Coronavirus Italia, il bollettino di oggi 9 agosto 4.200 nuovi casi e 22 morti

Pubblicità
Pubblicità

VALLE D’AOSTA

Salgono a 128 gli attuali contagiati dal Covid-19 in Valle d’Aosta. Nelle ultime 24 ore è stato rilevato un nuovo caso. I ricoverati all’ospedale Parini sono sempre tre (nessuno in terapia intensiva). I guariti sono tre. E’ quanto si legge nel bollettino della Regione Valle d’Aosta in base ai dati dell’Usl. Le vittime dall’inizio della pandemia restano 473.

TRENTINO

Dopo 35 giorni consecutivi rimangono a 0 i decessi da Covid in Trentino dove, però, il virus continua a colpire un pò in tutte le fasce d’età. Ieri i nuovi casi positivi sono stati 16. Rimane stabile – anzi un miglioramento lo si deve all’uscita dal reparto di rianimazione di un paziente – la situazione negli ospedali dove a fronte di 3 nuovi ricoveri ci sono state altrettante dimissioni: 16 dunque il numero di pazienti ricoverati, nessuno in terapia intensiva.
 

Made with Flourish

ALTO ADIGE

I laboratori dell’Azienda sanitaria nelle ultime 24 ore hanno effettuato 209 tamponi PCR e registrato un nuovo caso positivo. Inoltre dei 1090 test antigenici 4 erano positivi. Restano 9 i pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri, altri due sono ricoverati nei reparti di terapia intensiva. Due i pazienti Covid-19 in isolamento nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes. Non sono stati registrati nuovi decessi, pertanto il numero dei decessi complessivi da inizio pandemia rimane stabile a 1.184. Attualmente le persone in quarantena sono 886.

PIEMONTE

Oggi in Piemonte 90 contagi e nessun decesso. Lo ha comunicato l’unità di crisi della Regione Piemonte: 90 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 19 dopo test antigenico), pari all’1,2% di 7.299 tamponi eseguiti, di cui 5.479 antigenici.

VENETO

Sono 425 i positivi al Covid in Veneto nelle ultime 24 ore su 13.266 tamponi per un tasso di positività del 3,2%: il totale dei casi da inizio pandemia sale a 442.114. A fornire i numeri del bollettino il presidente di Regione Veneto Luca Zaia. Sono due i decessi nello stesso arco temporale per un complessivo di 11.649. Gli attuali positivi sono 13.779. In calo i ricoverati di -2 per 206 in totale: di cui 24 in terapia intensiva (+1) e 182 in area non critica (-3). “La quasi totalità dei ricoveri in terapia intensiva, a parte due, sono non vaccinati, mentre in reparto il 66% sono non vaccinati”, ha aggiunto Zaia.

Made with Flourish

LOMBARDIA

Si abbassa la curva dei contagi in Lombardia, complice la forte riduzione del numero dei tamponi del weekend. Nelle ultime 24 ore si sono registrati 200 casi di Covid-19 e un morto. Dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono 33.839. I tamponi processati sono stati 10.975, con un indice di positività dell’1,8%. I pazienti covid in terapia intensiva salgono a 37 (+2), mentre i ricoverati calano a 275 (-1).
 

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 1.087 tamponi molecolari sono stati rilevati 7 nuovi contagi con una percentuale di positività dello 0,64%. Sono inoltre 342 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 3 casi (0,88%). Nella giornata odierna non si registrano decessi; una persona è ricoverata in terapia intensiva, mentre in altri reparti sono in cura 26 persone.

LIGURIA

Sono 76 i nuovi positivi al Covid-19 in Liguria, a fronte di 1320 tamponi molecolari e 1234 test antigenici rapidi. A Imperia sono 11, a savona 5, a Genova 43, nel Tigullio 4 e alla Spezia 13. Ci sono tre ricoverati in più negli ospedali, per un totale di 66 pazienti, di cui 15 in terapia intensiva. Non si registrano decessi. Sono stati consegnati fino a oggi 1.921.935 vaccini e ne sono stati somministrati
1.808.854, il 94% spiega in una nota la Regione.

EMILIA-ROMAGNA

Un decesso – una donna di 96 anni residente in provincia di Ferrara – e 642 positivi in più rispetto a ieri, su un totale di 13.273 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 4,8%, un valore non indicativo dell’andamento generale visto il numero di tamponi effettuati, che la domenica è inferiore rispetto agli altri giorni. L’età media è 34,8 anni.

TOSCANA

In Toscana sono 257.588 I casi di positività al virus, 492 in più rispetto a ieri (483 confermati con tampone molecolare e 9 da test rapido antigenico). I nuovi casi sono lo 0,2% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,1% e raggiungono quota 239.846 (93,1% Dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 5.338 tamponi molecolari e 1.135 antigenici rapidi, di questi il 7,6% è risultato positivo. I ricoverati sono 283 (25 in più rispetto a ieri), di cui 30 in terapia intensiva (7 in più). Si registrano 3 nuovi decessi: 3 uomini, con un’età media di 88 anni. L’età media dei 492 nuovi positivi odierni è di 36 anni circa (26% ha meno di 20 anni, 35% tra 20 e 39 anni, 23% tra 40 e 59 anni, 10% tra 60 e 79 anni, 6% ha 80 anni o più). Complessivamente, 10.527 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (204 in più rispetto a ieri, più 2%). Sono 12.618 (1.116 In più rispetto a ieri, più 9,7%) le persone in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate. Le persone ricoverate sono complessivamente 283 (25 in più rispetto a ieri, più 9,7%), 30 in terapia intensiva (7 in più rispetto a ieri, più 30,4%). Mentre le persone decedute da inizio pandemia sono 6.932.

Made with Flourish

UMBRIA

Arrivano a 30, quattro in più di domenica, i ricoverati Covid in Umbria, uno dei quali (dato stabile) in terapia intensiva. Lo riporta il sito della Regione. Nell’ultimo giorno sono stati registrati 31 nuovi positivi (erano stati 22 lunedì della scorsa settimana), nessun morto e 18 guariti. Gli attualmente positivi sono ora 2.068, 13 in più del giorno precedente. Sono stati analizzati 500 tamponi e 1.002 test antigenici, con un tasso di positività del 2 per cento sul totale (era 1,86 lo stesso giorno della scorsa settimana).

LAZIO

Oggi si registrano 474 nuovi casi. Positivi, compresi i recuperi (-80), 3 decessi, compresi i recuperi ( = ) i ricoverati sono 438 (+40), le terapie intensive sono 62 (+8). I casi a roma città sono a quota 280. Rt in calo, incidenza costante, pressione sulla rete ospedaliera rimane bassa. Continua la frenata della variante delta nel Lazio”. Lo ha scritto in una nota l’assessore alla sanità e integrazione sociosanitaria della regione Lazio, Alessio D’amato.

MARCHE

Nelle Marche sono 46 i positivi al coronavirus rilevati nell’ultima giornata con un’incidenza su 100mila abitanti di 77,79. I ricoveri, fa sapere il Servizio Sanità della Regione, aumentano di quattro unità (55) e non si è registrato alcun decesso nell’ultima giornata (totale vittime resta 3.041). A livello provinciale il maggior numero di contagi giornalieri si è verificato a Pesaro Urbino (23), seguita da Ancona (17), Macerata (4), Fermo (1); un caso da fuori regione. Eseguiti in totale 737 tamponi in 24ore – 331 nel percorso diagnostico, 100 test rapidi (10 positivi) e 406 nel percorso guariti con una percentuale di positività al 13,9%. Le persone con sintomi sono otto; 12 i casi di contatto stretti, 19 i contatti domestici, uno in setting lavorativo e due in ambiente di vita socialità. Per quanto riguarda i ricoverati, resta invariata la situazione in terapia intensiva (6); un degente in più in Semintensiva (8) e tre in più nei reparti non intensivi (41). I positivi in isolamento domiciliare sono 2.808 (+18), il totale di positivi (isolati più ricoverati) sale a 2.863 (+22) e i guariti ora sono 101.017 (+20). Intanto le quarantene per contatti con contagiati passano a 4.153 (+75).

ABRUZZO

Sono 25 i nuovi casi di Covid-19 accertati nelle ultime ore in Abruzzo. Sono emersi, come ogni lunedì, da un basso numero di tamponi molecolari, 1.252: è risultato positivo il 2% dei campioni. Eseguiti anche 886 test antigenici. In aumento i ricoveri, che passano dai 44 di ieri ai 50 di oggi. Le ospedalizzazioni, nel giro di due settimane, sono raddoppiate. Il tasso di occupazione dei posti letto è fermo all’1% per le terapie intensive e sale al 4% per l’area medica, rimanendo comunque lontano dalle soglie da zona gialla. Non si registrano decessi: il bilancio delle vittime è fermo a 2.515. I nuovi positivi hanno età compresa tra 2 e 100 anni. Gli attualmente positivi sono 1.801 (-20): 49 pazienti (+6 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica e uno (invariato) è in terapia intensiva, mentre gli altri 1.751 (-26) sono in isolamento domiciliare. I guariti sono 72.591 (+46). Dei 76.907 casi complessivamente accertati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza, 19.459 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+6 rispetto a ieri), 19.840 in provincia di Chieti (invariato), 18.801 in provincia di Pescara (+14), 18.073 in provincia di Teramo (+4) e 616 fuori regione (+5), mentre per 118 (-4) sono in corso verifiche sulla provenienza.

MOLISE

Numero dei nuovi contagi sostanzialmente stabile in Molise nell’ultima settimana, ma sono in leggera crescita il tasso di positività, che passa da 2,4 di lunedì scorso al 2,9 di oggi, e il numero dei ricoveri, da 1 A 5. E’ questa la fotografia dell’andamento della pandemia negli ultimi sette giorni in Molise. I nuovi positivi sono 62 contro i 60 della settimana precedente. Gli attualmente positivi salgono dai 129 di lunedì scorso ai 152 di oggi.

CAMPANIA

Sono 315 i nuovi positivi al covid in Campania, e il numero ridotto di tamponi eseguito di domenica (ieri solo 6.091 contro gli oltre 15mila di sabato) fa impennare il tasso di incidenza al 5,17%, contro il precedente 2,33. Un peggioramento frequente nel bollettino del lunedì, che però oggi evidenzia anche 5 nuove vittime, nelle ultime 48 ore, e un peggioramento sul versante dei ricoveri. Salgono infatti le occupazioni dei posti letto, sia nelle intensive (+3 in un giorno, a quota 17) che nelle degenze, che aumentano a 261 (+12).

Made with Flourish

BASILICATA

Ventuno dei 276 tamponi esaminati ieri in Basilicata sono risultati positivi: lo ha reso noto la task force regionale nel bollettino quotidiano, che segnala un aumento – a quota 25 – delle persone ricoverate negli ospedali di Potenza e di Matera (uno dei quali in terapia intensiva). I positivi in isolamento domiciliare sono 902. Per quanto riguarda le vaccinazioni, ieri ne sono state eseguite 3.672: i lucani che hanno ricevuto la prima dose sono 367.559 (66,4 per cento), mentre quelli che hanno avuto anche la seconda sono 279.913 (50,6 per cento).

PUGLIA

Salgono a 16 i pazienti ricoverati nelle terapie intensive covid della puglia in cui oggi sono stati registrati due nuovi ingressi. Lo rende noto il report quotidiano del ministero della salute. Sono 107 invece i degenti dei reparti di area non critica covid.
 

CALABRIA

Sono 92 i casi positivi, ieri erano 104, riscontrati nelle ultime 24 ore in Calabria con 1.649 tamponi eseguiti e un tasso di positività del 5,58%. Due le persone decedute, una in provincia di Catanzaro e l’altra in quella di Cosenza che portano il totale delle vittime a 1.268. Aumentano di tre unità i ricoverati nei reparti di cura, 87 mentre si mantiene stazionario il dato delle terapie intensive, 4.

SICILIA

Sono 923 i nuovi casi di Covid19 registrati nelle ultime 24 ore in Sicilia a fronte di 17356 tamponi processati nell’isola. L’incidenza scende al 5,3% ieri era al 9%. L’isola resta al primo posto per nuovo contagio giornaliero. Gli attuali positivi sono 14.939 con un aumento di altri 862 casi. I guariti sono 59 mentre nelle ultime 24 ore si registrano altre 2 vittime e il totale dei decessi sale a 6.088.

SARDEGNA

Sono 172 i nuovi casi di Covid in Sardegna, secondo l’ultimo aggiornamento del ministero della Salute. Le vittime totali sono 1.516, mentre il numero dei casi di positività diagnosticati dall’inizio della pandemia ha raggiunto i 64.826. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 22 (+1 rispetto a ieri), mentre quelli in area medica sono 109. Le persone in isolamento domiciliare sono 6.539.
 

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source