Coronavirus nel mondo, nuovo picco di contagi nel Regno Unito: 22.868, record da gennaio

Pubblicità
Pubblicità

L’Università di Oxford ha annunciato domenica di aver iniziato a iniettare ai volontari un vaccino sviluppato con AstraZeneca contro la variante beta (“sudafricana”) del coronavirus. Gli studi clinici servono per misurarne l’efficacia.

Nuovo picco di contagi in Gb

Nuovo picco di contagi Covid nel Regno Unito, alimentati dall’aggressiva variante Delta importata dall’India: lo certificano i dati diffusi oggi dal governo britannico con altri 22.868 casi nelle ultime 24 ore censite (su 1,2 milioni di tamponi), record nel Paese dal 28 gennaio. Si tratta di un’impennata evidente, anche se l’effetto dei vaccino continua finora a frenarne l’impatto sui ricoveri negli ospedali, stabili attorno a quota 1.500 in tutti i reparti del Regno, e sui morti giornalieri: che calano addirittura a non più di 3, seppure alleggeriti dal consueto ritardo parziale della raccolta delle statistiche relative al weekend.

Giappone: Olimpiadi, nuove regole per gli arrivi dopo i primi contagi tra gli atleti

Gli atleti e gli altri membri delle delegazioni che giungeranno in Giappone in vista delle Olimpiadi e delle Paralimpiadi di Tokyo dovrebbero essere poste immediatamente in isolamento se tra i loro membri verranno individuati soggetti positivi al coronavirus. Lo ha dichiarato ieri Hidemasa Nakamura, responsabile del principale centro operativo dei Giochi e funzionario del Comitato organizzatore delle Olimpiadi, dopo i casi di contagio tra gli atleti dell’Uganda giunti nel Paese per l’evento. Tra i nove atleti ugandesi giunti in Giappone, uno era risultato positivo alla Covid-19 al suo arrivo nel Paese, e gli era stato dunque negato l’ingresso; il resto della delegazione aveva potuto comunque viaggiare liberamente sino ad Osaka, dove giorni più ardi un secondo atleta era risultato positivo al virus.

Australia: Covid, nel Queensland torna l’obbligo delle mascherine

Lo Stato australiano di Queensland ha reintrodotto l’obbligo delle mascherine e limiti agli assembramenti nelle abitazioni private, che si sommano alle misure di distanziamento sociale tornate progressivamente in vigore in risposta all’aumento dei casi di Covid-19 nel Paese. A Sidney, la città  più popolosa del Paese, e a Darwin, sono stati decretati lockdown nel fine settimana per contenere alcuni focolai di infezione a grappolo della variante Delta del virus, altamente contagiosa. La Nuova Zelanda, frattanto, ha decretato la sospensione della bolla per i viaggi aerei tra i due Paesi, proprio alla luce dell’aumento dei casi in Australia.

In India continuano ad aumentare i casi

L’India ha riportato lunedì 46.148 nuove infezioni da Covid-19 nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della salute. Il numero totale di casi Covid-19 del paese dell’Asia meridionale è ora pari a 30,27 milioni, mentre i decessi totali sono a 396.730. I decessi legati al coronavirus in India sono aumentati di 979 durante la notte.

Made with Flourish

La pandemia ha ucciso almeno 3.919.801 persone in tutto il mondo dalla fine di dicembre 2019. Gli Stati Uniti sono il Paese più colpito sia per numero di morti, 603.966, sia per casi. Il Brasile, che ha 513.474 morti, è seguito da India (395.751), Messico (232.521) e Perù (191.584), il Paese che deplora il maggior numero di morti in rapporto alla sua popolazione. Queste cifre, che si basano sui rapporti giornalieri delle autorità sanitarie nazionali, sono generalmente sottostimate. L’OMS stima che il bilancio della pandemia potrebbe essere da due a tre volte superiore a quello calcolato ufficialmente.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source