Covid in Italia, il bollettino del 14 febbraio 2022: 28.630 nuovi casi e 281 morti

Pubblicità
Pubblicità

Nelle ultime 24 ore in Italia si sono registrati 28.630 nuovi casi di coronavirus e 281 morti. Sono 283.891 i tamponi molecolari e antigenici effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 462.881. Il tasso di positività è al 10%, in calo rispetto all’11,2% di ieri. Sono invece 1.173 i pazienti in terapia intensiva, 17 in meno di ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 63. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 16.050, ovvero 10 in meno rispetto a ieri.

VALLE D’AOSTA

Con 114 guariti e nove positivi nelle ultime 24 ore, la curva del contagio, in Valle d’Aosta, continua ad allentarsi. Il numero di contagiati nella regione alpina scende a 2.014, di cui 1.970 sono in isolamento domiciliare. Stabili a 44, lo stesso numero di ieri, i ricoveri in ospedale: di questi 40 sono nei reparti ordinari e quattro in terapia intensiva. I tamponi refertati nell’ultima giornata sono stati 410. I dati sono contenuti nel bollettino di aggiornamento diffuso quotidianamente dalla Regione sulla base dei numeri forniti dall’usl della Valle d’Aosta ed elaborati dalla protezione civile regionale.

TRENTINO

Due decessi per Covid in Trentino, entrambi avvenuti in ospedale. Si tratta di due ultranovantenni, un uomo vaccinato e una donna non vaccinata, che soffrivano di altre patologie. Scendono i nuovi contagi – anche se va considerato il consueto calo di tamponi nel fine settimana” – che sono oggi 225: 4 casi positivi al molecolare (su 169 test effettuati) e 221 all’antigenico (su 2.499 test effettuati). I molecolari poi confermano 3 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi. I ricoverati sono 137, di cui 14 in rianimazione. Ieri sono stati registrati 4 nuovi ricoveri e 6 dimissioni. Continuano a scendere anche i casi attivi, che attualmente sono 7.584. I vaccini somministrati hanno raggiunto quota 1.168.368, di cui 419.780 seconde dosi e 299.944 terze dosi.

ALTO ADIGE

In Alto Adige un’altra persona ha perso la vita per il Covid. Si tratta di un uomo di oltre 80 anni. Il numero dei decessi complessivi da inizio pandemia sale pertanto a 1.386. I laboratori dell’Azienda sanitaria nelle ultime 24 ore hanno effettuato 289 tamponi Pcr e registrato 13 nuovi casi positivi. Inoltre 428 test antigenici sono risultati positivi dei 4.062 test complessivi eseguiti ieri. Il numero dei pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri rimane stabile sono 105 e altri 106 sono ricoverati nelle strutture private convenzionate, mentre sono otto i pazienti in terapia intensiva. Nella struttura di Colle Isarco 25 pazienti Covid-19 si trovano in isolamento. Attualmente in Alto Adige sono 11.892 le persone in quarantena, si legge nel bollettino diramato dall’Azienda sanitaria dell’Alto Adige.

PIEMONTE

Sono 2.497 oggi i nuovi casi di Covid in Piemonte comunicati dall’Unità di Crisi della Regione. La quota di positivi, rispetto ai 41.719 tamponi diagnostici processati, di cui 34.889 antigenici, è del 6%. Dei 2.497 nuovi casi gli asintomatici sono 2.115 (84,7%). In ulteriore calo, -9, il numero dei ricoverati in terapia intensiva. ora 74, mentre c’è stato un leggero incremento, +4, negli altri reparti, nei quali il dato complessivo è 1.644. Quindici i decessi, di cui 1 relativo a oggi; i nuovi casi di guarigione sono 6.172, le persone in isolamento domiciliare 64.813 Dall’inizio della pandemia in Piemonte il totale dei casi positivi diventa 950.089,  i morti 12.849, i casi di guarigione 870.709.

VENETO

In Veneto i nuovi contagi nelle ultime 24 ore sono 2.145, un numero che sconta il consueto ‘calo’ domenicale, meno del dato di lunedì scorso (2.858). Il totale dei contagi da inizio pandemia in regione è di 1.269.475. Si contano 9 decessi, con totale a 13.569. Scendono ancora (-730) gli attuali positivi, che sono 105.436. Nelle strutture ospedaliere si registra una diminuzione (-12) nei ricoveri in area medica, con 1.414 pazienti, mentre nelle terapie intensive (131) la situazione è invariata.

LOMBARDIA

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Friuli Venezia Giulia su un totale di 5.769 test e tamponi sono state riscontrate 458 positività al Covid 19, pari al 7,93%. Nel dettaglio, su 2.049 tamponi molecolari sono stati rilevati 110 nuovi contagi, con una percentuale di positività del 5,36%; su 3.720 test rapidi antigenici 348 casi (9,35%). Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 33 (stabili), mentre i pazienti ospedalizzati in altri reparti sono 401 (+2). Lo ha comunicato il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi. La fascia più colpita dal contagio è la 40-49 anni (18.56%), seguita da 50-59 (18.12%) e 30-39 (13.32%). Oggi si registrano i decessi di 8 persone, tra gli 83 e i 95 anni, morte in ospedale. I decessi complessivamente sono pari a 4.649: 1.126 a Trieste, 2.226 a Udine, 891 a Pordenone e 406 a Gorizia. I totalmente guariti sono 257.805, i clinicamente guariti 403, mentre le persone in isolamento 33.567. Dall’inizio della pandemia in Fvg sono risultate positive complessivamente 296.858 persone: 64.070 a Trieste, 123.347 a Udine, 71.774 a Pordenone, 33.376 a Gorizia e 4.291 da fuori regione. Il totale dei positivi – spiega la Regione – è stato ridotto di 6 unità a seguito di 4 tamponi molecolari negativi dopo test antigenici postivi e a seguito di 2 test positivi rimossi dopo revisione dei casi.

LIGURIA

Dopo giorni di discesa, torna a salire il numero dei ricoveri per covid in Liguria. Sono 21 più di ieri per un totale di 619 e tra questi 24, erano 26, sono in terapia intensiva (16 non vaccinati). Il maggior incremento di ricoveri è avvenuto al Galliera (+15, 115) e nel Savonese (+7, 129). E nella provincia di Savona il virus pare correre con più forza. Qui i nuovi positivi sono 139, il numero nettamente più alto rispetto agli altri territori con l’eccezione di Genova, ma con un numero nettamente più alto di abitanti. A Genova sono 264, ma nell’Imperiese sono 33, nel Tigullio 59 e nello Spezzino 48. Complessivamente i nuovi casi sono 543, a fronte di 5373 tamponi (1519 molecolari e 3854 test rapidi). Il tasso di positività è del 10,10%. Il numero complessivo dei positivi in Liguria è ancora in calo e si attesta a 24377. C’è stato un decesso, un uomo di 94 anni al San Martino, che porta il numero dei morti dainizio pandemia a 5002. In isolamento domiciliare ci sono 23746 persone e in sorveglianza attiva 5710. Nelle ultime 24 ore sono state fatte 3324 vaccinazioni: 123 prime dosi, 769 seconde dosi, 2442 dosi booster

Made with Flourish

EMILIA-ROMAGNA

In Emilia-Romagna, nelle ultime 24 ore, sono emersi 2.695 nuovi casi di Covid e si sono registrati 32 decessi. Lo rende noto l’ente regionale. Ieri sono stati analizzati 17.360 tamponi con un tasso di positività del 15,5 %. I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna sono 113 (-8 rispetto a ieri, pari al -6,6%), l’età media è di 62,8 anni. Sul totale,57 non sono vaccinati (zero dosi di vaccino ricevute, età media 61,8 anni), il 50,4%; 56 sono vaccinati con ciclo completo (età media 63,4 anni). Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 2.118 (+51 rispetto a ieri, +2,5%), età media 74,4 anni. L’età media dei nuovi positivi di oggi è di 37,5 anni. I casi attivi, cioè i malati effettivi, sono 81.260 (-8.673). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 79.029 (-8.716), il 97,2% del totale dei casi attivi. In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 15.592.

TOSCANA

I nuovi casi Covid registrati nelle 24 ore in Toscana sono 1.680 su 15.155 esami effettuati di cui 6.934 tamponi molecolari e 8.221 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 11,09%. Lo riferisce sui social il presidente della Regione Eugenio Giani sottolineando che “il tasso dei nuovi positivi ogni 100.000 abitanti nell’ultima settimana è 800, sette giorni fa era 1.284”. Rispetto a ieri i nuovi casi crollano di circa la metà (erano stati 3.337) ma anche i tamponi totali considerati sono meno della metà (erano 33.114 esami di cui 10.842 tamponi molecolari e 22.272 test rapidi. Peraltro il rapporto tra nuovi positivi e tamponi oggi è risalito di un punto percentuale (ieri era 10,08%).

UMBRIA

Nessun morto per il Covid in Umbria nell’ultimo giorno. Uno zero che non si registrava da diverso tempo. Leggera risalita invece dei ricoverati negli ospedali, 210 a lunedì 14 febbraio, sette in più rispetto a domenica. Aumentano a otto, da sei, i posti occupati nelle terapie intensive. Lo riporta il sito della Regione. Continua invece il calo degli attualmente positivi, 14.319, 348 in meno rispetto a domenica. Sono stati infatti 375 i nuovi positivi (597 lunedì della scorsa settimana) e 723 guariti. Sono stati analizzati 621 tamponi e 3.290 test antigenici, con un tasso di positività del 9,58 per cento (11,88 per cento lo stesso giorno della scorsa settimana).

LAZIO

“Oggi nel Lazio su 8.874 tamponi molecolari e tamponi 27.329 antigenici per un totale di 36.203 tamponi, si registrano 3.659 nuovi casi positivi (-2.287), sono 16 i decessi (+10), 1.861 i ricoverati (-49), 180 le terapie intensive (-2) e +13.142 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 9,8%. I casi a Roma città sono a quota 1.985”. Lo comunica, in una nota, l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

Made with Flourish

MARCHE

Sono 1.024 i nuovi positivi al Covid registrati oggi nelle Marche, a fronte, però, di un minor numero di tamponi processati, come accade in ogni fine settimana. Il totale dei tamponi eseguiti è, infatti, di 3.542, di cui 2.518 nel percorso diagnostico. Sale il tasso di positività, pari al 40,7% (ieri 35,8%) e resta stabile quello di incidenza cumulativo ogni 100mila abitanti, pari oggi a 1.161,71. Lo rende noto l’Osservatorio Epidemiologico della Regione Marche. Dei 1.024 contagi odierni, 225 sono soggetti sintomatici; 284 contatti stretti con casi positivi e 309 contatti domestici. Ancora, 1 positivo è stato individuato in setting scolastico/formativo, 4 in ambienti di vita/socialità, 2 in setting lavorativo, 1 in setting assistenziale e 1 in ambito sanitario. Per 186 casi è in corso l’approfondimento epidemiologico, mentre 11 sono i casi extra regione.

ABRUZZO

Sono 725 (di età compresa tra 6 mesi e 100 anni) i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo, che portano il totale dall’inizio dell’emergenza – al netto dei riallineamenti – a 244402. Dei positivi odierni, 368 sono stati identificati attraverso test antigenico rapido. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 2 nuovi casi (si tratta di un 80enne della provincia di Teramo e di un decesso risalente ai giorni scorsi e comunicato solo oggi dalla Asl) e sale a 2883.  Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 135382 dimessi/guariti (+1071 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 106137 (-349 rispetto a ieri). (nel totale sono ricompresi anche 65419 casi riguardanti pazienti persi al follow up dall’inizio dell’emergenza, sui quali sono in corso verifiche) 492 pazienti (-6 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica; 25 (+1 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 105620 (-344 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 1653 tamponi molecolari (2005321 in totale dall’inizio dell’emergenza) e 5418 test antigenici (2817696).  Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 10.25 per cento.  Del totale dei casi positivi, 52284 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+149 rispetto a ieri), 67669 in provincia di Chieti (+216), 57674 in provincia di Pescara (+190), 60063 in provincia di Teramo (+160), 3191 fuori regione (+7) e 3521 (+2) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

MOLISE

CAMPANIA

Sono 3.035 i nuovi positivi al Covid in Campania su 24.647 test esaminati. Il tasso di incidenza resta stabile, al 12,31% (ieri 12,14). Il bollettino dell’Unità di crisi segnala 18 vittime nelle ultime 48 ore, più altre 11 risalenti ai giorni precedenti e registrate in ritardo. Migliora la situazione negli ospedali: i posti letto occupati in terapia intensiva scendono a 73 (-2), quelli in degenza a quota 1.213 (-19).

Made with Flourish

BASILICATA

Sono 327 i positivi emersi in Basilicata nella giornata di ieri, dopo l’esame di 2.144 tamponi (molecolari e antigenici): lo ha reso noto la task force regionale sulla pandemia, aggiungendo che sono stati registrati anche cinque decessi e 344 guarigioni. Negli ospedali lucani sono ricoverate 103 persone, cinque delle quali (due al San Carlo di Potenza e tre al Madonna delle Grazie di Matera) sono curate in terapia intensiva. Per quanto riguarda le vaccinazioni (ieri ne sono state effettuate 1.660) sono “465.975 i lucani che hanno ricevuto la prima dose (84,2%), 431.378 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (78%) e 325.091 (58,8%) quelli che hanno ricevuto la terza”

PUGLIA

Oggi in Puglia sono stati registrati 2.238 nuovi casi di contagio da Covid-19 su 27.842 test giornalieri eseguiti (positività 8%). Sono 15 le persone decedute. I nuovi positivi sono così ripartiti per territorio: in provincia di Bari, 617; in provincia di Bat, 173; in provincia di Brindisi, 173; in provincia di Foggia, 443; in provincia di Lecce, 632; in provincia di Taranto, 172; residenti fuori regione, 20. Delle 96.359 persone attualmente positive 741 sono ricoverate in area non critica (ieri 742) e 64 in Terapia intensiva (ieri 59).

CALABRIA

Sono 904 i nuovi casi di Covid registrati in Calabria rispetto a ieri, con una percentuale di tamponi positivi del 17,68%. Nelle ultime 24 ore, secondo quanto riportato nel bollettino della Regione, sono state 6 le persone decedute nelle ultime 24 ore a causa del coronavirus (in totale dall’inizio dell’emergenza le vittime sono 2.008). Gli attualmente positivi sono 45.821 (-282). Risultano, inoltre, ricoverate 349 persone in reparto (+6) e 31 in rianimazione (dato invariato rispetto a ieri).

SICILIA

In Sicilia 2.524 nuovi contagi e 19 decessi che fanno salire i casi totali a 716.292 e le vittime a 9.055. Gli attuali positivi sono 260.900, +894; i guariti 446.337, +1.770. Il maggior numero di nuovi casi in provincia di Palermo, 660; seguono quelle di Catania, 638; e Messina, 341. I ricoverati con sintomi sono 1.314, 116 in terapia intensiva, 7 del giorno; 19.703 i tamponi effettuati. Indice di positivita’ al 12,8%.

SARDEGNA

In Sardegna sono 993 i nuovi casi confermati di positività al Covid, di cui 745 diagnosticati con test antigenico. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 4.267 tamponi. L’ultimo aggiornamento della Regione segnala anche 10 decessi: due uomini di 53 e 82 anni, nel Nord Sardegna; una donna di 90 e un uomo di 92 anni, nel Sud Sardegna; due donne di 76 e 83 anni, nella Città Metropolitana di Cagliari; un uomo di 60 anni, nell’Oristanese; altri tre positivi nel Nuorese. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 30, due in più rispetto a ieri, mentre quelli in area medica sono 403, sei in meno. Sono 33.986 le persone in isolamento domiciliare, 36 in più.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source