Covid Italia, il bollettino del 3 marzo 2022: 41.500 nuovi contagi e 185 morti

Pubblicità
Pubblicità

Ancora in calo, sebbene rallentato rispetto agli ultimi giorni, la curva epidemica in Italia. I nuovi casi sono 41.500, contro i 36.429 di ieri ma soprattutto i 46.169 di giovedì scorso. I tamponi processati sono 431.312 (ieri 415.288) con un tasso di positività che sale dall’8,8% al 9,6%. I decessi sono 185 (ieri 214): le vittime totali dall’inizio della pandemia sono 155.399. Calano ancora le terapie intensive, 27 in meno (come ieri) con 52 ingressi del giorno, e scendono complessivamente a 654, così come i ricoveri ordinari, 355 in meno (ieri -502), 9.599 in tutto.

Ecco il dettaglio regione per regione: 

 

 

VALLE D’AOSTA

Un decesso per Covid-19, 25 nuovi positivi e 39 guariti. Questi i dati relativi all’andamento della pandemia in Valle d’Aosta nelle ultime 24 ore. Con questo nuovo decesso, i morti nella regione alpina da inizio pandemia salgono a 521. Gli attuali positivi scendono a 1.282, di cui 1.262 Sono in isolamento domiciliare. I ricoveri all’ospedale Parini di Aosta sono 20, di cui 17 nei reparti ordinari (ieri erano 18) e tre in terapia intensiva (dato stabile).

TRENTINO

In Trentino si registra un nuovo decesso per Covid-19. Si tratta di un uomo, ultra 60enne, deceduto in ospedale, vaccinato ma con patologie pregresse. Lo riporta il bollettino dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari sulla diffusione del Sars-Cov-2 in Trentino. I nuovi casi di contagio sono 334, di cui 11 risultati positivi al tampone molecolare (su 255 test effettuati) e 323 all’antigenico (su 3.739 test effettuati). Nella maggior parte dei casi si tratta di persone asintomatiche o con sintomi molto lievi. Le persone ricoverate negli ospedali sono 50, di cui quattro (-1 sul bollettino di 24 ore prima) in rianimazione. Nella giornata di ieri sono stati registrati 8 nuovi ricoveri a fronte di 7 dimissioni. Ieri le classi con sospensione della didattica in presenza erano quattro.

ALTO ADIGE

Per il quinto giorno consecutivo non vengono segnalati decessi dovuti al Covid-19 in Alto Adige. Il totale delle vittime dall’inizio dell’emergenza sanitaria resta fermo, quindi, a 1.413.
I laboratori dell’Azienda sanitaria provinciale, nelle ultime 24 ore hanno accertato 527 nuovi casi positivi: di questi, 17 sono stati rilevati sulla base di 529 tamponi pacr (120 dei quali nuovi test) e 510 sulla base di 5.391 test antigenici. I pazienti Covid-19 ricoverati sono uno in terapia intensiva (uno in meno rispetto ad ieri) e 65 in area medica (sei in meno). Altri 67 pazienti sono ricoverati nelle strutture private convenzionate (dato aggiornato al 28 febbraio) ed 8 in isolamento nella struttura di Colle Isarco. Le persone in quarantena o in isolamento domiciliare sono 5.697 (62 in meno), mentre i guariti sono 561 per un total edi 184.477.

Made with Flourish

PIEMONTE

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1.787 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19, pari al 6,4% di 27.935 tamponi eseguiti, di cui 23.165 antigenici. Il totale dei casi positivi diventa 987.791. I ricoverati in terapia intensiva sono 36 (- 4 rispetto a ieri) I ricoverati non in terapia intensiva sono 798 (-42 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 42.535.  Sono 7, nessuno di oggi, i decessi.
 

VENETO

Continuano ad oscillare poco sotto quota 4.000 i nuovi contagi Covid giornalieri in Veneto., Nelle ultime 24 ore i positivi trovati con i tamponi sono stati 3.918 (ieri erano 3.434). Si contano anche 7 decessi. Il totale dei malati da inizio dell’epidemia sale a 1.341.406, quello delle vittime a 13.864. Lo riferisce il bollettino della Regione. Si abbassa progressivamente la pressione sugli ospedali: i pazienti Covid in area medica sono 955 (-40), quelli nelle terapie intensive 90  (-3). L’unico indice a subire un leggero rialzo è quello degli attuali positivi, che sono 51.229, 52 in più del giorno precedente.

LOMBARDIA

Con 67.160 tamponi effettuati è di 4.386 il numero di nuovi positivi al Coronavirus registrati in Lombardia, con un tasso di positività in calo al 6,5% (ieri era al 7,1%). Il numero dei ricoverati è in calo sia nelle terapie intensive (-8, 90) che nei reparti (-29, 951). Sono 35 i decessi che portano il totale da inizio pandemia a 38.689. Per quanto riguarda le province, a Milano sono stati segnalati 1.420 casi (di cui 645 in città), a Bergamo 297, a Brescia 521, a Como 249, a Cremona 179, a Lecco 111, a Lodi 59, a Mantova 244, a Monza e Brianza 347, a Pavia 267, a Sondrio 72 e a Varese 415.

FRIULI VENEZIA GIULIA

Made with Flourish

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 4.078 tamponi molecolari sono stati rilevati complessivamente 607 nuovi contagi: 208 su 4.078 tamponi molecolari effettuati con una percentuale di positività del 5,10% e altri 399 su 7.446 test rapidi antigenici realizzati (5,36%). Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 16, mentre i pazienti ospedalizzati in altri reparti scendono a 180. Lo ha comunicato il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi. Per quanto riguarda l’andamento della diffusione del virus tra la popolazione, la fascia più colpita è quella 30-39 anni. Nella giornata odierna si registrano i decessi di 5 persone tra gli 82 ed i 99 anni. I decessi complessivamente sono 4.793, mentre i totalmente guariti 287.170, i clinicamente guariti 198 e le persone in isolamento calano a 17.707.
 

LIGURIA

Sono 1062 i nuovi casi di positività al coronavirus registrati nell’ultimo bollettino diffuso da Regione Liguria, a fronte di 3179 tamponi molecolari e 7706 antigenici rapidi effettuati nelle ultime 24 ore. Sul fronte ricoveri, negli ospedali liguri ci sono 296 pazienti covid, 24 in meno di ieri. Di questi, 15 sono in terapia intensiva: 5 di loro non sono vaccinati. Il report registra 9 nuovi decessi: le vittime del virus, da inizio emergenza, salgono a 5.122.
 

EMILIA-ROMAGNA

Nuovi casi di coronavirus in diminuzione, in linea coi giorni scorsi, in Emilia-Romagna, mentre per i ricoveri c’è un lieve aumento nelle terapie intensive. Altri 19 i decessi con Covid-19 registrati nel bollettino odierno della Regione, fra cui il più giovane un paziente di 63 anni nel Bolognese. Si sfiorano in regione i 16mila morti da inizio pandemia (15.959).
Si contano 2.304 contagi in più rispetto a ieri su un totale di 19.572 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive sono 69 (+6 rispetto a ieri), età media 64 anni. Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid sono 1.229 (-47 rispetto a ieri), età media 75 anni.

TOSCANA

Sono 2.879 I nuovi casi di covid registrati in Toscana su 27.195 test, di cui 7.571 tamponi molecolari e 19.624 antigenici rapidi. Stando alle cifre, il tasso dei nuovi positivi è del 10,59%, mentre sale al 49,3% sulle prime diagnosi. Lo comunica sui propri canali social il presidente della regione, eugenio giani, dove aggiorna anche il conto della campagna vaccinale: quelli attualmente somministrati sono 8.686.045, di cui 2.300.790 dosi booster.

UMBRIA

Made with Flourish

LAZIO

Oggi nel Lazio su 10.465 tamponi molecolari e 36.243 tamponi antigenici per un totale di 46.708 tamponi, si registrano 4.771 nuovi casi positivi (+2.459), sono 11 i decessi (-8), 1.230 i ricoverati (-57), 98 le terapie intensive (-10) e +8.938 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 10,2%. I casi a Roma città sono a quota 2.321.

MARCHE

Nelle ultime 24 ore sono stati individuati nelle Marche 1.158 casi di Covid-19 (225 i sintomatici), con 2.595 tamponi processati nel percorso diagnostico e un tasso di positività al 44,6% (ieri era al 40,5% con 1.092 casi); l’incidenza cumulativa su 100 mila abitanti è continua a scendere, passando da 631,67 a 589,51. Sono complessivamente 202 (+6) i pazienti assistiti negli ospedali delle Marche e 12 (-2) nei pronto soccorso in attesa di essere trasferiti nei reparti. Nelle terapie intensive ci sono 21 pazienti (+1) e il tasso di occupazione dei posti letto è all’8,2%; sono 48 (+2) i pazienti nelle aree di semi intensiva e 133 (+3) i ricoverati nei reparti non intensivi, con l’occupazione dei posti letto in area medica al 17,6%. Nelle ultime 24 ore sono state registrate 3 vittime correlate al Covid-19, tutte affette anche da altre patologie. Il bilancio dall’inizio della crisi pandemica è ora di 3.609 morti.

ABRUZZO

Sono 1.213 I nuovi casi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo, che portano il totale dall’inizio dell’emergenza – al netto dei riallineamenti – a 267.035. Dei positivi odierni, 771 sono stati identificati attraverso test antigenico rapido. A comunicarlo è l’assessorato alla sanità della regione Abruzzo. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 3 nuovi casi (si tratta di una 85enne della provincia dell’aquila, di un 75enne della provincia di chieti, mentre un caso è risalente ai giorni scorsi e comunicato solo oggi dalla asl) e sale a 2.975. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 200.520 dimessi e guariti (+602 rispetto a ieri).

MOLISE

Sono 325 i nuovi contagi accertati in Molise da 2.417 tamponi tra molecolari e antigenici. 46 le positività emerse da tampone molecolare, 279 quelle da tampone rapido. Il numero attuale dei positivi in regione è 5.703,4.159 residenti in provincia di Campobasso e 1.540 in quella di Isernia. Un numero che continua a scendere in forza dei guariti: 530 le persone che si sono negativizzati nelle ultime 24 ore. Oggi un nuovo decesso al Cardarelli, è una donna di 84 anni di Isernia che secondo i dati forniti dall’azienda sanitaria regionale porta a 571 il numero delle vittime dall’inizio della pandemia. Tre i ricoveri, tutti nel reparto anziano fragile dell’ospedale di Campobasso, dove al momento sono trattate nell’area covid 31 persone, 3 delle quali in terapia intensiva.

CAMPANIA

Sono 3.627 I positivi del giorno in campania, rilevati a fronte di 31.749 Test effettuati (21.409 antigenici e 10.340 molecolari). I deceduti sono 19 (12 nelle ultime 48 ore e sette morti in precedenza ma registrati ieri). Sono 645 i pazienti Covid ricoverati in degenza e 37 i ricoverati in terapia intensiva.

Made with Flourish

BASILICATA

Sono 535 i positivi emersi in Basilicata nella giornata di ieri, dopo l’esame di 2.939 tamponi (molecolari e antigenici): lo ha reso noto la task force regionale sulla pandemia, aggiungendo che sono stati registrati anche cinque decessi e altre 430 guarigioni. Negli ospedali lucani sono ricoverate 94 persone (due meno di ieri), tre delle quali (due al San Carlo di Potenza e una al Madonna delle Grazie di Matera) sono curate in terapia intensiva. Per quanto riguarda le vaccinazioni (ieri ne sono state effettuate 884) sono “467.289 i lucani che hanno ricevuto la prima dose (84,5%), 437.838 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (79,1%) e 339.826 (61,4%) quelli che hanno ricevuto la terza”.

PUGLIA

Oggi in Puglia sono stati registrati 27.636 test per l’infezione da Covid-19 e 3.696 nuovi casi: 923 in provincia di Bari, 285 nella provincia di Barletta, Andria, Trani e 323  in quella di Brindisi, 540 in provincia di Foggia, 1.170 in provincia di Lecce, 419 in provincia di Taranto nonchè 22 residenti fuori regione e 14 di provincia in via di definizione. Inoltre sono stati registrati 9 decessi. Attualmente sono 75.505 le persone positive, 580 sono ricoverate in area non critica e 35 in terapia intensiva. Complessivamente dall’inizio dell’emergenza i casi totali sono 745.543 a fronte di 8.815.784 test eseguiti, 662.339 sono le persone guarite e 7.699 le persone decedute.

CALABRIA

Oggi in Calabria si sono registrati 1.805 Contagi a fronte di 10.698 tamponi esaminati: la percentuale di positività è stata del 16,87%. Rispetto a ieri il numero delle persone risultate positive è salito a 221.177.Sono 289 (0,62% degli attuali casi attivi) i pazienti ricoverati in ospedale di questi 17 in terapia intensiva. I decessi sono 2.110 (+4 rispetto a ieri), le persone guarite sono salite a 172.797.

SICILIA

SARDEGNA

In Sardegna si registrano oggi 1.305 ulteriori casi confermati di positività al covid (di cui 1065 diagnosticati da antigenico). Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 10143 tamponi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 26 ( – 3 ). I pazienti ricoverati in area medica sono 321 ( – 4 ). Sono 25.958 sono i casi di isolamento domiciliare ( – 1435 ). Si registrano 9 decessi: 1 donna di 60 anni, residente nella Città Metropolitana di Cagliari; 3 donne di 77, 86 e 91 anni e 1 uomo di 79, residenti nella provincia di Sassari; 1 donna di 89 anni e 3 uomini di 77, 78 e 84 anni, residenti nella provincia del Sud Sardegna.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source