guariti e altri due morti. Gli attualmente positivi salgono a 21.455, 389 in più, pari a un più 1,8 per cento (più 7,1 lo stesso giorno della scorsa settimana) . Sono stati analizzati 2.761 tamponi e 8.810 test antigenici, con un tasso di positività del 18,58 per cento (era 16,1 martedì e 19,65 lo stesso giorno della scorsa settimana).

LAZIO

Nel Lazio su 11.200 tamponi molecolari e 43.192 tamponi antigenici per un totale di 54.392 tamponi, si registrano 8.340 nuovi casi positivi (-2.832), sono 10 i decessi (-4), 1.097 i ricoverati (+16), 73 le terapie intensive (+1) e +8.153 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 15,3%. I casi a Roma città sono a quota 4.085.

MARCHE

Sale ancora nelle Marche l’incidenza di casi di coronavirus ogni 100mila abitanti: nell’ultima giornata sono stati rilevati 2.616 positivi e l’incidenza è passata da 1.178,82 a 1.191,62. In totale, fa sapere l’Osservatorio epidemiologico regionale, sono stati eseguiti 7.685 tamponi di cui 5.907 nel percorso diagnostico (44,3% di positivi) e 1.778 nel percorso guariti. Sono 497 le persone che hanno manifestato sintomi; i casi comprendono 728 contatti stretti di positivi, 711 contatti domestici, 42 in setting scolastico/formativo, 8 in ambiente di vita/socialità, 3 in setting lavorativo, 1 in setting sanitario e 2 assistenziale. Per 615 contagi è in corso un approfondimento epidemiologico. Il numero più alto di casi ancora in provincia di Ancona (817); seguono le province di Macerata (506), Ascoli Piceno (447), Pesaro Urbino (401), Fermo (333); 112 i positivi provenienti da fuori regione.

ABRUZZO

Sono 2.248 i nuovi casi di Covid-19 accertati nelle ultime 24 ore in Abruzzo. Del totale, 1.521 sono stati identificati attraverso test antigenico rapido. Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari (4.579) e tamponi antigenici (11.438), è pari al 14,03%. In lieve calo i ricoveri. Cinque i decessi recenti: il bilancio delle vittime sale a 3.054. Gli attualmente positivi sono 42.749 (+1.511): 274 pazienti (-3) sono ricoverati in ospedale in area medica e 13 (invariato) sono in terapia intensiva, mentre gli altri 42.462 (+1.514) sono in isolamento domiciliare. I guariti sono 251.677 (+731). I decessi riguardano una 82enne della provincia di Chieti e un 59enne residente fuori regione; tre casi sono risalenti ai giorni scorsi e comunicati solo oggi dalle Asl. Del totale di 297.480 casi complessivamente accertati dall’inizio dell’emergenza ad oggi, 64.504 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+528 rispetto a ieri), 82.148 in provincia di Chieti (+568), 68.975 in provincia di Pescara (+404), 74.191 in provincia di Teramo (+612) e 6.499
fuori regione (+39), mentre per 1.163 (+96) sono in corso verifiche sulla provenienza.

Made with Flourish

MOLISE

CAMPANIA

Sono  8.093 i nuovi positivi al Covid in Campania, su 47.535 test esaminati. Il tasso di incidenza, ieri del 18,92%, scende al 17,02. Il bollettino dell’Unità di crisi segnala nove nuove vittime, di cui quattro nelle ultime 48 ore e cinque dei giorni precedenti. I posti letto occupati in terapia intensiva sono 34 (-1 rispetto a ieri), quelli in degenza salgono a quota 620 (+5).

BASILICATA

In Basilicata sono 1.099 i nuovi casi di contagio da Sars Cov-2, su un totale di 4.284 tamponi (molecolari e antigenici), e si registrano 2 decessi per Covid-19. Sono i dati del bollettino regionale della task force coronavirus riferito alle ultime 24 ore. Le persone decedute risiedevano a Ferrandina e Roccanova. Sono state registrate 477 guarigioni. I ricoverati per Covid-19 sono 98 (-8) di cui 3 (-1) in terapia intensiva: 56 (di cui 1 in TI) nell’ospedale di Potenza; 42 (di cui 2 in TI) in quello di Matera. Nel complesso gli attuali positivi residenti in Basilicata sono circa 22.600. Per la vaccinazione, ieri sono state effettuate 469 somministrazioni. Finora 467.749 lucani hanno ricevuto la prima dose del vaccino (84,5% della popolazione che ammonta a 553.254 residenti), 440.726 hanno ricevuto la seconda (79,7%) e 348.992 sono le terze dosi (63,1%), per un totale di 1.257.630 somministrazioni effettuate.

PUGLIA

Sono 7.270 i nuovi casi di contagio da coronavirus registrati in Puglia su 37.238 test giornalieri eseguiti. L’incidenza dei positivi rispetto ai test è del  19,5 %, quasi due punti in meno rispetto a ieri. Le vittime sono sette, mentre delle 110.360 persone attualmente positive, 603 sono ricoverate in area non critica (ieri erano 620) e 35 in terapia intensiva (ieri 32). La provincia più colpita è quella di Bari con 2.255 casi, seguita da quella di Lecce con 2.018 nuovi contagi. Questa la distribuzione nelle altre province: Foggia, 914; Taranto, 871; Brindisi, 617; Bat, 513; residenti fuori regione, 65 e provincia in definizione, 17.

CALABRIA

Sono 3.322 in più, rispetto a ieri, le persone risultate positive al Covid in Calabria su 16.554 tamponi eseguiti. In Calabria finora sono stati effettuati 2.553.442 tamponi, finora le persone risultate positive al coronavirus sono 273.653 (ieri erano 270.331). Lo rende noto la Regione nel bollettino quotidiano dei dati relativi al Covid: rispetto a ieri scende il rapporto tra tamponi fatti e tamponi positivi (dal 29,04% al 20,07%). Dall’inizio dell’emergenza i decessi sono 2.246 (+12 rispetto a ieri), i guariti sono 203.877 (+1.945 rispetto a ieri), attualmente i ricoveri sono 386 in area medica (+9 rispetto a ieri) e 13 in terapia intensiva (dato invariato rispetto a ieri). Gli attualmente positivi sono 67.530 (+1.365).

SICILIA

SARDEGNA

In Sardegna si registrano oggi 2.225 ulteriori casi confermati di positività al Covid. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 12.245 tamponi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 18, uno in meno di ieri. I pazienti ricoverati in area medica sono 322, otto meno di ieri. 29.306 sono i casi di isolamento domiciliare, 188 in più di ieri. Si registrano 7 decessi: due donne di 87 anni, residenti rispettivamente nella Città Metropolitana di Cagliari e nella provincia del Sud Sardegna; due donne di 76 e 82 anni e un uomo di 97, residenti nella provincia di Oristano; una donna di 67 anni, residente nella provincia di Sassari e un’altra persona residente nella provincia di Nuoro.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source